28 July, 2021
Home2014Febbraio

Francesca Barracciu 5 copia

L’europarlamentare Francesca Barracciu entra nel Governo Renzi con la delega di sottosegretario alla Cultura. La sua nomina, a sorpresa, è stata ufficializzata questo pomeriggio dal vicepresidente del Consiglio, Graziano Del Rio, al termine della riunione del Consiglio dei ministri. La squadra del Governo è stata completata con la nomina di 44 sottosegretari, 9 dei quali saranno vice ministri.

L’ingresso di Francesca Barracciu nel Governo Renzi sta già facendo discutere. L’ex sindaco di Sorgono il 29 settembre 2013 vinse le primarie del centrosinistra per la scelta del candidato Governatore alle elezioni regionali 2014, con 22.808 voti su 51.496 votanti, raggiungendo la percentuale del 44,29; alle sue spalle, Gianfranco Ganau, sindaco di Sassari, anch’egli esponente del PD, che ottenne 16.792 voti, il 32,61% (poi candidato nella circoscrizione provinciale di Sassari ed eletto consigliere regionale con ben 10.249 voti). Successivamente la sua candidatura è stata messa in discussione per il suo coinvolgimento nell’inchiesta sulla gestione dei fondi dei gruppi consiliari regionali, fino a convincerla a fare il passo indietro che le veniva chiesto da alcuni partiti della coalizione di centrosinistra (Centro Democratico, Rossomori e Sinistra Ecologia Libertà) e da diverse anime del suo stesso partito, al termine di una tormentata riunione della direzione del Partito Democratico svoltasi ad Oristano.

Dopo l’annuncio della rinuncia alla candidatura, Francesca Barracciu ha espresso parole pesantissime sulla parte del Partito Democratico che – a suo dire – rappresenta un gruppo di potere che si è ricompattato intorno a Renato Soru, Antonello Cabras e Paolo Fadda ed ha spaccato il partito. Allo stesso tempo ha chiesto alla segreteria nazionale, rappresentata da un inviato di Matteo Renzi, di avere voce in capitolo nella scelta del candidato e, eventualmente, di poter avere il diritto di veto.

Francesca Barracciu ha accolto con soddisfazione la candidatura di Francesco Pigliaru, tanto da affermare che avrebbe fatto la campagna elettorale come se il candidato alla presidenza fosse lei, ma i rapporti si sono deteriorati nei giorni scorsi, sull’ipotesi di uno suo ingresso nella nuova Giunta, con delega alla Sanità. Il neo governatore ha dichiarato che nella sua Giunta non ci saranno persone con inchieste penali in corso e l’europarlamentare ha replicato affermando che eventualmente la decisione sarebbe stata presa dal partito e non dal governatore.

Francesca Barracciu non candidata alla presidenza della Regione, dunque, né assessore, per precisa volontà di Francesco Pigliaru, ora, a sorpresa, è stata nominata sottosegretario alla Cultura nel Governo Renzi e lascerà il seggio di europarlamentare con alcuni mesi di anticipo sulla scadenza del mandato.

Monte Sirai 5

Nella notte tra mercoledì 26 e giovedì 27 febbraio 2014 alcuni delinquenti si sono introdotti nel sito di Monte Sirai ed hanno devastato porzioni importanti “dell’officina del vetro”. Allo stato attuale sono in corso le verifiche per stabilire l’entità dei danni. 

Il sindaco di Carbonia, Giuseppe Casti, e l’assessore alla Cultura, Loriana Pitzalis, hanno diffuso una nota di condanna del gravissimo atto compiuto ai danni della Fortezza Nuragica di Monte Sirai.

«Questi atti – hanno commentato Casti e Pitzalis – oltre ad offendere il patrimonio archeologico cittadino, prova della millenaria civiltà del Sulcis, danneggiano Carbonia come attrattiva turistica e culturale. Valore questo, che negli ultimi anni,  ha portato interessanti risultati anche dal punto di vista economico. L’Amministrazione comunale – hanno concluso il sindaco e l’assessore alla Cultura – si sta già attivando per intensificare le misure di sicurezza utili a salvaguardare tutti i “Beni” presenti in città e confida nella collaborazione dei cittadini, invitandoli a segnalare tutte le azioni che vanno contro l’integrità del patrimonio culturale della città.»

Durante la seduta di Giunta dello scorso 26 febbraio è stata approvata la delibera per l’avvio della Rassegna culturale “12×12”.

La manifestazione consiste nell’organizzazione di 12 mostre personali di pittura di altrettanti artisti cittadini, allestite, nei primi dieci e negli ultimi dieci giorni di ciascun mese, per 6 mesi. La Rassegna sarà ospitata presso la saletta del Portico adiacente il Teatro Centrale. La prima esposizione inizierà sabato 8 marzo.

La Rassegna “12 x12” sarà presentata ufficialmente e in maniera dettagliata nel corso di una conferenza stampa, convocata per venerdì 7 marzo alle ore 10.15, presso la saletta del Portico adiacente il Teatro Centrale.

Carnevale Carbonia 5 copia Carnevale 4 copia Carnevale Carbonia 4 copiaIMG_7535

Domenica 2 marzo si terrà l’edizione 2014 del Carnevale di Carbonia. Al momento sono iscritti 10 carri allegorici e le bande musicali del territorio. Il raduno è previsto per le ore 14.00 in Piazza Ciusa e Piazza Rinascita. I rappresentanti dei carri dovranno avvicinarsi ai responsabili dell’Associazione Terra-Mare, che forniranno l’adesivo con il numero del carro e l’ordine di partenza.

Come ogni anno, la sfilata partirà alle ore 15.00 da Piazza Ciusa, guidata dalla maschera Crabò, la mascotte del Museo del Carbone, e si concluderà in piazza Roma con una grande festa e con la consegna ai vincitori del trofeo “Crabò”.

Nella stessa giornata tutti i Musei di Carbonia saranno visitabili usufruendo delle tariffe ridotte. 

Per garantire la buona riuscita della manifestazione alcune strade della città saranno chiuse al traffico. Per conoscere nel dettaglio l’elenco delle vie interessate è possibile consultare le ordinanze 61 e 62 del 26 e 27 febbraio 2014, pubblicate nel sito internet del Comune www.comune.carbonia.ci.it) nella sezione Ordinanze – Albo Pretorio.

Sempre al fine di garantire la sicurezza dell’evento, durante la sfilata presteranno servizio, oltre agli agenti della Forza pubblica, le associazioni di volontariato, di soccorso e di Protezione civile.

La manifestazione è il risultato del lavoro congiunto dell’assessorato al Turismo, dell’assessorato allo Spettacolo, della Pro Loco e del CICC (Centro Italiano della Cultura del Carbone).

Per informazioni gli interessati possono recarsi presso:

– l’Ufficio Cultura Sport Turismo e Spettacolo, Torre Civica 3° e 5° piano, in piazza Roma, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle 12.00 e il martedì e il giovedì anche nel pomeriggio dalle ore 16.00 alle 18.00. Telefono: 0781.694416-409. Fax 0781.694417. Email: aderiu@comune.carbonia.ci.it; plocci@comune.carbonia.ci.it; aloberto@comune.carbonia.ci.it

– la Pro Loco, in via Marconi 12, Email: proloco.carbonia@hotmail.it

– il CICC, Grande Miniera di Serbariu (presso la Lampisteria del Museo del CArbone), dal martedì alla domenica, dalle 10.00 alle 17.30. Telefono: 0781.62727. Email: info@museodelcarbone.it

Miniera Serbariu 1 Miniera Serbariu 1 Miniera Serbariu 9

A partire da sabato 1 marzo 2014, la Grande Miniera di Serbariu sarà il palcoscenico di alcuni importanti appuntamenti.

Nella giornata di sabato 1 marzo, infatti, si terrà l’inaugurazione di due interessanti mostre.

Alle ore 17.00, presso il Museo Paleoambienti Sulcitani E.A.Martel sarà inaugurata la Terza edizione dell’esposizione dei manufatti artigianali e arti figurative del mondo femminile locale. La Mostra, visitabile sino a sabato 8 marzo, tutti i giorni tranne il lunedì, dalle ore 10.00 alle ore 18.00, ospita circa 25 opere di 13 donne del territorio che si esprimono attraverso diverse forme e tecniche artistiche, come la grafica, la pittura, l’incisione calcografica, la scultura e l’installazione, l’arte fotografica, la video arte e l’animazione, le performance, la new – arte virtuale, l’arte tessile e l’artigianato artistico.

Nella stessa giornata, alle ore 18.00, presso la Sala Argani del Museo del Carbone, sarà inaugurata la mostra “Articolazioni”, dell’artista iglesiente Stefano Cherchi. La Mostra,  rientrante nel più ampio progetto “Sartegna Contemporanea”, sarà visitabile sino al 27 marzo 2014, dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 17.00.

Nel corso del 2014, all’interno della stessa rassegna, la Sala Argani della Grande Miniera di Serbariu ospiterà anche le opere di Marco Pili, Sergio Bolgeri, Paolo Piria, Efisio Niolu, Sergio Canu, Maria Grazia Tuveri, Davide Pilia, Salvatore Garau e Pinuccio Sciola.

