9 December, 2021
HomePosts Tagged "Alberto Paloschi"

[bing_translator]

Cagliari e Parma si affrontano alla Sardegna Arena, in una sfida che vale il sesto posto in classifica, condiviso da entrambe con il Milan, con 31 punti. Il Cagliari arriva a questa partita, valida per la terza giornata del girone di ritorno, reduce da due pareggi consecutivi esterni, al Rigamonti di Brescia ed al Giuseppe Meazza di Milano con l’Inter di Antonio Conte, due risultati che hanno risollevato l’uomore del gruppo, che aveva concluso il girone d’andata con quattro sconfitte, dopo ben tredici risultati utili consecutivi, otto vittorie e cinque pareggi, che avevano lanciato la squadra al quarto posto in classifica.

Sia il Cagliari sia il Parma hanno effettuato acquisti e cessioni al mercato invernale conclusosi ieri. Il Cagliari presenta già oggi i nuovi arrivato Gastón Pereiro ed Alberto Paloschi, mentre Roberto D’Aversa ha perso una delle armi più efficaci. l’ivoriano Gervinho.

Fischio d’inizio alle 18.00, dirige Massimiliano Irrati di Firenze.

Nella foto allegata di Fabio Murru, i calciatori del Cagliari nel riscaldamento prepartita.

 

 

[bing_translator]

Dopo l’arrivo del trequartista Gastón Pereiro, il Cagliari ha definito negli ultimi minuti del calciomercato di gennaio la trattativa per il prestito del centravanti della Spal Alberto Paloschi che subentra ad Alberto Cerri che giocherà la seconda parte del campionato con la maglia della squadra ferrarese.

Alberto Paloschi, nato a Chiari (Brescia), il 4 gennaio 1990, è cresciuto nelle giovanili del Milan: ha esordito a soli 18 anni in prima squadra, trovando il gol vincente contro il Siena appena diciotto secondi dopo dal suo ingresso in campo. Con i rossoneri ha collezionato in quella stagione 9 presenze e 4 gol.

Nell’agosto del 2008 è passato al Parma: in tre stagioni, 58 gare e 6 gol. Nel gennaio 2011 il passaggio al Genoa (12/2) e poi nel Chievo, dove ha totalizzato 152 gare e ben 46 reti. Nel gennaio 2015 si è trasferito in Premier League, tra le fila dello Swansea City (2 gol in 10 partite). Quindi la parentesi all’Atalanta (14 presenze), prima del passaggio alla Spal nel 2017 (75 gare e 10 gol). Ha vestito le maglie di tutte le rappresentative giovanili azzurre, a partire dall’Under 17: con l’Under 21, 29 presenze e 9 gol.

Gastón Pereiro ed Alberto Paloschi sono tra i 23 calciatori convocati da Rolando Maran per la partita in programma savato pomeriggio, alle 18.00, alla Sardegna Arena.

La lista completa:

1 Rafael

3 Mattiello

4 Nainggolan

8 Cigarini

9 Paloschi

10 Joao Pedro

12 Cacciatore

14 Birsa

15 Klavan

17 Oliva

18 Nandez

19 Pisacane

20 Pereiro

21 Ionita

22 Lykogiannis

24 Faragò

28 Cragno

33 Pellegrini

35 Ladinetti

37 Gagliano

40 Walukiewicz

90 Olsen

99 Simeone

[bing_translator]

Marco Borriello e Marco Sau, i gemelli del goal rossoblu, hanno trascinato il Cagliari alla prima splendida vittoria stagionale nel campionato di serie A, nel confronto casalingo con l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. 3 a 0 il risultato di una partita dominata dalla squadra di Massimo Rastelli che avrebbe potuto rendere il punteggio ancora più largo, considerato che l’Atalanta ha una sola vera recriminazione da fare, il calcio di rigore parato dall’esordiente portiere Rafael, chiamato a sostituire lo squalificato Marco Storari (contestato da una parte della Curva Nord), ad Alberto Paloschi, quando nel primo tempo il risultato era ancora sull’1 a 0.

Marco Borriello, autore di una doppietta (il primo e il terzo goal), ha confermato di essere in gran forma e di vivere un avvio di stagione che lo riporta indietro nel tempo, alla stagione che lo lanciò fino alla Nazionale, con i 19 goal realizzati con la maglia del Genoa. Ma Marco Sau non è stato da meno e, al di là del goal realizzato, ha lavorato tantissimo, confermandosi il compagno d’attacco ideale per Marco Borriello, una coppia di attaccanti che, a parte le grandi, ha decisamente pochi rivali in serie A. In grande spolvero anche oggi il portoghese Bruno Alves.

La netta vittoria sull’Atalanta arriva nel momento giusto, alla vigilia della trasferta di mercoledì a Torino, sul campo della Juventus dell’ex Massimiliano Allegri. Una partita sulla carta segnata, ovviamente a favore dei pluricampioni d’Italia, ma che il Cagliari potrà affrontare serenamente. E l’esperienza insegna che nel calcio un risultato non è mai scontato al 100%, le sorprese, anche le più clamorose, sono sempre dietro l’angolo.

Massimo Rastelli 2 bisMarco Borriello 2 bis