23 May, 2022
HomePosts Tagged "Alessio Cancedda"

Sarà l’11ª edizione del “Trofeo Monte Linas” ad accendere l’entusiasmo, nel week end, degli appassionati di bici fuoristrada. La gara, in programma domani a Villacidro, sarà valida come terza tappa della Sardinia Cross Cup – Memorial Salvatore Meloni. Il tracciato messo in piedi dalla MTB Piscina Irgas 3C, rinnovato in alcuni punti rispetto alle passate edizioni, si svilupperà in 2200 metri con ostacoli naturali e artificiali ricavati nei pressi del mercato delle Tre Terre. Attesi, oltre al fango, caratteristica principale del tracciato, ci saranno tutti i big della disciplina Da
Andrea Lovicu a Michael Giua, passando per Gabriele Pili ed Enrico Andrea Balliana, tutti autentici protagonisti delle prime due tappe disputate a Monserrato e Sorso. Tra i 120 partenti ci sarà anche Eros Piras, di rientro dopo un piccolo problema alla caviglia e
il portacolori della SC Monteponi Alessio Cancedda, altro possibile outsider della competizione. Partenza alle 10.00 dalla zona industriale del paese.

L’acuto di Alessio Cancedda colora il Campionato Regionale Amatori Strada, disputatosi domenica a Orani. Il portacolori della SC Monteponi fa sua la gara di 70 km, Trofeo Monte Gonare, organizzata dalla Pedale Oranese, contro i favori del pronostico, tagliando il traguardo in 1 ora e 58 minuti. La performance ha permesso di precedere avversari di prim’ordine, come i romani Rossano Mauti ed Andrea Di Ferdinando, e altri autentici specialisti, come il compagno di squadra Matteo Mascia, ma anche Giuseppe Satta ed Andrea Lovicu.

I Campioni regionali. Giuseppe Satta (L’Oleandro Budoni, Elite Sport); Matteo Mascia (SC Monteponi, Master 1); Alessio Cancedda (SC Monteponi, Master 2); Andrea Lovicu (Bike Team Demurtas Nuoro, Mater 3); Emiliano Murtas (Donori Bike Team, Master 4); Francesco Murgia (GS Fancello Cicli Terranova, Master 5); Luigi Cappai (GS Runner Master 6/7); Sebastiano Oggiano (Cycling Team Gallura, Master 8); Simonetta Cerquetti (SC Monteponi, Master Woman).
Giovanissimi, Esordienti 1° e 2° anno, Allievi e Juniores. Agonismo vivissimo anche a Olbia, dove al Trofeo Tipo pista organizzato dalla locale SC Terranova, c’erano Esordienti, Allievi, Juniores, Under 23, Elite e Master Under 26.
Tra i giovanissimi primo posto per la Terranova Olbia con 29 punti, al secondo posto Pedale Siniscolese con 22 punti, e al terzo Alghero Bike con 20 punti. Tra gli Esordienti vittoria di Alberto Roda (Nonese Fobike), davanti a Stefano Brambilla (UC Costamasnaga) e Mattia Solferino (Alghero Bike). Tra gli allievi primo posto per Paolo Cherchi (SC Ozierese), secondo per Antonio Muredda (Ozierese 1991) e terzo per Gabriele Carboni (Alghero Bike). Infine gli juniores. Sul podio tre atleti della Terranova Olbia: Mauro De Vita, Andrea Mele e Lorenzo Demuru.
Giovanissimi. Ciclisti in erba anche a Santa Giusta, dove la locale Crazy Wheels ha messo in piedi e conquistato la prima posizione nell’omonimo Trofeo con numeri da
record, ben cento partenti. Al 2° posto Piscina Irgas Villacidro, al 3° Veloclub Sarroch. Quarto e quinto posto, rispettivamente, per UC Guspini e Sardina Try Cycling.

[bing_translator]

Michele Pittacolo si prende il Giro delle Miniere! Il pluricampione del mondo paralimpico su strada ha vinto in volata la tappa di Vallermosa, quarta e ultima frazione della kermesse, e grazie ai due minuti e mezzo guadagnati sul precedente leader Matteo Mascia (SC Monteponi) si è assicurato il successo nella classifica assoluta. Il corridore iglesiente si è comunque consolato con la conquista della maglia rossoblù nella Fascia A controllando gli ultimi assalti di Eros Piras (Technobike), mentre in Fascia B si è registrato il primo successo del toscano Alessandro Nannetti (Team Bike Ballero), capace di resistere ad Andrea Lovicu (Demurtas Nuoro). Tra le donne, infine, il successo finale è andato a Simonetta Cerquetti (SC Monteponi), che ha chiuso con quasi due minuti di vantaggio su Patrizia Spadaccini.

La gara. Dopo il maltempo delle tre precedenti giornate, è stato il sole ad accogliere i ciclisti nella centralissima via Roma a Vallermosa. Sessantadue gli iscritti alla 4ª Coppa Città di Vallermosa, tappa pianeggiante di 75 chilometri a eccezione di un piccolo strappo in prossimità dell’arrivo. Dopo un minuto di silenzio osservato in ricordo di Giancarlo Rinaldi, anima del Team Orobica e grande amico del Giro delle Miniere, l’Assessore allo Sport del Comune di Vallermosa Daniele Cabriolu ha dato il via alla competizione. Dopo pochi chilometri sono partite le prime fughe: inizialmente sono scattati Cancedda (SC Monteponi) e Costanzo (Ajo Cycling). I due sono stati poi raggiunti da Soletti (Bike Avengers), Gotti (Bike Avengers), Grimani (Team Bike Ballero), Lovicu (Demurtas Nuoro), Pittacolo (Pittabike), Masserey (L’Oleandro Budoni), Santamaria (2000 Ricambi) e Sevieri (Team Stefan). Collaborazione e cambi regolari hanno consentito ai fuggitivi di guadagnare vantaggi via via sempre più importanti sul resto del gruppo, dove Mascia e Nannetti hanno controllato i rispettivi avversari nelle Fasce A e B. Nel lunghissimo rettilineo finale di Vallermosa Pittacolo è partito ai 500 metri ed è risultato imprendibile per Masserey e Cancedda, costretti ad accontentarsi del secondo e del terzo posto. Il resto del gruppo è giunto al traguardo dopo 2’28’’, e il corridore friulano – già vincitore della tappa di Vallermosa nel Giro del 2016 – ha potuto, dunque, esultare per il prestigioso risultato.

«È stata una edizione difficile e soffertaha dichiarato a margine dell’evento l’organizzatore Luigi Mascia rinunciare alla Gran Fondo delle Miniere è stato doloroso, ma non potevamo mettere a rischio l’incolumità dei nostri atleti. Il fatto che il vincitore assoluto sia stato un atleta paralimpico rappresenta un bel messaggio a tutto il mondo dello sport. Michele Pittacolo è la dimostrazione vivente del fatto che con impegno e determinazione è possibile superare ogni limite. Il Giro 2021? Speriamo che la situazione sanitaria ci permetta di organizzarlo. Se ci saranno le condizioni non ci tireremo certamente indietro.»

Ordine d’arrivo 4ª tappa (Coppa Città di Vallermosa)

1 – Michele Pittacolo (Pittabike) 1h46m57s
2 – Christophe Nicolas Masserey (L’Oleandro Budoni) 1h46m57s
3 – Alessio Cancedda (SC Monteponi) 1h46m59s
4 – Andrea Lovicu (Demurtas Bike Nuoro) 1h47m04s
5 – Armando Sevieri (Team Stefan) 1h47m05s
6 – Andrea Costanzo (Ajò Cycling) 1h47m09s
7 – Enrico Corona (Ajò Cycling) 1h47m10s
8 – Ivano Soletti (Bike Avengers) 1h47m10s
9 – Luca Santamaria (2000 Ricambi) 1h47m39s
10 – Stefano Del Carlo (Team Stefan) 1h47m40s

Classifica generale ‘Fascia A’

1 – Matteo Mascia (SC Monteponi) 4h01m03s
2 – Eros Piras (Technobike) 4h01m30s
3 – Alessandro Guidotti (Team Bike Ballero) 4h02m27s
4 – Filippo Capone (Canneddu Ittiri A. Manca) 4h02m58s
5 – Ahmed Kasraoui (SC Monteponi) 4h08m40s

Classifica generale ‘Fascia B’

1 – Alessandro Nannetti (Team Bike Ballero) 4h01m48s
2 – Andrea Lovicu (Bike Demurtas Nuoro) 4h02m01s
3 – Emiliano Murtas (Team Bike Donori) 4h02m19s
4 – Paolo Massenti (Bike Tour 4 Mori) 4h07m13s
5 – Claudio Greco (Team Bike Ballero) 4h13m25s

Classifica generale ‘Fascia C’

1 – Michele Pittacolo (Pittabike) 3h59m22s
2 – Christophe Nicolas Masserey (L’Oleandro Budoni) 4h07m40s
3 – Ivano Soletti (Bike Avengers) 4h11m21s
4 – Roberto Usai (Ajò Cycling) 4h16m16s
5 – Enrico Grimani (Team Bike Ballero) 4h19m32s

Classifica generale Donne

1 – Simonetta Cerquetti (SC Monteponi) 4h22m53s
2 – Patrizia Spadaccini (SC Monteponi) 4h24m40s
3 – Michela Evaristo (SC Monteponi)