Venerdì 7 marzo, alle ore 16.30, con apertura sino alle ore 20.30, presso i locali  dell’Auditorium sarà inaugurata la II edizione di “SposiaAMOci”, il più grande evento del Sulcis Iglesiente dedicato al matrimonio. Oltre 50 espositori professionisti del matrimonio (abiti, foto e video, make up, acconciature, fiori, ristorazione, catering, auto e moto, animazione, bomboniere, gioielli, viaggi di nozze, pasticcerie, wedding planner, allestimenti e tanto altro ancora) presenteranno le loro offerte ai visitatori. “SposiaAMOci”, organizzata dall’Associazione professionisti dell’immagine del Sulcis Iglesiente, in collaborazione con il comune di Carbonia, sarà aperta anche nei giorni 8 e 9 marzo, dalle ore 10.00 alle ore 20.30.

Queste iniziative si affiancano alle attività ordinarie proposte dalle realtà ospitate all’interno dell’area della Grande Miniera di Serbariu: Museo del Carbone (CICC), Museo Paleoambienti Sulcitani E.A.Martel, Sezione di Storia Locale del Comune di Carbonia.

 

 

La Grande Miniera di Serbariu, che nel corso degli anni ha ospitato numerosissimi eventi (convegni, concerti, dibattiti, raduni e altro ancora), continua quindi a proporsi come “laboratorio permanente” per la promozione culturale e turistica di Carbonia e dell’intero Sulcis Iglesiente.

Simone Faggioli copia

Dal 4 al 6 aprile la Sardegna e l’Aci Cagliari inaugurano ad Iglesias il Campionato Italiano Velocità Montagna. Organizzazione al via con due grandi novità iniziali rispetto allo scorso anno: verifiche sportive e tecniche nella centralissima Piazza Sella e per i piloti possibilità di effettuare tre salite di test prima di prove ufficiali e gara.

Sarà la prima gara in salita 2014 in assoluto: la 30ª Iglesias-Sant’Angelo aprirà la stagione delle cronoscalate nel weekend del 6 aprile e in questi giorni l’organizzazione dell’atteso evento sportivo ha mosso i primi passi affinché tutto sia pronto al meglio. Per il secondo anno consecutivo la Sardegna inaugura il Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM), la massima serie nazionale targata Aci-Csai, conservando la tripla titolazione grazie alla conferma anche delle validità per la serie “cadetta” delle salite, il Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM), e per il Campionato Regionale. Entro pochi giorni saranno ufficializzati sia il programma sia l’apertura delle iscrizioni, per le quali sull’isola sono attesi i migliori specialisti del settore, piloti che inaugureranno le emozionanti sfide per i punti tricolori, oltre che i top-driver sardi.

Organizzata dall’Automobile Club Cagliari con l’affiancamento dell’Asd Aci Cagliari per lo Sport, la 30ª Iglesias Sant’Angelo vivrà la grande novità delle verifiche sportive e tecniche che venerdì 4 aprile permetteranno di ospitare i bolidi e i piloti protagonisti dell’evento nella centralissima Piazza Sella. Il circus della velocità in salita “pulserà”, dunque, nel cuore di Iglesias e curiosi, appassionati e famiglie potranno “toccare con mano” la manifestazione già ben prima che le auto Turismo, GT, prototipo e monoposto si schiereranno al via delle prove ufficiali di sabato 5 aprile e delle due attesissime salite di gara in programma domenica 6.

Un’altra ghiotta novità, sia per i piloti, che potranno perfezionarsi subito prima di inaugurare la stagione, sia per gli appassionati sardi, che potranno godersi uno show “extra-large”, è prevista nella mattinata di sabato 5 aprile: le prove ufficiali saranno precedute dalla possibilità di effettuare tre salite di test grazie alle quali i driver del Tricolore potranno mettere a punto le rispettive auto in vista della gara iglesiente e della stagione.

L’impegnativo tracciato della cronoscalata, immerso nel verde, parte dalla periferia di Iglesias e si snoda per 6.020 metri fino al borgo di Sant’Angelo. Lo scorso anno la gara sarda è stata vinta da Simone Faggioli al volante dell’Osella FA30 motorizzata Zytek.

«La prossima edizione dell’Iglesias-Sant’Angelo – commenta il sindaco, Emilio Gariazzo – rappresenta un’occasione importante per la promozione turistica della città. L’Amministrazione comunale, con la collaborazione del Centro commerciale naturale “Centro Città e degli operatori turistici cittadini, sta lavorando per accogliere al meglio i numerosissimi appassionati che parteciperanno all’evento e i tanti piloti e giudici di gara provenienti da tutta Italia.»

