Lavori pubblici

Ignazio Locci (FI) critica l’assessore dei Lavori pubblici Paolo Maninchedda, sui finanziamenti per la portualità del Sulcis.

Il vice presidente del Consiglio regionale Ignazio Locci (FI) critica l’assessore dei Lavori pubblici Paolo Maninchedda, sui finanziamenti per la portualità del Sulcis.

«L’assessore regionale Paolo Maninchedda – scrive in una nota il consigliere regionale di Sant’Antioco – conferma tutti i timori sullo scippo delle risorse per la portualità del Sulcis denunciati nel luglio scorso (nove milioni di euro per le opere portuali di Sant’Antioco, quattro milioni per Carloforte e sei per Calasetta, definanziati con la delibera 40/18 del 2016). E per giustificarsi del definanziamento, aveva addirittura rilanciato promettendo 30 milioni di euro (destinati all’arcipelago) dei 50 del cosiddetto Patto per la Sardegna indirizzati alla portualità della Regione. Ma con la delibera 5/8 del 2017 (interventi definanziati e successiva ricopertura finanziaria su FSC 2014-2020) scopriamo che per l’assessore due milioni sono più che sufficienti: uno per “Carloforte – Lavori di completamento dei banchinamenti interni del porto di Carloforte – Sistemazione pavimentazioni ed arredi degli ambiti del molo di sottoflutto portuali alla radice”, e un altro per “Calasetta – Piano Sulcis – Opere di sottoflutto, banchinamenti ed escavo fondali del Porto”. Prendiamo definitivamente atto – conclude Ignazio Locci – che Maninchedda ci prende in giro.»

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply