26 July, 2021
HomePosts Tagged "Learco Fois"

Tra le centinaia di ultraottantenni cui sono stati somministrati i vaccini anti Covid-19 nel Centro allestito nella palestra della scuola Deledda – Pascoli, a Carbonia, c’era anche un ultracentenario: Casimiro Fois.

A poche ore dalla scomparsa di un altro ultracentenario, Eraldo Secchi, mancato ieri a San Giovanni Suergiu all’età di 104 anni, Casimiro Fois, 103 anni compiuti il 5 ottobre dello scorso anno, ancora in buono stato di salute, si è sottoposto alla vaccinazione insieme alla moglie Maddalena, 94 anni. Ad accompagnarlo a Carbonia, sono stati due dei cinque figli, Learco e Teresina, presente anche una nutrita delegazione della sezione di Carbonia dell’ANMIG, l’associazione dei mutilati ed invalidi di guerra, della quale è socio da anni.

 

[bing_translator]

Andrea Pisanu, candidato della lista “Giba e Villarios uniti” è stato confermato sindaco di Giba con 798 voti, il 59,42%. Battuto come cinque anni fa Learco Fois, candidato della lista “Progettiamo il domani per Giba e Villarios”, sindaco per due consiliature dal 2005 al 2015, fermatosi a 545 voti, il 40,58%.

La lista “Giba e Villarios uniti” ha eletto 8 consiglieri, la lista “Progettiamo il domani per Giba e Villarios” 4 consiglieri.

Il risultato ricalca sostanzialmente quello di cinque anni fa, quando Andrea Pisanu si impose con 870 voti, il 58,90%, contro i 607 voti di Learco Fois, il 41,09%.

Ieri ed oggi hanno votato 1.358 dei 2.025 elettori aventi diritto, il 67,06% (nel 2015 la percentuale dei votanti fu del 71,47%).

Le preferenze e i consiglieri eletti (in grassetto).

Lista “Giba e Villarios uniti” 8 eletti

Emanuele Pistis 262

Alberto Pittoni 83

Debora Etzi Carboni 56

Gianmarco Fai 47

Nicola Demontis 39

Francesca Murgia 39

Antonello Meloni 36

Roberto Pireddu 34

Maria Dolores Piroddi 30

Francesco Marongiu 24

Federico Antonio Bachis 16

Lista “Progettiamo il domani per Giba e Villarios” 4 eletti (il candidato sindaco non eletto e i tre più votati)

Graziano Cullurgioni 86

Michele Orrù 77

Andrea Diana 59

Michela Aru 55

Anna Maria Rita Cancedda 39

Marco Manca 38

Maria Monni 32

Roberto Zanda 24

Onofrio Pittoni 22

Mauro Schirru 17

Giuseppe (noto Pino) Atzeni 15

Rina Pinna 11

[bing_translator]

Manca ancora l’ufficialità, ma il sindaco uscente Andrea Pisanu è avviato verso la conferma al comune di Giba. Il candidato della lista “Giba e Villarios uniti” è avanti con un margine consistente sia al centro del paese sia nella frazione di Villarios, sullo sfidante, l’ex sindaco Learco Fois, candidato della lista “Progettiamo il domani per Giba e Villarios”.

[bing_translator]

Alle elezioni amministrative per il rinnovo del Consiglio comunale di Giba, in programma il 25 e 26 ottobre, l’ex sindaco Learco Fois sfiderà il sindaco uscente Andrea Pisanu. A distanza di cinque anni e mezzo, dunque, gli sfidanti sono gli stessi, questa volta a parti invertite.

Andrea Pisanu capeggia la lista “Giba e Villarios Uniti” – Amministriamo il presente per costruire il futuro.

Gli undici candidati alla carica di consigliere comunale che sostengono la candidatura a sindaco di Andrea Pisanu, sono:

Federico Antonio Bachis
Nicola Demontis
Debora Etzi Carboni
Gianmarco Fai
Francesco Marongiu
Antonello Meloni
Francesca Murgia
Roberto Pireddu
Maria Dolores Piroddi
Emanuele Pistis
Alberto Pittoni

Learco Fois capeggia la lista “Progettiamo il domani per Giba e Villarios”.

I dodici candidati alla carica di consigliere comunale che sostengono la candidatura a sindaco di Learco Fois, sono:

Michela Aru

Giuseppe (noto Pino) Atzeni

Anna Maria Rita Cancedda

Graziano Cullurgioni

Andrea Diana

Marco Manca

Maria Monni

Michele Orrù

Rina Pinna

Onofrio Pittoni

Mauro Schirru

Roberto Zanda

 

 

 

 

[bing_translator]

«Continua inesorabile la perdita dei servizi del nostro Comune.» Lo denunciano, in un comunicato diffuso stamane, i tre consiglieri del gruppo di minoranza del comune di Giba, Learco Fois, Roberto Zanda e Michele Orrù.

«E’ giustificabile che la farmacia comunale, nata per dare servizi ai cittadini, riduca drasticamente l’orario di apertura al pubblico, chiudendo per tutto il mese di agosto il lunedì sera, il martedì mattina, il giovedì sera e per l’intera giornata di sabato, perché non si trovano farmacistichiedono i tre consiglieri di minoranza -? E’ credibile? E’ normale che, a fronte di diverse e fin troppo elementari soluzioni per mantenere il normale orario di apertura della farmacia al pubblico, il Sindaco preferisca chiuderla, obbligando i cittadini a recarsi in altri Comuni per acquistare i farmaci?»

«Il posto di farmacista è vacante da quattro anni, il bando è stato pubblicato circa un anno fa ed annullato perché sbagliato. Siamo ancora in attesaaggiungono Learco Fois, Roberto Zanda e Michele Orrù -. L’anno scorso la farmacia ha accertato un’allarmante perdita degli utili di circa 60.000 euro, una cifra pazzesca per un Comune come il nostro. In pratica si è incassato circa il 60% in meno degli anni passati. Però ci possiamo permettere di chiuderla, così si consolidano le perdite e si creano ulteriori disservizi ai cittadini.»

I tre consiglieri di minoranza denunciano inoltre «la mancanza di un vigile urbano in paese dal mese di giugno, tutta l’estate senza nessun controllo del traffico, la verifica ed il rispetto delle norme del codice della strada e, soprattutto, senza la presenza di un segnale di garanzia e di sicurezza per il cittadino». E ancora «la chiusura dal 10 agosto al 7 settembre dell’ufficio per il rilascio ed il rinnovo del tesserino per la caccia che riapre la settimana prossima».

«Ma quali altri servizi si devono sopprimere o cosa deve ancora succedere di disastroso per dichiarare il totale fallimento di questa Amministrazione?», concludono Learco Fois, Roberto Zanda e Michele Orrù.

[bing_translator]

Dopo la segnalazione fatta all’assessorato regionale degli Enti locali, i consiglieri comunali di minoranza del comune di Giba Learco Fois, Roberto Zanda e Michele Orrù hanno rivolto al sindaco Andrea Pisanu e al direttore generale dell’assessorato regionale degli Enti locali Umberto Oppus, una nuova richiesta di una sollecita risposta a tre interrogazioni, nonché di accesso agli atti per ottenere l’elenco nominativo con relativi importi dei buoni viveri e del banco alimentare.

«Siamo costretti, ancora una volta, a sollecitare le risposte del Sindaco e della Segretaria Comunale in quanto, da ormai diverso tempo, addirittura una da tre anni, le interrogazioni e l’accesso agli atti della minoranza rimangono senza riscontro», scrivono i tre consiglieri di minoranza.

«Chiediamo al Prefetto e al Direttore Generale degli Enti locali e Urbanistica, di intervenire, nel rispetto delle proprie competenze, richiamando il Sindaco e la segretaria comunale d.ssa Pisci alle proprie responsabilità, affinché riscontrino, nel più breve tempo possibile, e comunque, nei tempi previsti dalla legge, le richieste dei consiglieri comunali per consentire a questi ultimi di poter esercitare correttamente il proprio ruolo – aggiungono i tre consiglieri di minoranza -.

1 – Accesso agli atti ai sensi dell’art. 46 della L. 267/2000 del 20/04/2020 prot. 2346 per il rilascio degli elenchi nominativi, con relativi importi, dei cittadini beneficiari dei buoni spesa di cui all’ordinanza del Capo del dipartimento della Protezione civile n. 65 del 29.3.2020, nonché di coloro che hanno usufruito del banco alimentare; senza risposta.

2 – interrogazione relativa alla gestione ed il controllo degli impianti fotovoltaici installati negli edifici comunali, inviata via pec in data 23.01.2020 prot. 474 sollecitata in data 2/03/2020 prot. 1389 ancora senza risposta;

3 – interrogazione urgente per la realizzazione dei parcheggi in area P.E.P: di viale Eleonora d’Arborea del 2/03/2020 prot. n 1389; ancora senza risposta;

4 – interrogazione per la videoregistrazione dei Consigli comunali, inviata via pec il 13/04/2017, sollecitata diverse volte per iscritto e tantissime altre volte verbalmente in occasione dei Consigli comunali ancora senza alcuna risposta.

[bing_translator]

La comunità di Villarios ha festeggiato ieri il suo terzo centenario. Isabella Fois ha raggiunto nel “Club” il fratello Casimiro e Mariuccia Manigas. Quello di Villarios, frazione del comune di Giba di “soli” 450 abitanti, è un record invidiabile.

Isabella Fois – come sottolineato sorella di Casimiro, reduce dai festeggiamenti per il suo 102° compleanno e zia di Learco, consigliere comunale ed ex sindaco di Giba -, sposata con Claudino Portas, ha avuto quattro figli di cui tre viventi: Enzo, Arturo e Cecilia. Vanda è mancata diversi anni fa. I figli le hanno dato tre nipoti. E’ rimasta vedova oltre trent’anni fa.

Alleghiamo un album fotografico dei festeggiamenti che l’hanno vista protagonista con il fratello ultracentenario Casimiro, con il quale è molto legata. Ancora in buone condizioni fisiche e lucida, ha ricordato tanti episodi di vita vissuta, tra i quali quello risalente alla fine della guerra, quando al rientro a casa di Casimiro, è stata lei a liberare il suo corpo da molte schegge dei proiettili che lo hanno raggiunto durante i combattimenti. Sono ancora tante, comunque, quelle che gli sono rimaste addosso.

Ricordiamo che Casimiro nel 2008 ha voluto racchiudere i suoi ricordi e memorie di guerra in un piccolo libro che ha dedicato a sua moglie Maddalena e ai figli Mario, Learco, Teresina, Luisella e Pier Paolo, nel quale ha raccontato come sia riuscito ad uscire vivo da tante situazioni drammatiche.

[bing_translator]

A distanza di oltre 62 ore dalla chiusura dei seggi, c’è ancora incertezza sulla definitiva composizione del XVI Consiglio regionale della Sardegna. In alcuni seggi di Comuni di diverse Circoscrizioni elettorali, tra i quali il comune di Giba, nella circoscrizione di Carbonia Iglesias, infatti, le operazioni di scrutinio non sono state concluse e le schede sono state consegnate agli uffici della Corte d’Appello di Cagliari che provvederà al conteggio e quindi alla redazione dei verbali finali. Al conteggio definitivo delle preferenze dei singoli candidati alla carica di consigliere regionale della circoscrizione di Carbonia Iglesias, dunque, mancano quelle delle tre sezioni di Giba. Da rilevazioni ufficiose, abbiamo appreso che il più votato a Giba è stato l’ex sindaco Learco Fois, della lista Pro Sardinia Unione di Centro, con 268 preferenze; secondo Fabio Usai, della lista 4 Mori Solinas Presidente, 139; terzo Paolo Luigi Dessì (4 Mori Solinas Presidente) 67; quarto Gianluigi Rubiu (Fratelli d’Italia) 60; quinto Andrea Tunis (Sardegna20Venti) 52.

Alla conclusione delle operazioni di scrutinio delle schede delle tre sezioni del comune di Giba e di altre tre sezioni della circoscrizione di Oristano, è legata l’assegnazione di uno dei tre seggi spettanti alla lista Fratelli d’Italia, per il quale sono in corsa Gianluigi Rubiu, candidato nella circoscrizione di Carbonia Iglesias, dove la lista finora – senza i voti di Giba – ha ottenuto 3.976 voti, il 7,38%, con 2.644 preferenze personali; e Francesco Mura, candidato nella circoscrizione di Oristano, dove la lista ha ottenuto finora – con tre sezioni ancora in sospeso – 3.616 voti, il 5,26%, con 1.309 preferenze personali.

[bing_translator]

Anche l’Udc e Fratelli d’Italia hanno ufficializzato le liste dei candidati per la circoscrizione di Carbonia Iglesias alle Regionali del 24 febbraio, entrambe collegate alla candidatura a governatore di Christian Solinas.

Per l’Udc i candidati sono Learco Fois (consigliere in carica ed ex sindaco del comune di Giba), Patrizia Congiu (ex assessore del comune di Carloforte), Luigi Perseu noto Ginetto (ex sindaco di Iglesias) ed Angela Scarpa (assessore dei Servizi sociali in carica del comune di Iglesias).

I candidati della lista Fratelli d’Italia sono Gianluigi Rubiu (consigliere regionale uscente), Veronica Impera (assessore in carica del comune di Santadi), Orietta Mura (assessore in carica del comune di Portoscuso) e Massimo Melis (consigliere comunale in carica ed ex assessore del comune di Sant’Antioco).