«Stiamo lavorando – conclude l’assessore allo Sport e Turismo, Simone Franceschi – per realizzare un programma di eventi collaterali che valorizzi al meglio questa importante manifestazione sportiva.»

Emilio Gariazzo copia

La formazione del Bilancio di previsione per il periodo 2014/2016 sarà al centro di un’assemblea pubblica in programma sabato 1 marzo alle ore 18.00 in Sala Lepori, a Iglesias.

«Credo sia fondamentale – spiega il sindaco di Iglesias, Emilio Gariazzo – aprire un confronto costruttivo e partecipato su un documento così significativo per l’azione amministrativa dei prossimi anni.»

Teatro 3Teatro 1

Un salto nella logica simmetrica e rovesciata dello specchio e degli scacchi. Il Re Nero dorme in mezzo alla scacchiera, ma non svegliarlo! E’ lui che ti sta sognando! Sei solo una specie di “cosa” nel suo sogno. Oppure no?

Lo spettacolo è nato su misura per una giovane attrice perfettamente bilingue, Benedetta Borciani, tra l’altro straordinariamente somigliante all’Alice di Carroll e Tenniel.Anche lo spettacolo, come l’attrice, nasce bilingue: può essere recitato indifferentemente in italiano e in inglese, a piacere degli spettatori. E’ uno spettacolo per adulti che si può proporre tranquillamente anche a bambini e ragazzi dagli otto anni in su. Un kolossal tascabile con due soli personaggi in scena: Alice e il suo Autore, l’Omino Nero, che fa da burattinaio a tutte le sue fantasie.

Alice – Who Dreamed It? ha debuttato al Teatro Franco Parenti nel 2011, e nello stesso anno è stato invitato al Festival Internazionale della Marionetta di Lugano.

(versione anche in inglese)

La Dual Band si chiama così per la sua duplice natura, e ha una composizione, per l’appunto, Dual: sia per quanto riguarda i due “vecchi” fondatori, Mario Borciani (pianista e compositore) e Anna Zapparoli (attrice, regista e drammaturga), sia per la composizione del gruppo. Negli anni, infatti, la Dual Band si è specializzata in piccoli musical da camera e, via via, la formazione è andata allargandosi con il Coro delle Voci Bianche della Scala. Insieme ai figli Benedetta e Beniamino, rispettivamente attrice e cantante di musica barocca, la Compagnia ha preso la forma che ha oggi. Una riproposta della compagnia all’antica italiana, insomma, dove i più giovani entrano con tutta la loro vitalità in un gioco teatrale in cui l’etica artigianale si mescola al divertimento. La Dual Band ha recitato in tre lingue (italiano, inglese e francese) a Milano, Roma, Londra, Avignone, Parigi, Firenze, Edimburgo, Trieste, e in tournée in Italia e Gran Bretagna.

• Come da comunicato stampa –

Spettacolo | ALICE – WHO DREAMED IT?
28 febbraio ore 17.00
1 marzo ore 18.00
2 marzo ore 19.00
3 marzo ore  21.00

Laboratorio | COME AND PLAY WITH ALICE!

Laboratorio per bambini e ragazzi (dagli 8 anni in su)

sabato 1 marzo ore 15.00 – 16.30
domenica 2 marzo ore 11.00 – 12.30
lunedì 3 marzo ore 15.00 – 16.30

condotto dalla compagnia dello spettacolo Alice – who dreamed it?

La Dual Band accompagna i bambini e i ragazzi dentro i meccanismi dello spettacolo stimolando l’emulazione, il divertimento e l’apprendimento.Dopo una prima parte di giochi a sfondo musicale, la compagnia introdurrà i ragazzi ai trucchi della scenografia e dei rumori; si proveranno alcune scene di dialogo semplice tratte dallo spettacolo, in cui i ragazzi saranno incoraggiati a utilizzare i pupazzi di Alice e a dialogare in inglese con loro.

3 marzo ore 16.30

MERENDA CANTATA con La Dual Band

Per ragazzi dai 9 ai 99 – ingresso libero

La Dual band invita tutti  ad entrare nel gioco del teatro in musica per festeggiare il carnevale in allegria con chiacchiere e   frittelle.

Per informazioni e iscrizioni:

ufficio.scuola@teatrostabiledellasardegna.it

tel 070 677 8128 cell 345 7757826
www.teatrostabiledellasardegna.it

 

(C.C.)

Teatro 2 Teatro 4

Vittorio Alfieri, il più grande autore di tragedie della nostra storia letteraria, applaudito in tutta Europa come un italiano anomalo e ammirevole per statura morale e forza poetica, decide alla fine della sua vita di scrivere alcune commedie: abita ormai a Firenze, dopo la fuga da Parigi in seguito alla Rivoluzione, disgustato dagli eccessi della tirannide e desideroso di riascoltare la lingua della patria. 

“Nel bel mezzo di schiavitù, e senza quasi probabilità né speranza di uscirne, né d’aver tempo io più, né mezzi per eseguire, mi si sollevò a un tratto lo spirito e mi riaccese faville creatrici” scrive egli stesso nell’Epoca Quarta della Vita scritta da esso, la bellissima autobiografia che è in realtà uno dei primi romanzi di formazione e di avventure della nostra letteratura. È come se gli eroi delle sue tragedie, perfetti e smisurati nelle passioni e nei sentimenti, li sentisse definitivamente sconfitti; e ormai gli riuscisse soltanto a parlare di uomini, in particolare quelli del suo tempo e della sua patria, meschini e volgari, “dai piedi fangosi”. Mi è sempre sembrata straordinaria la figura d’Alfieri: e mi è tornata in mente in questo periodo particolarmente difficile della nostra accidentata vita civile. Così ho trovato bello proporre l’ultima commedia del conte astigiano a una pattuglia di giovani attori provenienti da tutta Italia, per affrontare un progetto di formazione e di avviamento alla professione teatrale condiviso con Fondazione CRT: non è un caso che la mia generazione abbia dimenticato il repertorio alfieriano, tutto deve essere facile, commestibile e digeribile nel mercato triturante dello spettacolo nostrano.

Ma i giovani, ai quali stiamo consegnando un paese per il quale ogni giorno sentiamo vergogna, si sono appassionati nel raccontare questa commedia amara e divertente di vita all’Italiana: e con loro mi sono sentito meno frustrato nelle scelte del mio mestiere di regista che da troppo tempo si misurava con le poche opportunità offerte dalla prudenza dei nostri cartelloni. Sentire lo sdegno sarcastico di Alfieri, riproporlo al pubblico con la forza di un lessico esemplare per sobrietà e ricchezza espressiva, libera lo spirito costretto nelle poche centinaia di espressioni alle quali è definitivamente condannata la lingua italiana contemporanea; e travestire i suoi personaggi con i caratteri eterni della mediocrità patria, con i ceffi imperituri dell’impudenza sociale, della politica gaglioffa, dell’ambiguità morale ci fa capire che qualcosa di eterno e imperituro è all’origine della nostra secolare decadenza. È talvolta più utile divertirsi con i travestimenti del teatro, con le maschere e le luci dei suoi giochi illusori, che dedicarsi alla lettura delle gazzette che Hegel raccomandava quotidianamente ai suoi contemporanei.

Dalle note di regia di Beppe Navello; si ringrazia l’ufficio stampa del Teatro Stabile della Sardegna, nella parola di Paola Masala.

Produzione: 

Fondazione Teatro Piemonte Europa

Testo: Vittorio Alfieri

Regia: 

Beppe Navello

con: 

Stefano Moretti, Marcella Favilla, Daria-Pascal Attolini, Riccardo De Leo, Alessandro Meringolo, Riccardo Ripani, Diego Casalis, Camillo Rossi Barattini, Francesco Gargiulo, Renato Avallone, Roberto Carrubba, Elio D’alessandro

Scenografia: 

Francesco Fassone

Costumi: 

Barbara Tomada

Luci: 

Mauro Panizza

Musiche: 

Germano Mazzocchetti

Date spettacoli: 

Martedì, 4 marzo, 2014 – 21:00

Mercoledì, 5 marzo, 2014 – 17:00

Sala Grande

Eventi collaterali:  Festa di Carnevale a Teatro Massimo 

http://www.teatrostabiledellasardegna.it/content/carnevale-al-massimo

(C.C.)

La Presidenza della Regione ha rettificato alle ore 13.00 del 14 marzo 2014 il termine di presentazione delle domande di partecipazione dell’avviso di selezione, per titoli e colloquio, di due collaboratori per l’attuazione delle attività relative al progetto “Optimed – rationalising mediterranean Sea ways: from southern-eastern to northern-western ports”, finanziato nell’ambito del programma Enpi Cbc Med.

Due i profili professionali che affiancheranno il personale della Direzione generale della Presidenza nelle attività inerenti la gestione del progetto e in particolare:

profilo A: assistente al coordinamento
profilo B: assistente alla comunicazione

Le domande dovranno pervenire al protocollo della Direzione generale della Presidenza della Regione Sardegna in viale Trento n. 69, 09123 Cagliari.