Enti locali

Tre consiglieri di minoranza del comune di Giba hanno presentato un’interrogazione urgente con la quale chiedono il ripristino immediato della funzionalità dell’impianto semaforico.

I consiglieri di minoranza del comune di Giba, Learco Fois, Roberto Zanda e Michele Orrù, hanno presentato  un’interrogazione urgente con la quale chiedono il ripristino immediato della funzionalità dell’impianto semaforico «incomprensibilmente disattivato o guasto da oltre un mese» e sollecitano risposte a precedenti interrogazioni, ancora senza risposta (richiesta di videoregistrazione dei Consigli comunali e la pubblicazione nel sito del Comune, presentata il 13/04/2017; richiesta di avviamento secondo turno del cantiere di forestazione anno 2013 per il quali i disoccupati stanno attendendo da ormai dieci mesi, presentata il 26/10/2017).

Nell’interrogazione, i tre consiglieri di minoranza denunciano che, in questo lungo periodo in cui il semaforo è rimasto spento, si sono registrati già due gravi incidenti stradali, uno in particolare, considerata la dinamica (furgone contro porta d’ingresso di un’abitazione dopo essere uscita dallo stop) avrebbe potuto avere conseguenze molto più pesanti che, solo per fortuna e grazie al cielo, non si sono verificate. Accertato che «il permanere di questo ingiustificabile ed incomprensibile immobilismo dell’Amministrazione comunale può essere causa di ulteriori gravi pericoli per la incolumità e la sicurezza pubblica, non solo per gli automobilisti, ma anche per gli ignari cittadini che si trovano a dover passare in quell’area o ad attraversare l’incrocio» e, infine, «che questo pericolo è fortemente aggravato dal fatto che in assenza di semaforo funzionante la segnaletica stradale sia orizzontale che verticale è del tutto insufficiente per non dire completamente inesistente per poter garantire un minimo di sicurezza stradale», Learco Fois, Roberto Zanda e Michele Orrù «chiedono di intervenire con la massima possibile sollecitudine al ripristino dell’impianto semaforico, al fine di mettere in sicurezza quel pericoloso tratto di strada e garantire, conseguentemente, l’incolumità e la sicurezza pubblica».

Comments

comments

Tags: , ,

Leave a Reply