1 July, 2022
HomeTrasportiL’aeroporto di Cagliari-Elmas,venerdì 6 dicembre, alle 9.30, ospiterà la presentazione dei risultati intermedi del progetto cluster RadarDrone.

L’aeroporto di Cagliari-Elmas,venerdì 6 dicembre, alle 9.30, ospiterà la presentazione dei risultati intermedi del progetto cluster RadarDrone.

[bing_translator]

L’aeroporto di Cagliari-Elmas, venerdì 6 dicembre, alle 9.30, ospiterà la presentazione dei risultati intermedi del progetto cluster RadarDrone – Realizzazione di Radar modulari per il monitoraggio e la sicurezza delle aree critiche, promosso da Sardegna Ricerche e condotto dall’INAF-Osservatorio Astronomico di Cagliari con la collaborazione del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica dell’Università di Cagliari (DIEE), del Distretto Aerospaziale della Sardegna (DASS) e il coinvolgimento di undici aziende del territorio.
I sistemi radar sono utilizzati in una miriade di applicazioni: negli aeroporti e sugli aerei, per il controllo meteorologico ma anche del sottosuolo, nel settore dell’automotive come in quello delle infrastrutture.
Il progetto RadarDrone mira a raccogliere tutte le competenze isolane sul tema dei radar, con l’obiettivo di progettare e realizzare di una piattaforma per la ricerca e lo sviluppo di sistemi all’avanguardia in questo campo. I costi per la ricerca sono piuttosto elevati, e per questo il progetto si prefigge anche di semplificare per le imprese coinvolte l’accesso alle tecnologie e agli strumenti indispensabili per lo sviluppo di tecnologie più performanti.

Durante l’incontro si parlerà dei risultati della prima fase del progetto attraverso gli interventi dei ricercatori dell’INAF‑OAC e del DIEE e dei rappresentanti di alcune delle imprese del cluster. Sarà illustrato in particolare il sistema antidrone “Aeroscope” recentemente installato nell’aeroporto di Elmas.

Il progetto è realizzato attraverso il programma “Azioni cluster top-down” di Sardegna Ricerche ed è finanziato grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020. Come per tutti i progetti cluster, anche per RadarDrone vale il principio della “porta aperta”: tutte le imprese del settore interessate possono entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento.

FOLLOW US ON:
Successo a Rosas per

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT