30 September, 2022
HomeSanitàEmergenza Sanità nel Sulcis Iglesiente: la sindaca di Villamassargia Debora Porrà rilancia sull’ospedale unico

Emergenza Sanità nel Sulcis Iglesiente: la sindaca di Villamassargia Debora Porrà rilancia sull’ospedale unico

La sindaca di Villamassargia, Debora Porrà, interviene sulla chiusura del Pronto soccorso dell’ospedale CTO di Iglesias provocato da mancanza di medici e rilancia sull’ospedale unico.
«Nei fatti, questo è un esempio dell’applicazione del concetto di Ospedale Unico, ma SENZA IL NUOVO OSPEDALE», sottolinea in una nota Debora Porrà.
«Finora sui presidi esistenti è stata calata sul territorio la rimodulazione regionale e l’assegnazione delle sedi degli Ospedali di Comunità, COT e quant’altro, di fatto CTO, Santa Barbara e Sirai sono stati blindati con nuovi servizi sanitariaggiunge Debora Porrà -. Diventa sempre più chiaro che costruire un nuovo ospedale nella ASL Sulcis NON mette in pericolo le strutture esistenti. Servono le strutture esistenti quanto un NUOVO OSPEDALE, che NON chiamerei UNICO proprio per questi motivi, mentre Ospedale Unico è ciò che sta avvenendo in queste ore con servizi a intermittenza.»
«E’ anche evidente che le nuove opere e adeguamenti al Sistema Sanitario Nazionale debbano andare di pari passo a nuove politiche di reclutamento del personale, sennò ogni sforzo e ogni investimento sarà vanosottolinea Debora Porrà -. Le ipotesi sulla programmazione non possono distrarre dalle criticità attuali che si stanno accumulando per effetto, appunto, di una prolungata assenza di programmazione di lungo termine. La sanità locale è in affanno e questa non è di per sé una novità. L’idea del Nuovo Ospedale, per cui ci sono già le risorse, non è apprezzata da tutti perché tutti lo vorrebbero a casa propria, senza fermarsi ad approfondire l’importanza strategica di un Ospedale Provinciale e non di una Città.»
«Le risorse per il Nuovo Ospedale non possono essere destinate per ristrutturare quelli esistenti (per cui ci sono altri fondi). Spetta alla Regione decidere dove farlo: il comune di Villamassargia ha proposto un’area che sarebbe subito disponibile e facilmente raggiungibile dalle principali arterie stradali conclude la sindaca di Villamassargia -. Serve aprire un dibattito ampio, serve il contributo di tutti e tutte. C’è tanto da dire sul futuro e sull’immediato. Ad esempio è risaputo che i doppioni di reparto assorbano risorse, come sono note tante altre criticità: DOBBIAMO PARLARNE.»

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Sono 1.252 i nuovi p
Il nuovo Consiglio c

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT