3 October, 2022
HomePosts Tagged "Rashid Fahad al Naimi"

[bing_translator]

Il presidente della Regione, Christian Solinas, su invito di Rashid Fahad Al-Naimi, chief executive officer of Investments Endowment della Qatar Foundation, ha visitato oggi per la prima volta l’ospedale Mater Olbia.

«È una struttura sanitaria importantissima per tutta la Sardegna – ha detto il presidente della Giunta regionale – un polo d’eccellenza che vogliamo diventi un punto di riferimento in tutta Europa soprattutto nel campo della ricerca. In particolare su patologie come diabete, Beta talassemia e SLA. Sono venuto qui per constatare i grandi progressi fatti in pochi mesi di attività e per dare un segnale concreto di apprezzamento per l’impegno profuso, in termini di investimenti e di prospettive di occupazione per tutta l’Isola, dalla Qatar Foundation.»

Durante la visita dei reparti della struttura, il presidente ha potuto rilevare l’elevato livello dei dispositivi medici di ultima generazione a disposizione dei pazienti.

[bing_translator]

Il presidente della Regione Christian Solinas ha ricevuto stamane a Villa Devoto Rashid Fahad Al-Naimi, chief executive officer of Investments Endowment della Qatar Foundation, e Tidu Maini, executive committee member Qatar Foundation Investments e QFE.

All’incontro – fissato per discutere sulla possibilità di portare avanti un piano organico di investimenti a medio e lungo termine nei settori strategici di sviluppo dell’Isola – era presente Lucio Rispo, responsabile per gli investimenti diretti di Qatar Foundation Endowment in Italia e amministratore delegato di Sardinia Healthcare and Research Properties. 

«La visita rappresenta un segnale di estrema attenzione e rinnovato interesse del Qatar per l’Isola. La Sardegna vuole consolidare la sua immagine di terra ospitale e affidabile anche per gli interlocutori e investitori esteri», ha sottolineato il presidente Christian Solinas.

Rashid Fahad al Naimi, Ceo della #Qatar Foundation Endowment, ha firmato ieri l’accordo per l’ex #San Raffaele con la #Regione Sardegna, già sottoscritto dal presidente Francesco Pigliaru. L’accordo dà il via ufficiale alla realizzazione del progetto che ribalta il fallimento dell’ex San Raffaele in un investimento internazionale nel settore della Sanità e della ricerca scientifica in Sardegna. Ora si può dire che, in tempi rapidi, aprirà a Olbia un nuovo ospedale di alta specializzazione collegato a un centro di ricerca scientifica di livello internazionale, con un investimento complessivo di 1,2 miliardi di euro. Questa apertura produrrà importanti ricadute sia sulla qualità della sanità sarda, con forti capacità attrattive anche dal resto dell’Italia e dall’estero, sia sulla ricerca scientifica in Sardegna. Dimostra infine che è possibile rispettare i tempi senza rinunciare al rispetto delle regole. 
“La Sardegna mostra al mondo la propria affidabilità – ha commentato il presidente Francesco Pigliaru – e si apre ad altri possibili investitori stranieri. Ad esempio è importante il ruolo scientifico-tecnologico che #General Electric ha dichiarato pubblicamente di voler assumere all’interno di questo progetto. L’accordo inoltre dimostra che i percorsi burocratici possono essere brevi anche senza pericolose scorciatoie né norme di emergenza, come troppo spesso è accaduto in passato con risultati disastrosi.»