17 May, 2021
Home2013Giugno

Giba

Il sindaco di Giba, Learco Fois, ha rivolto un accorato appello ai cittadini per sollecitarli ad una maggiore collaborazione sulla raccolta differenziata dei rifiuti.

«Sai risultati dell’ultimo trimestre 2013 sulla raccolta differenziata – scrive Fois in un comunicato indirizzato a tutti i cittadini – è emerso, purtroppo, che il nostro paese risulta tra quelli meno virtuosi con una percentuale al di sotto di quella prevista dalla legge. Questo significa che, non raggiungendo la percentuale minima prevista per legge, siamo costretti a pagare delle penalità che, inevitabilmente, incideranno pesantemente sulle tasche dei cittadini, in quanto avranno come conseguenza quella di aumentare la tassa sui rifiuti.»

«La mancata corretta selezione della differenziata da parte di non poche persone – aggiunge il sindaco di Giba – vanifica il lavoro e l’impegno della stragrande maggioranza delle famiglie che invece con pazienza e spirito civico si applicano nel differenziare correttamente i rifiuti. In conseguenza di quanto premesso, per evitare di aumentare la tassa sulla raccolta dei rifiuti, non ci rimane altro da fare che effettuare delle verifiche e dei controlli sulle buste dei rifiuti indifferenziati (buste nere) depositate di fronte alla propria abitazione, per verificare se all’interno di esse vi siano dei rifiuti che non sono stati correttamente differenziati (umido, plastica, vetro, cartone, lattine) che invece si rinvengono nelle buste nere della indifferenziata.»

«Pertanto – sottolinea ancora Learco Fois – nel caso si rinvengano all’interno delle buste nere dell’indifferenziata, rifiuti da differenziare, verrà elevata al cittadino trasgressore una pesante sanzione amministrativa, Si invitano, pertanto, tutti i cittadini a prestare la massima attenzione nel differenziare in modo corretto i rifiuti, in primo luogo per evitare di pagare la multa, ma anche, io direi soprattutto, per scongiurare un aumento certo della tassa sulla raccolta dei rifiuti (nuova Tares)»

«Gli incaricati dei controlli che inizieranno immediatamente – conclue il sindaco di Giba – saranno i vigili urbani che agiranno in collaborazione con la ditta incaricata del ritiro dei rifiuti.»

«La Corte dei Conti ha registrato il decreto attuativo della legge Crescita che rende possibile la fiscalità di vantaggio nei 23 comuni del Sulcis Iglesiente e nelle regioni del Mezzogiorno che hanno inteso riprogrammare parte dei loro fondi europei a questo scopo.»

Lo ha reso noto il deputato del Partito Democratico Francesco Sanna, che nella precedente legislatura aveva proposto in Senato, con successo, l’allargamento alla Sardegna della possibilità di sperimentare le zone franche urbane e la sperimentazione di un’unica zona di esenzione fiscale nel Sulcis Iglesiente.

Per le piccole e piccolissime imprese, anche a titolo individuale, sarà possibile richiedere e godere di una dotazione finanziaria per compensare (entro un massimo di 200 mila euro) le principali tasse e imposte a loro carico: IRPEF ed IRES, IRAP, INPS dei dipendenti, IMU.

«Ora – aggiunge Sanna – occorre che la Regione Sardegna, senza perdite di tempo, indichi al Ministero dello Sviluppo Economico, che gestirà il bando, le eventuali riserve finanziarie a favore di determinate categorie di imprese. La Provincia di Carbonia Iglesias ha deliberato e trasmesso una sua proposta, io penso che vada bene.»

«Il decreto prevede le modalità di attuazione della Zone di esenzione fiscale anche per le regioni che hanno espresso la volontà di finanziare la sperimentazione con i fondi dell’Unione Europea, a forte rischio di restituzione per i ritardi della spesa. Circa 350 milioni di euro verranno messi a disposizione della misura in Sicilia, Puglia, Calabria, Basilicata e Campania, che hanno provveduto alla rimodulazione dei loro programmi in accordo con il Ministro della Coesione Territoriale. Unica Regione che manca all’appello è la Sardegna. Nella nostra Isola potrebbero partire Zone di esenzione fiscale nei quartieri disagiati di Cagliari, Quartu Sant’Elena, Selargius, Oristano, Alghero, Sassari ed Olbia, mentre Carbonia ed Iglesias inizieranno l’applicazione nell’ambito del Piano Sulcis. Altre Regioni, come la Sicilia hanno individuato con legge propri parametri per individuare territori dove trova applicazione la fiscalità di vantaggio, e tali aree sono state introdotte nell’accordo con il Governo. Perché la Sardegna – al di là del Sulcis Iglesiente – rimane al palo?

Sulla posizione della Regione Sardegna – conclude Francesco Sanna – sto chiedendo chiarimenti, in una interrogazione, al Ministro della Coesione Territoriale, professor Carlo Trigilia.»

Francesco Sanna, deputato del Partito Democratico.

Francesco Sanna, deputato del Partito Democratico.

La Asl 7 ha provveduto a pagare direttamente gli stipendi di gennaio, febbraio, marzo e aprile scorsi in favore di circa 60 lavoratori dipendenti dell’Aias sostituendosi in tal modo alla stessa Associazione. Nei giorni scorsi diversi di questi dipendenti hanno chiesto alla ASL notizie circa il pagamento dello stipendio di maggio. Al riguardo il Direttore generale della Asl 7, Maurizio Calamida, ha diffuso una nota nella quale spiega che «in questi giorni la Asl sta provvedendo a pagare all’Aias € 1.243.259,70 a titolo di adeguamento delle tariffe riferite agli anni 2001 – 2003 in applicazione di una apposita sentenza del Consiglio di Stato; è altresì in corso il pagamento a favore di Aias anche della somma di € 720.397,35 a titolo di conguaglio per servizi pregressi. Complessivamente quindi la Asl 7 – ha aggiunto Calamida – sta pagando all’Aias circa € 1.963.000,00, somma diversa ed ulteriore rispetto alle normali fatture mensili che ordinariamente vengono liquidate per l’attività assistenziale svolta. In un recente incontro tenutosi con i rappresentanti dell’Associazione, l’Aias ha dichiarato che, una volta incassate le somme dell’adeguamento delle tariffe, avrebbe provveduto a pagare ai propri dipendenti le mensilità di febbraio-marzo e aprile. Ma, poiché queste mensilità sono già state pagate in buona parte dalla Asl, confidiamo che con i pagamenti in corso in questi giorni l’Aias possa provvedere al pagamento della mensilità di maggio 2013. In questo modo – ha concluso Calamida – l’Amministrazione auspica che i dipendenti dell’Aias possano quanto prima vedersi corrisposte le spettanze del mese di maggio. Non appena dovessero intervenire ulteriori notizie, sarà cura dell’Azienda fornire nuove informazioni».

Maurizio Calamida.

Maurizio Calamida, Direttore generale della Asl 7.

 

Tore Cherchi 47

 

«Il Governo ha confermato la volontà di destinare 124 milioni di euro, provenienti dalle sanzioni dell’Unione Europea ad Alcoa e ad altre aziende di Portovesme, al finanziamento della fiscalità di vantaggio e ha confermato di voler rendere operativo questo speciale regime fiscale entro l’estate – spiega il presidente della Provincia di Carbonia Iglesias, Salvatore Cherchi -. Per la valutazione delle 158 proposte presentate al bando 99Ideas, è stata, infine, insediata la Commissione che si riunirà il 9 luglio per concludere i lavori il 12 settembre. Il ritardo sulla tabella di marcia è di tre mesi e mezzo. A questa parte del Piano è connessa la spendita  di 55 milioni di euro.
Sulle infrastrutture, la Regione ha comunicato di aver deciso di assegnare il compito di progettare l’escavo del porto industriale di Portovesme al Consorzio Industriale di Portovesme, che avrà la gestione di 15 milioni di euro per questo scopo. Il ritardo nella decisione è di sette mesi. Sui porti, le cose concretamente in atto riguardano gli approdi minerari e i porti minori. Questo programma è a  gestione provinciale. Gli appalti sono in corso con un investimento di circa sei milioni di euro. Quanto alle opere infrastrutturali nei porti dell’arcipelago, restano al momento congelati dal Governo 34 milioni di euro per opere pubbliche indispensabili, nonostante Provincia, Comuni interessati e Regione si siano concordemente pronunciati sulle opere da fare sulla base degli studi di fattibilità prodotti. Il ritardo da scrivere al Governo, è diventato molto pesante ed è ingiustificato.»
La realizzazione dell’ammodernamento della viabilità (30 milioni di euro) è stata assegnata all’Anas. La Provincia ha consegnato il progetto per la parte di propria competenza.
In conclusione, cantieri aperti si potranno avere nel 2015, se i soggetti responsabili tengono il passo almeno d’ora in avanti. La ripresa immediata degli investimenti pubblici è affidata, dunque, soprattutto alle bonifiche ambientali già autorizzate e a quanto possono mettere in campo gli enti. locali.
Il Sottosegretario De Vincenti ha anche riconfermato l’investimento per un impianto di Biofuel di seconda generazione da parte di una primaria società privata. Tale progetto attiverà nuovi 350 posti di lavoro tra industria e agricoltura. Ha anche avvisato che l’investimento è condizionato al rilascio delle autorizzazioni in tempi compatibili; altrimenti l’imprenditore andrà altrove.
«La conferma della dimensione e dei tempi di attuazione del regime di fiscalità di vantaggio per le piccole e micro  imprese è un risultato rilevante – conclude Tore Cherchi -. Altro risultato rilevante è l’investimento sul biofuel, in grado di generare nuovi 350 posti di lavoro. Non deve essere persa l’occasione per un investimento importante nei biocarburanti. Alla Società proponente l’investimento, la Provincia sta dando l’assistenza richiesta da diversi mesi. Ora, il tutto può essere ufficializzato, perché la Società valuta l’investimento fattibile. Fiscalità di vantaggio e biofuel segno positivo. Sul resto bisogna recuperare ritardi già significativi.»

Il 27 giugno 2013 presso la sala chirurgica di Anestesia e Rianimazione del P.O. Sirai, diretta dalla dr.ssa Tiziana Serci, è stato eseguito il prelievo d’organi di una paziente di 72 anni, ricoverata presso la struttura aziendale il 22 giugno con diagnosi di ictus cerebri emorragico e sottoposta a consulenza neurochirurgica che ne ha dichiarato l’inoperabilità.

Nei giorni immediatamente successivi, nonostante le cure intensive prodigate, si è registrato a un progressivo deterioramento delle condizioni cliniche fino alla morte cerebrale, constatata dalla Commissione Medica appositamente costituita. La famiglia della paziente, interpellata sulla possibilità di eventuale donazione degli organi, con grande sensibilità e disponibilità ha dato l’assenso alla procedura.

Gli organi espiantati con la collaborazione delle équipes chirurgiche dell’ospedale Brotzu di Cagliari, in coordinamento con il Centro Regionale Trapianti, sono stati destinati ad un paziente sardo (fegato) e a due pazienti siciliani (reni).

La sala chirurgica del reparto di rianimazione ospedale Sirai di Carbonia.

La sala chirurgica del reparto di rianimazione ospedale Sirai di Carbonia.

L’Azienda, nel partecipare al dolore dei familiari, li ha ringraziati per la generosità della loro decisione, difficile e sofferta, ma che ha consentito di salvare altre vite umane.

Movimento degli Artigiani

Giovedì 27 giugno il Movimento degli Artigiani e dei Commercianti liberi del Sulcis Iglesiente ha organizzato un sit in di protesta per la situazione sociale del territorio, davanti alla sede della Provincia di Carbonia Iglesias, in via Mazzini, a Carbonia.

Il presidente della Provincia, Tore Cherchi, e l’assessore del Lavoro, Alberto Pili, hanno incontrato tutti i manifestanti nella sala conferenze della Provincia.

Nel corso dell’incontro sono state messe a punto tutte le iniziative assunte in attuazione degli impegni assunti nella precedente riunione:

1) il provvedimento sulla fiscalità di vantaggio ha fatto molti passi in avanti ed è prossimo alla operatività, anche grazie all’azione della Provincia di Carbonia Iglesias che, in molte occasioni, è intervenuta in silenzio per sbloccare i punti di arresto;
2) sul DURC, documento per la regolarità contributiva, la Provincia di Carbonia Iglesias ha organizzato gli incontri con i parlamentari sardi, che hanno portato al risultato concreto di considerare regolari i DURC delle imprese che non hanno versato i contributi ma che vantano crediti verso la pubblica amministrazione. E’ stato un importante passo in avanti verso l’equità, conseguito con un emendamento parlamentare al decreto legge sui pagamenti alle imprese;
3) per quanto riguarda la gestione dei lavori pubblici,  la Provincia, da tempo, è passata ad una gestione che facilita, nel rispetto di tutte le leggi, la ricaduta sull’imprenditoria locale e, in ottemperanza a un impegno preso, ha consegnato a tutte le organizzazioni, compreso il Movimento, un elenco di 43 opere canteriabili a breve e medio termine, in modo che le imprese locali possano organizzarsi per cogliere questa opportunità.
Al termine della riunione è stato concordato che si esamineranno i risultati, in un’assemblea già convocata a Sant’Antioco. Il Movimento chiederà anche ai Comuni l’elenco delle opere cantierabili nel breve periodo con procedura semplificata.
Le Amministrazioni locali chiederanno inoltre a tutti, compresa l’Autorità militare di Teulada, la gestione degli investimenti con attenzione alle ricadute sull’imprenditoria locale.

 

Carignano Music Experience 2012 a Santadi

Lo spettacolo tenutosi nel 2012 alla Cantina Santadi.

Prende il via domenica 7 luglio l’edizione 2013, l’edizione 2013 di Carignano Music Experience, la rassegna che fino al 25 agosto animerà le notti del Sulcis Iglesiente in una felice mescolanza di note, sapori e profumi. Nella suggestiva cornice offerta dalle Cantine aderenti all’Associazione Strada del Vino Carignano del Sulcis, da antichi borghi, siti minerari e rinomate piazze, andranno in scena spettacoli di musica accompagnati dall’intenso bouquet dei migliori vini carignano prodotti dalle cantine del territorio offerti in degustazione insieme ad un piatto della tradizione culinaria locale.

«Se il legame forte che unisce il nostro territorio al vino Carignano si è consolidato negli anni è merito anche e soprattutto della rassegna Carignano Music Experience» afferma Marinella Grosso, assessore al Turismo della Provincia di Carbonia Iglesias e presidente dell’Associazione Strada del Vino Carignano del Sulcis «Anche quest’anno abbiamo voluto investire su questa imponente rassegna che negli anni è riuscita a contraddistinguerci a livello regionale e non solo, diventando il nostro fiore all’occhiello, il nostro biglietto da visita d’eccezione, l’ ambasciatore del Sulcis Iglesiente in Italia e nel mondo».

La manifestazione in omaggio al principe dei rossi sardi è organizzata e promossa dall’Assessorato al Turismo della Provincia di Carbonia Iglesias e dall’Associazione Strada del Vino Carignano del Sulcis, in collaborazione con L’Associazione Anton Stadler, con le cinque cantine vitivinicole del Sulcis produttrici di Carignano: 6Mura, Calasetta, Mesa, Santadi, Sardus Pater, e con i Comuni di Calasetta, Santadi, Sant’Antioco, San Giovanni Suergiu e Sant’Anna Arresi. Sotto la direzione artistica del Maestro Fabio Furia, la rassegna propone un intenso programma che prevede sei importanti eventi dal 7 luglio al 25 agosto 2013: swing, jazz, taranta, fado e sonorità tra il classico e il contemporaneo ne esalteranno l’animo nascosto.  Un ricco calendario di appuntamenti, concerti e degustazioni per vivere un’esperienza che vi lascerà un segno intenso e coinvolgerà tutti i sensi.

Con l’acquisto di un biglietto del costo di € 12, l’avventore potrà degustare del buon Carignano del Sulcis DOC, accompagnato da un piatto della tradizione culinaria locale presentato magistralmente dallo chef d’eccezione Achille Pinna del Ristorante da Achille, godere di un affascinante ed emozionante spettacolo, e tenere con sé il calice di vetro personalizzato e la sacchetta porta bicchiere.

Informazioni e prenotazioni: 0781 6726333 – 0781 828205.

Municipio Carbonia

Il municipio di Carbonia.

Scadono mercoledì 3 luglio i termini per la richiesta del “bonus famiglia” per i cittadini di Carbonia.

La Regione Sardegna intende riproporre, nell’anno 2013, l’intervento economico denominato “Bonus Famiglia” che prevede la concessione di un contributo economico  ai  nuclei familiari con un  numero di figli a carico pari o superiore a quattro.

Il Servizio Sociale comunale deve comunicare alla Regione il numero dei nuclei familiari, residenti nel territorio comunale alla data del 30/04/2013, in possesso di un reddito ISEE (riferito all’anno 2012) non superiore a 30.000 euro e composto da quattro o più figli fiscalmente a carico, aventi un’età compresa tra 0 e 25 anni.

I nuclei familiari in possesso di tali requisiti devono presentare richiesta entro il 3 luglio 2013 all’Ufficio Protocollo del Comune di Carbonia.

Il modulo di richiesta è reperibile presso l’Ufficio del Servizio Sociale presso il Centro Anziani in via Brigata Sassari, presso le sedi delle ex Circoscrizioni di Cortoghiana e Bacu Abis e sul sito internet del Comune di Carbonia all’indirizzo  www.comune.carbonia.ci.it, nella sezione Servizi comunali – Servizi Sociali.

L’importo del sussidio sarà determinato dalla Regione con deliberazione successiva all’approvazione dell’Avviso Pubblico comunale e che la concessione del contributo ai nuclei familiari richiedenti e in possesso dei requisiti prescritti per l’accesso al beneficio è, comunque, subordinata alla concessione al Comune di Carbonia del relativo finanziamento da parte della Regione.

Per qualsiasi informazione è possibile contattare l’Ufficio Servizi Sociali ai seguenti numeri 0781.662270 e 0781.691027.

Ospedale Sirai 1CTO IglesiasOspedale Santa Barbara

Scatta lunedì 1° luglio il piano estivo delle attività chirurgiche negli ospedali della Asl 7 di Carbonia.
La dirigenza della Asl ha motivato la decisione di sospendere a turno l’attività di chirurgica e di degenza nei tre ospedali, con l’iter in corso delle procedure preconcorsuali e dei relativi concorsi indetti per la copertura dei posti vacanti in pianta organica che avrà esito nel prossimo autunno, che rende necessario poter garantire la fruizione delle ferie al personale dipendente e contestualmente l’attività di supporto al Dipartimento di Emergenza Urgenza e l’attività di specialistica ambulatoriale.
Gli interventi di razionalizzazione riguardano:
• la sospensione dell’attività chirurgica e di degenza della U.O. di Ortopedia e Traumatologia del Sirai nel periodo 1 luglio – 28 luglio;
• la sospensione dell’attività chirurgica e di degenza delle UU.OO. di Chirurgia Pediatrica, Otorinolaringoiatria, Oculistica, Radiologia Interventistica e Ortopedia e Traumatologia del CTO nel periodo 29 luglio – 31 agosto;
• la sospensione dell’attività chirurgica programmata nelle UU.OO di Ostetricia e Ginecologia e Chirurgia Generale del Santa Barbara.
La Asl 7 ha comunicato che saranno garantiti i trasporti secondari di emergenza a cura dei Pronto Soccorso, attraverso il potenziamento dell’organico infermieristico proveniente dalle UU.OO. soggette a chiusura estiva. Sarà altresì garantita l’attività di urgenza dei laboratori di analisi.

Questo è il programma completo:

Presidio ospedaliero Sirai – Periodo 1 luglio / 28 luglio

Ortopedia Traumatologia

• sospensione dell’attività chirurgica e di ricovero

• attività di consulenza per UU.OO. e P.S. garantita H 24

• attività ambulatoriale garantita.

Presidio ospedaliero CTO – Periodo 29 luglio / 31 agosto

Chirurgia Pediatrica

• sospensione dell’attività chirurgica e di ricovero

• attività di consulenza per UU.OO. e P.S. garantita H 24

• attività ambulatoriale garantita.
Otorinolaringoiatria

• sospensione dell’attività chirurgica e di ricovero

• attività di consulenza per UU.OO. e P.S. garantita H 24

• attività ambulatoriale garantita.

Oculistica

• sospensione dell’attività chirurgica in day service e day surgery

• attività di consulenza per UU.OO. e P.S. garantita H 12

• attività ambulatoriale garantita.
Radiologia

• sospensione dell’attività di radiologia interventistica

• attività ambulatoriale garantita, diagnostica con MDC concentrata in una seduta settimanale

Ortopedia Traumatologia

• sospensione dell’attività chirurgica e di ricovero

• attività di consulenza per UU.OO. e P.S. garantita H 24

• attività ambulatoriale garantita.

Anestesia

• sospensione dell’attività con eccezione di una seduta settimanale di supporto alla diagnostica radiologica con MDC.

Presidio Ospedaliero Santa Barbara – Periodo 29 luglio / 31 agosto

Chirurgia Generale

• sospensione dell’attività chirurgica programmata

• attività chirurgica non differibile garantita h 24

• attività di consulenza per UU.OO. e P.S. garantita H 24

• attività ambulatoriale parzialmente ridotta (vengono garantite prestazioni con classe di priorità U, B e D.

• supporto alla attività chirurgica non differibile e non trasferibile di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Pediatrica.

Ostetricia e Ginecologia

• sospensione dell’attività chirurgica programmata

• attività chirurgica non differibile garantita H 24

• attività di consulenza per UU.OO. e P.S. garantita H 24

• attività ambulatoriale parzialmente ridotta (vengono garantite le prestazioni con classe di priorità U, B e D.

Modalità operative interne

Presidio ospedaliero CTO – Periodo 29 luglio / 31 agosto

Chirurgia Pediatrica

• presenza attiva di n. 1 medico + n. 1 infermiere turno 08.00 – 14.00 per sette giorni settimanali

• presenza attiva di n. 1 medico + n. 1 infermiere turno 14.00 – 20.00 per sette giorni settimanali

• pronta disponibilità 20.00 – 08.00 n. 1 medico + n. 1 infermiere di sala operatoria per sette giorni settimanali

• in caso di intervento chirurgico non differibile e non trasferibile in altro istituto per acuti, l’intervento sarà effettuato presso il blocco operatorio del P.O. Santa Barbara con seguente ricovero in Chirurgia Generale.

Otorinolaringoiatria

• presenza attiva di n. 1 medico + n. 1 infermiere turno 08.00 – 14.00 per sette giorni settimanali

• presenza attiva di n. 1 medico + n. 1 infermiere turno 14.00 – 20.00 per sette giorni settimanali

• pronta disponibilità 20.00 – 08.00 n. 1 medico + n. 1 infermiere di sala operatoria per sette giorni settimanali

• in caso di intervento chirurgico non differibile e non trasferibile in altro istituto per acuti, l’intervento sarà effettuato presso il blocco operatorio del P.O. Santa Barbara con seguente ricovero in Chirurgia Generale.

Oculistica

• presenza attiva di n. 1 medico + n. 1 infermiere turno 08.00 – 14.00 per cinque giorni settimanali

• presenza attiva di n. 1 medico + n. 1 infermiere turno 14.00 – 20.00 per cinque giorni settimanali

Ortopedia Traumatologia

• presenza attiva di n. 2 medici + n. 1 infermiere turno 08.00 – 14.00 dal lunedì al venerdì

• presenza attiva di n. 1 medico +n. 1 infermiere turno 08.00 – 14.00 il sabato e la domenica

• presenza attiva di n. 1 medico + n. 1 infermiere turno 14.00 – 20.00 per sette giorni settimanali

• pronta disponibilità 20.00 – 08.00 n. 1 medico + n. 1 infermiere per sette giorni settimanali

• l’attività di ricovero dal 29 luglio al 31 agosto sarà garantita dalla U.O. del P.O. Sirai; il trasferimento del paziente sarà a carico del P.S.

Anestesia

• per il periodo dal 29 luglio al 31 agosto 2 unità del personale infermieristico dell’Anestesia del CTO rafforzeranno l’Anestesia e Rianimazione del Santa Barbara.