30 September, 2022
HomePosts Tagged "Redneck Riders"

[bing_translator]

Quasi 3.500 presenze ed alcuni stand di gastronomia svuotati fin dalle 23.30: sono i dati di ieri, prima delle tre serate di DiPinta. Dove la birra incontra l’arte, l’originale rassegna culturale che coniuga l’arte, l’artigianato e la cucina gourmet con il meglio della produzione brassicola sarda, nazionale ed estera. Inaugurata ieri alle 17.00, è stata immediatamente presa d’assalto da visitatori di tutte le età: «Il bello di DiPinta risiede nella sua formula stessa – racconta entusiasta Fabrizio Moi, organizzatore dell’evento insieme a Carlo Puddu e Alessandra Pilleri – in grado di attrarre un pubblico molto vasto per età e per interessi. Gli incassi sono stati leggermente al di sotto di Isola Birra (evento organizzato sempre da Moi, ndr), ma considerato che DiPinta è alla sua prima edizione, e che la stagione non è più quella estiva, direi che possiamo considerarlo un successo strepitoso».

E lo è stato, al di là dei numeri, per la varietà di attrattive del festival: da un lato le birre artigianali con i mastri birrai (i titolari dei quattro brewpub sono stati ringraziati simbolicamente con originali tavolozze con malti e luppoli al posto delle tempere, realizzati a mano da Puddu e Pilleri, vedi foto), dall’altro le opere d’arte realizzate apposta per l’evento da talentuose firme sarde, e poi l’artigianato e l’hobbistica, lo street food e i piatti gourmet.

La serata è stata accompagnata musicalmente dai Redneck Riders, esplosiva band dalle note rock, heavy blues, country, hellbilly e western, mentre in mezzo al pubblico si esibivano gli Ormus Force, una crew di breakdance capace di coinvolgere, divertire e impressionare.