23 January, 2022
HomeSanitàL’associazione Le Rondini replica al commissario della Asl 7: «Entro oggi la delibera, diversamente confermiamo il presidio permanente».

L’associazione Le Rondini replica al commissario della Asl 7: «Entro oggi la delibera, diversamente confermiamo il presidio permanente».

[bing_translator]

Puntuale, è arrivata la risposta dell’associazione Le Rondini alla nota del commissario straordinario Antonio Onnis sull’assistenza ai pazienti ADI di area critica (III livello)

«Siamo a conoscenza della piena volontà di fornire assistenza ai pazienti Adi in area critica III livello attraverso medici e infermieri dell’UO di rianimazione aziendale – scrive l’associazione di volontariato Le Rondini -. Siamo anche a conoscenza del fatto che l’azienda è da diversi giorni in possesso delle adesioni volontarie sia di medici che di infermieri; tutti i pazienti hanno volontariamente espresso adesione a questo progetto tramite mail inviata dall’associazione al commissario; nonostante ciò il commissario vuole singole adesioni tramite singole E-mail, screditando il lavoro dell’associazione che ha alleviato i singoli associato dall’incombenza di procedere singolarmente, viste le complesse situazioni famigliari.»

«Abbiamo già atteso “qualche giorno”! È dal mese di luglio 2015 che attendiamo! La pazienza è finita. Se entro oggi non ci sarà la delibera, domani, 31 marzo, come deciso saremo in presidio permanente! Non ci muoveremo da lì sino a che non avremo la certezza che il servizio sia partito!!! – afferma l’associazione Le Rondini -. Invitiamo tutti a ricordare e tenere ben presente che non si tratta di un semplice servizio, ma di un servizio a persone altamente fragili, in condizioni critiche che non possono aspettare oltre.»

IMG_0399IMG_0374IMG_0297IMG_0299

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
La direzione della A
Tutti gli interventi

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT