10 December, 2022
HomeAmbienteVillaperuccio è stato tra i Comuni protagonisti della giornata nazionale degli alberi

Villaperuccio è stato tra i Comuni protagonisti della giornata nazionale degli alberi

Villaperuccio è stato tra i Comuni protagonisti della giornata nazionale degli alberi che si festeggia in tutta Italia il 21 novembre. Grazie all’autorizzazione concessa dal dirigente scolastico Paolo Meloni, agli alunni della Scuola Primaria è stata raccontata l’impresa compiuta dal ciclista Paolo Massenti che l’estate appena trascorsa ha attraversato in soli 15 giorni tutti i 377 Comuni della Sardegna con l’intento di tracciare un percorso ciclistico denominato Route 377 in grado di unire tutti i Comuni della Sardegna.

L’impresa di Paolo Massenti ha avuto una forte impronta ecologista, in quanto durante il percorso è stata consegnata una lettera ad ogni Comune, contenente una richiesta simbolica, ossia l’impegno da parte dell’Amministrazione comunale a piantare nel proprio territorio uno o più alberi in ricordo dell’impresa e, inoltre, per sensibilizzare amministrazioni e cittadini sulla fragilità dell’ecosistema del bosco e sugli incendi che ogni anno riducono la presenza di alberi in Sardegna.

La mattina ha visto riuniti presso i giardini della Scuola Primaria di via Mazzini, a Villaperuccio, Paolo Massenti, il sindaco Marcellino Piras e gli assessori, il parroco don Maurizio Mirai e don Giorgio Uccheddu, il comandante del Corpo forestale della stazione di Santadi Carlo Leori insieme ad un collega, l’agente di Polizia locale Maria Di Leonora, che uniti agli alunni e alle maestre, hanno messo a dimora presso il giardino scolastico una pianta di ulivo acquistata dall’Amministrazione comunale.

Alle 10.30, presso il cortile della scuola, il sindaco Marcellino Piras ha ringraziato tutti i convenuti ed ha intrattenuto i più piccoli sull’importanza della giornata. Ha poi preso la parola Paolo Massenti che ha raccontato ai giovani alunni, radunati intorno a lui in cerchio, l’esperienza vissuta attraversando la Sardegna in sella alla sua bicicletta e a contatto con la natura.

E’ seguito l’intervento del comandante della stazione del Corpo forestale di Santadi Carlo Leori, che si è soffermato sull’importanza della tutela del verde. Al termine è stata messa a dimora la pianta d’ulivo. I bambini hanno collaborato con gli adulti, versando la sabbia con una paletta sulle radici dell’albero. Tutti gli intervenuti hanno compiuto il loro gesto simbolico che unisce e riunisce tutti su una tematica così importante e delicata qual è la tutela del verde.

I parroci, don Maurizio e don Giorgio, dopo un breve saluto agli alunni, hanno raccontato l’importanza della natura nel ciclo della vita, attraverso le esperienze della fede nelle parole di San Francesco.

La giornata si è conclusa con la promessa fatta dal sindaco Marcellino Piras verso i più piccoli di prendersi l’impegno di incontrarsi anche negli anni successivi, per ammirare la crescita dell’albero appena piantumato e l’impegno da parte degli alunni alla successiva piantumazione di altri alberi.

Carbonia: avviso pub
Le fortissime raffic

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT