18 May, 2024
HomePosts Tagged "Anna Nieddu"

[bing_translator]

Palazzo della Regione 2 copia

La Giunta nella seduta di oggi ha nominato i commissari ad acta per l’adozione della delibera che conferma, o meno, il permanere degli equilibri di bilancio per il 2016 nei comuni di Oristano e Monastir e delle Unioni di Comuni Metalla e il Mare, Alta Marmilla e Guilcier, che non hanno garantito la salvaguardia degli equilibri entro il 31 luglio scorso, secondo quanto previsto dal Testo Unico degli Enti locali.
Sentito il parere dell’assessore Cristiano Erriu, l’Esecutivo ha nominato commissari ad acta Antonella Giglio (Oristano), Cristina Malavasi (Monastir), Anna Nieddu (Metalla e il Mare), Marco Pisanu (Alta Marmilla) e Leonardo Meloni (Guilcier). Dopo la diffida inviata dall’assessore Erriu a 7 Comuni e 5 Unioni, alcuni di essi hanno ottemperato entro la scadenza. Per gli altri, tuttavia, ieri notte sono scaduti i termini improrogabili fissati all’atto della diffida.
«I commissari ad acta nominati oggi – spiega l’assessore Erriu – dovranno verificare se nei comuni di Oristano e Monastir permangono gli equilibri di bilancio e, quindi, dovranno darne atto con delibera. Oppure, se l’ente non si trova in una situazione di equilibrio di bilancio, come espressamente stabilito dalla norma (art. 193 TUEL, comma 4), il commissario dovrà adottare i provvedimenti di riequilibrio.»
«In base a una approfondita istruttoria fatta dagli uffici regionali – sottolinea Erriu – non ultimo l’autorevole parere del Ministero dell’Interno, lo scioglimento del Consiglio è previsto unicamente nel caso in cui, in presenza di rilevanti squilibri finanziari, l’ente non abbia adottato le necessarie misure di ripristino. Tengo a precisare che il nostro Assessorato, prima di prendere decisioni così rilevanti per le comunità locali, quale lo scioglimento di un Consiglio comunale – conclude l’assessore degli Enti locali -, verifica sempre con grande attenzione e imparzialità la situazione nel pieno rispetto della norma.»

Domani quinta giornata di presenza della Regione alla 67ª edizione della Fiera Campionaria Internazionale della Sardegna, in corso a Cagliari sino al 3 maggio. Nello stand al padiglione I, alle 11,30, i visitatori hanno l’occasione di conoscere la storia dell’Autonomia raccontata per immagini nella presentazione “I primi vent’anni”, a cura di Giosi Moccia, Antonello Anziani, Paolo Magnanelli (Ufficio stampa della Presidenza) e Antonello Zanda (Società Umanitaria – Cineteca sarda).
“Edemocracy”, la piattaforma partecipata e collaborativa della Regione, è al centro del successivo intervento, alle 12,30, di Alessandro Capra e Antonio Pes (SardegnaIT). Alle 16,30 si parla delle politiche europee per la Sardegna con Antonello Chessa e Michele De Francesco (Centro regionale di Programmazione – Europe Direct). Alle 17,30 Marco Pisanu e Anna Nieddu (Direzione generale Enti locali e Finanze) spiegano il disegno di legge sul riordino del sistema delle autonomie locali della Sardegna. Ultimo appuntamento alle 18,30: gli archivisti Donatella Gessa e Gabriella Soraggi mostrano a tutti gli interessati il nuovo Archivio Storico Virtuale.
Ogni giorno i funzionari regionali presidiano le postazioni della Rete degli Urp per fornire assistenza e informazioni su bandi, servizi e attività della Regione. Infine, nell’ambito dell’iniziativa europea della “Settimana europea della gioventù”, il Centro Eurodesk è presente nello stand, dalle 14 alle 18, con uno sportello di informazione, orientamento e consulenza sulla mobilità giovanile transnazionale.
Proseguono anche le attività didattiche e le simulazioni nello spazio dedicato al sistema della Protezione civile regionale. I mezzi, compresi quelli d’epoca, e le attrezzature di soccorso sono esposti nei 1600 metri quadri antistanti il padiglione I. Sono in mostra anche le divise operative e l’equipaggiamento delle cinque categorie operative delle Associazioni di volontariato (mare, antincendio, operatività speciale, ricerca dispersi e radiocomunicazioni). Il personale della Protezione civile e del Corpo Forestale, con gli operatori delle organizzazioni di volontariato, è impegnato nella divulgazione delle attività per tutta la durata della manifestazione.