18 May, 2022
Home2022Aprile (Page 22)

Il Ministero della Giustizia, dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, ha indetto un concorso pubblico per l’assunzione di 203 Assistenti Tecnici, che saranno così suddivisi: 50 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico Edile; 48 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico Elettronico; 50 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico Elettrotecnico; 49 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico Meccanico e 6 posti nel profilo professionale di Assistente Tecnico Agrario. Per partecipare al concorso i candidati devono avere i seguenti requisiti: diploma di istruzione secondaria di secondo grado, cittadinanza italiana, godimento dei diritti civili e politici, idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni, qualità morali e di condotta; non essere stati destituiti o licenziati a seguito di procedimento disciplinare, o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione. Lo svolgimento del concorso consisterà in una prova scritta e una prova orale: la prova scritta, comune a tutti i settori, consisterà in una serie di domande a risposta multipla vertenti su diverse materie, mentre la prova orale per tutti i settori verterà, oltre che sulle materie oggetto della prova scritta, anche su ulteriori materie specifiche per ogni settore, sull’accertamento della conoscenza della lingua straniera e sull’accertamento della conoscenza di apparecchiature e applicazioni informatiche. L’eventuale prova preselettiva, necessaria solo se arriverà un numero superiore di domande, consisterà in un questionario a risposta multipla, composto da una serie di domande finalizzate alla verifica delle capacità logico-deduttive, di ragionamento logico-matematico e critico-verbale oltre ad una serie di domande vertenti su elementi di ordinamento penitenziario ed organizzazione degli istituti e servizi dell’amministrazione penitenziaria. Nella domanda di partecipazione i candidati dovranno dichiarare: cognome e nome, data e comune di nascita, codice fiscale, il titolo di studio posseduto, il possesso della cittadinanza italiana, la lingua straniera scelta tra inglese, francese, tedesco o spagnolo, di essere fisicamente idoneo allo svolgimento delle mansioni, di possedere le qualità morali e di condotta, etc. La domanda di partecipazione deve essere inviata entro il 28 aprile 2022.

Per scaricare il bando completo…: http://diariolavoro.com/giustizia.html .