Guardia Costiera

Balneazione, pesca, transito, sosta ed ancoraggio di unità navali vietati a Su Portixeddu Accuau, a Sant’Antioco, fino alla rimozione dell’ordigno bellico segnalato sul fondale

A seguito della segnalazione da parte di un privato della presenza di un ordigno bellico adagiato in fondo al mare a Su Portixeddu Accuau, il tenente di vascello (CP) Francesco D’Istria, Capo del Circondario Marittimo di Sant’Antioco e Comandante del Porto Sant’Antioco ha firmato l’ordinanza n° 35/2020, con la quale ha disposto che, con decorrenza immediata e fino alla rimozione dell’ordigno, al fine di prevenire potenziali pericoli a garantire la pubblica incolumità, nella zona in questione centrata sul punto di coordinate geografiche predetto, è interdetta la balneazione, il transito, la sosta e l’ancoraggio di qualsiasi unità navale, nonché la pesca anche subacquea, le immersioni in apnea o con bombole, il posizionamento di attrezzi da pesca e non ed ogni attività marittima che comporti la presenza di cose o persone non autorizzate per un raggio di 100 (cento) metri di specchio acqueo dell’area sopra individuata.

L’ordinanza prevede che il comune di Sant’Antioco provveda a posizionare idonea cartellonistica a terra al fine di evitare pericoli per la pubblica e privata incolumità.

Comments

comments

Leave a Reply