Banche / Concorsi

C’è tempo fino al 30 luglio per candidarsi al concorso della Banca d’Italia che prevede l’inserimento di 5 assistenti con esperienza nel campo della supervisione.

C’è tempo fino al 30 luglio per candidarsi al concorso della Banca d’Italia: è previsto l’inserimento di 5 assistenti con esperienza nel campo della supervisione. I vincitori lavoreranno a Roma presso il Servizio Banconote, struttura caratterizzata da una spiccata specificità industriale, connessa con la produzione delle banconote in euro, e da u’ elevata proiezione internazionale
La Banca d’Italia è la banca centrale della Repubblica Italiana, parte integrante dal 1998 del sistema europeo delle banche centrali.

I  candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

  •     Diploma conseguito con un voto di almeno 80/100 o 48/60
  •     Maggiore età
  •     Cittadinanza italiana, di altro Stato membro dell’Unione Europea o altra cittadinanza
  •     Idoneità fisica alle mansioni
  •     Godimento dei diritti civili e politici
  •     Non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere in Banca d’Italia.

Le prove consistono in una prova scritta e in una prova orale. La prova scritta prevede una prova tecnica cioè lo svolgimento  di 2 quesiti a risposta sintetica, anche su casi pratici e/o a contenuto progettuale, scelti dal candidato tra quelli proposti dalla Commissione; ed un elaborato in lingua inglese su argomenti di attualità. La prova orale, in cui potranno essere discussi con il candidato anche casi pratici, è volta ad accertare: le conoscenze  tecniche; la capacità espositiva; la capacità di cogliere le interrelazioni tra gli argomenti; la capacità di giudizio critico. La conversazione in lingua inglese è volta a verificarne il livello di conoscenza in relazione a un utilizzo dell’inglese come strumento di lavoro.

Comments

comments

Leave a Reply