5 July, 2022
HomeAmbienteEnergiaEnel e SiderAlloys hanno siglato un protocollo per lo sviluppo di rinnovabili per la Sardegna e soluzioni di elettrificazione

Enel e SiderAlloys hanno siglato un protocollo per lo sviluppo di rinnovabili per la Sardegna e soluzioni di elettrificazione

Il direttore di Enel Italia Nicola Lanzetta e l’Amministratore delegato di SiderAlloys Italia Giuseppe Mannina hanno sottoscritto un protocollo d’intesa per la realizzazione di un modello più sostenibile per la Sardegna attraverso lo sviluppo delle energie rinnovabili.
«La collaborazione con SiderAlloys Italiaha commentato Nicola Lanzetta, direttore di Enel Italiapermette di rafforzare il nostro impegno per aumentare l’utilizzo di energia da fonte rinnovabile nelle attività produttive. Realizzare un modello industriale più sostenibile significa ottenere, al tempo stesso, benefici ambientali ed economici, in linea con la strategia di Enel a livello globale e con l’obiettivo di fare della Sardegna una “isola verde” entro il 2030.»
«L’intesa Con Enelha commentato Giuseppe Mannina, amministratore delegato di SiderAlloys Italia tende a promuovere iniziative congiunte, più ampie possibili, per sviluppare soluzioni sostenibili all’interno del più ampio percorso di decarbonizzazione ed elettrificazione della Sardegna in linea con le nuove politiche industriali europee sempre sensibili al gruppo SiderAlloys che ha trovato in Enel il partner giusto ed affidabile.»
L’accordo prevede in particolare lo sviluppo della generazione di energia elettrica da fonti rinnovabili (eolico, impianti fotovoltaici a terra utility scale, su tetti e coperture in genere, e sistemi di accumulo), che contribuiranno al fabbisogno energetico del territorio sardo e dei siti industriali; la possibilità di sviluppare ulteriori iniziative in ambito di generazione distribuita rinnovabile; l’elettrificazione della flotta aziendale con stazioni di ricarica da installare presso le sedi aziendali; l’identificazione di risorse flessibili all’interno dei siti produttivi; soluzioni mirate all’ottimizzazione dei costi energetici quali riduzione dei picchi di potenza e riduzioni di oneri attraverso variazione dei carichi.

Sono 2.877 i nuovi c
Le modalità di ades

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT