13 June, 2024
HomeAgricolturaCopagri Sardegna denuncia tempi ancora lunghi per i prestiti in agricoltura: «La Regione ha approvato le regole per le erogazioni ma manca il fondo di copertura».

Copagri Sardegna denuncia tempi ancora lunghi per i prestiti in agricoltura: «La Regione ha approvato le regole per le erogazioni ma manca il fondo di copertura».

 

Piantagioni di carciofi

La Regione Sardegna ha assunto una delibera per il prestito agevolato in agricoltura, ma i tempi sono ancora molto lunghi. Dopo la delibera adottata dalla Giunta lo scorso 8 agosto, con la quale si stabiliscono le regole per l’erogazione di prestiti agevolati in agricoltura, Copagri Sardegna precisa che i produttori dovranno aspettare ancora molto tempo prima di poter usufruire di un intervento regionale di abbattimento di interessi. L’associazione, tuttavia, concorda sulla utilità di incentivare il credito agevolato in agricoltura.

«Al momento», ha dichiarato Ignazio Cirronis, presidente regionale di Copagri Sardegna, «nulla è possibile fare in tale direzione. La delibera della Giunta, infatti, fa riferimento ad un fondo specifico ancora da costituire che non ha quindi copertura finanziaria. Del resto il disegno di legge collegato alla Finanziaria, che è stato presentato nel mese di maggio e prevede risorse destinate al credito in agricoltura, giace in Consiglio regionale e non si sa se e quando verrà mai discusso. La delibera dice poi chiaramente, e giustamente, che le misure previste potranno essere attivate solo a seguito del favorevole parere di Bruxelles. L’intervento, inoltre, pare rivolto a favorire l’erogazione dei prestiti di investimento, non già quelli di esercizio».

«Copagri Sardegna», aggiunge Pietro Tandeddu, coordinatore regionale di Copagri, «contava sull’attivazione dell’articolo specifico previsto dalla legge regionale 15/ 2010 che prevede i prestiti agevolati di esercizio per la copertura delle spese annuali di conduzione, la cui erogazione è possibile per l’Unione europea se contenuti all’interno della regola de minimis. Non si capisce, e nessuno fornisce spiegazioni, perché non sia mai stato attivato».

I fenicotteri rosa a
Il PSI scende in cam

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT