4 December, 2022
HomeTrasportiE’ stato presentato oggi, presso l’Autorità Portuale di Cagliari, il Progetto Cagliari Port 2020.

E’ stato presentato oggi, presso l’Autorità Portuale di Cagliari, il Progetto Cagliari Port 2020.

[bing_translator]

Si è tenuto oggi, presso l’Autorità Portuale di Cagliari – Molo Ichnusa – il workshop di presentazione del Progetto Cagliari Port 2020. Vitrociset, capofila di un gruppo di importanti imprese locali, in partnership con l’Autorità Portuale di Cagliari ha presentato, anche attraverso delle dimostrazioni dal vivo, i risultati del progetto Cagliari Port 2020, che è tra i progetti vincitori dell’avviso del MIUR 391/ Ric del 5 luglio 2012: “Smart Cities and Communities and Social Innovation“.

Il progetto è realizzato da Vitrociset, capofila, e da CRS4, dal Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica e quello di Matematica e Informatica dell’Università di Cagliari, dal Consorzio Trasporti e Mobilità (CTM) di Cagliari, da Cagliari International Container Terminal (CICT) e da un’associazione temporanea di imprese formata da Click&Find, Flosslab e 4CMultimedia. Il progetto propone lo sviluppo di modelli, tecnologie e strumenti per la gestione integrata dell’ecosistema logistico formato dal porto, sia storico che industriale, e dall’area vasta di Cagliari, affrontando in modo organico sia le tematiche relative ai movimenti interni all’area portuale sia quelle relative ai flussi di passeggeri e merci.

Negli ultimi anni, la città di Cagliari con il suo porto è coinvolta in un processo di trasformazione infrastrutturale e organizzativa, atto a favorire la crescita economica del territorio e ad assicurare la circolarità delle merci, dei passeggeri e lo sviluppo del turismo crocieristico nel Mediterraneo. Il porto di Cagliari recepisce i principi della pianificazione europea delle reti TEN-T, che propone un nuovo modello infrastrutturale basato sulla logica di “Rete”: diventa essenziale, per aumentare la competitività e conservare un ruolo centrale nel Mediterraneo, individuare infrastrutture capaci di accogliere i flussi commerciali che attraversano il territorio europeo, incentivando il trasferimento delle merci dall’opzione strada all’alternativa ferroviaria e marittima. Il porto non può essere visto come un singolo nodo isolato dal contesto produttivo, ma come un sistema complesso che deve interagire con i territori o aree vaste in cui opera. In questo contesto giocano un ruolo importante le infostrutture che permettono di ottimizzare al massimo l’intera filiera della logistica. CagliariPort2020 coglie queste trasformazioni proponendo nuove soluzioni che contribuiscono a migliorare il Sistema Portuale integrando il Sistema dei Trasporti nel contesto urbano ed extraurbano, ottimizzando i nodi logistici distribuiti sul territorio in ottica “Smart Nodes”.

Vitrociset, azienda italiana leader nella fornitura di servizi tecnologici ICT per l’efficienza e l’ammodernamento della Pubblica Amministrazione, usufruirà di uffici messi a disposizione dall’Autorità portuale di Cagliari dai quali verranno gestite tutte le attività inerenti il progetto Cagliari Port 2020.

“Vitrociset”, sottolinea Paolo Solferino, Amministratore Delegato di Vitrociset, «dimostra attraverso questo progetto le sue capacità nel realizzare tecnologie complesse ed innovative, non solo in ambito militare, ma anche in quello civile. CagliariPort 2020 ci vede coinvolti insieme ad attori locali, al mondo della ricerca e università e all’Autorità Portuale di Cagliari. Questo testimonia la centralità che il territorio sardo ha per Vitrociset e l’apertura di questi uffici ci darà ancor di più la possibilità di essere vicini ai nostri Clienti e Partner, massimizzando in questo modo le nostre competenze e creando una rete di intelligenze con cui realizzare innovazione aperta, concreta e sostenibile».

Paolo Solferino.

 

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
L’onda antimafia d
Il Carbonia in campo

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT