25 May, 2024
HomeSocialeVolontariatoIl 9 marzo è stata presentata ad Iglesias “La Banca delle visite”, organizzata dalla F.I.D.A.P.A., sezione di Iglesias, col patrocinio del comune di Iglesias.

Il 9 marzo è stata presentata ad Iglesias “La Banca delle visite”, organizzata dalla F.I.D.A.P.A., sezione di Iglesias, col patrocinio del comune di Iglesias.

[bing_translator]

Il 9 marzo scorso è stata presentata ad Iglesias, presso la biblioteca comunale, “La Banca delle visite”, organizzata dalla F.I.D.A.P.A., sezione di Iglesias, col patrocinio del comune di Iglesias, relatrici Giuliana Schirru ed Elisabetta La Rosa, Ambasciatrici di “Banca delle visite”.

Ma che cos’è “Banca delle visite”?

Per chi ancora non la conoscesse, si tratta di un progetto che nasce nell’aprile 2017, per aiutare dal punto di vista sanitario le persone indigenti e/o associazioni di volontariato, offrendo l’opportunità di effettuare visite mediche a titolo gratuito, a chi non può permettersi una visita a pagamento quando i tempi del Servizio Sanitario Pubblico si presentano molto lunghi.

Da un sondaggio del Censis in Italia se ne contano circa 13 milioni.

Queste visite/prestazioni sono rese possibili dal contributo finanziario da parte di liberi cittadini ed aziende.

Ma ecco i vari passaggi che rendono possibile l’operazione:

  • Un cittadino acquista una visita medica/prestazione sanitaria presente in un elenco
  • Oppure dona una somma di denaro libera che concorrerà, assieme ad altre donazioni in denaro, all’acquisto di visite /prestazioni sanitarie
  • Le prestazioni acquistate vengono “custodite” nella  “Banca delle visite”
  • Un cittadino bisognoso, previa registrazione ed accettazione delle clausole sulla privacy, richiede la prestazione che gli occorre
  • La “Banca” contatta il professionista che eroga la prestazione senza oneri a carico del cittadino richiedente

Le donazioni andranno direttamente sul conto della Fondazione Basis, naturalmente si tratta di un ente no-profit che promuove diverse iniziative, tra le quali questa di carattere socio-sanitario.

Le attività si svolgono nel rispetto della privacy, ma con elementi di trasparenza e limpidezza che determinano serietà e professionalità in ogni ambito, per la soddisfazione dei sostenitori, parte imprescindibile dall’intero progetto.

La salute è un diritto sancito dalla Costituzione, ma spesso le difficili condizioni economiche e le lunghe liste d’attesa rendono il tutto molto complicato.

L’obiettivo di “Banca delle visite” è quello di far diventare uguale per tutti il diritto alle cure sanitarie.

Reperire tutte le informazioni al riguardo è molto semplice: basta scaricare l’app oppure collegarsi al sito www.bancedellevisite.it .

La speranza è che sempre più sostenitori si facciano avanti investendo un piccolo contributo, che unito a quello di tanti altri, rende possibile aiutare concretamente chi vive un disagio socio-economico, “regalando” così un “pizzico” di serenità.

Nadia Pische

FOLLOW US ON:
Verrà inaugurata il
Fausta Pileri (Nursi

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT