Sanità

Federico Ibba (Centristi per l’Italia): «Perché la Asl di Cagliari non ha ancora pubblicato le graduatorie definitive per le sostituzioni medici neo-specializzati».

Il coordinatore regionale Centristi per la Sardegna e consigliere comunale di Cagliari, Federico Ibba, interviene sulla situazione di precarietà in cui si trovano i giovani medici neospecializzati di Cagliari, senza lavoro.

«Si vedono i primi effetti del passaggio dell’Asl unica a Sassari – scrive Federico Ibba in una nota – siamo già ad aprile e la Asl di Cagliari non pubblica ancora, termine scaduto il 31 dicembre scorso, le graduatorie definitive per le sostituzioni medici neo-specializzati, ma anche biologi, veterinari, psicologi. La Asl di Sassari invece è diventata brava e, anche se in ritardo, ha pubblicato la graduatoria entro il 31 gennaio.»

«Qual è il problema? – aggiunge Federico Ibba – nel nuovo accordo collettivo nazionale, per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali, veterinari e professioni sanitarie nell’articolo 17 commi 10 e 11 viene spiegata la modalità e i tempi della pubblicazione della graduatoria, nell’articolo 34 le modalità delle sostituzioni. Prima di questo nuovo accordo, chi si specializzava, poteva essere chiamato per eventuali sostituzioni, dalla Asl o dal titolare, ora gli specialisti per poter essere chiamati, devono essere presenti nella graduatoria definitiva che pubblica la Asl di appartenenza. Per essere inseriti nella graduatoria, bisogna presentare domanda entro il 31 gennaio dell’anno precedente, e la graduatoria dev’essere pubblicata entro il 31 dicembre di ciascun anno. Nelle Asl di altre regioni la graduatoria definitiva è stata pubblicata rispettando i tempi dell’accordo collettivo. A Cagliari questo non succede perché se la Asl non pubblica la graduatoria, centinaia di neo specializzati medici, veterinari e delle professioni sanitarie che speravano nelle sostituzioni in attesa dei tanto annunciati concorsi pubblici,  staranno a spasso – conclude Federico Ibba, con amarezza -: a Cagliari, no graduatoria, no party!»

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply