15 April, 2024
HomePosts Tagged "Gerardo Simone Caruso"

[bing_translator]

Marco Mariotti e Luigi Squillante hanno ufficializzato le formazioni di Carbonia ed Afragolese, in campo alle 14.30 al “Vittorio Papa” di Cardito, per la 14ª giornata di andata del girone G del campionato di serie D. Marco Mariotti conferma Ador Gjuci al centro dell’attacco, con Roberto Cappai, in ripresa dopo il leggero risentimento muscolare che domenica scorsa, dopo aver segnato il goal dell’1 a 0, lo ha costretto a lasciare il campo già nel corso del primo tempo della partita con il Muravera, inizialmente in panchina. Nell’undici iniziale trovano spazio Moussa Soumare e Cristiano Palombi, in un centrocampo privo dello squalificato Marco Piredda. Il capitano, fuori per infortunio Matteo Bagaglini, è Riccardo Cestaro.

La formazione del Carbonia: Carboni, Russu, Fredrich, Serra, Salvaterra, Cestaro, Cannas, Soumare, Gjuci, Palombi, Stivaletta. A disposizione: Bigotti, Mastino, Tetteh, Agostinelli, Odianose, Cappai, Pischedda, Costa, Isaia. All. Marco Mariotti.

Il tecnico dell’Afragolese Luigi Squillante getta subito nella mischia due dei numerosi nuovi acquisti, i difensori Salvatore Astarita (classe 1983) e Michele Peluso (classe 2001). Parte dalla panchina l’attesissimo attaccante Badr Eddin El Ouazni (classe 1991). Il capitano è Vittorio Nocerino.

La formazione dell’Afragolese: Coppola, Peluso, Nocerino, Liguoro, Astarita, Liccardo, Percuoco, Di Girolamo, Carrotta, Puntoriere, Sogno. A disposizione: Sorrentino, Liguori, Farinola, Lagnena, Marzullo, El Quazni Badr Eddin, Tarallo, Bellante, Costantino. All. Luigi Squillante.

Arbitro; Gerardo Simone Caruso di Viterbo, assistenti di linea Pio Carlo Cataneo di Foggia e Davide Fedele di Lecce).

Giampaolo Cirronis

[bing_translator]

Alle 14.30 il Carbonia scende in campo sul campo dell’Afragolese, lo stadio “Vittorio Papa” di Cardito (dirige Gerardo Simone Caruso di Viterbo, assistenti di linea Pio Carlo Cataneo di Foggia e Davide Fedele di Lecce), dove Marco Mariotti recupera Fabio Mastino ma deve rinunciare a Marco Piredda, squalificato per una giornata dopo l’espulsione per doppia ammonizione rimediata domenica scorsa a Santadi con il Muravera, e a Matteo Bagaglini, alle prese con un leggero infortunio (il capitano è stato anche diffidato dopo l’ammonizione rimediata sette giorni fa). Marco Mariotti ha convocato venti calciatori: Carboni, Russu, Fredrich, Serra, Cestaro, Tetteh, Gjuci, Stivaletta, Bigotti, Cannas, Palombi, Agostinelli, Odianose, Cappai, Pischedda, Costa, Salvaterra, Mastino, Isaia e Soumare.
La squadra biancoblù arriva a questo appuntamento con il morale alto, dopo il successo sul Muravera e, soprattutto, una serie di risultati positivi che l’hanno fatta salire fino al sesto posto in classifica, alle spalle delle grandi del girone G, con 20 punti in 12 partite giocate. I bookmakers la danno favorita, con quote abbastanza nette (la vittoria del Carbonia è quotata intorno a 2.20, quella dell’Afragolese a 2.95), in virtù della posizione di classifica (a parità di partite giocate, il Carbonia è sesto con 20 punti, l’Afragolese 11ª con Gladiator ed Insieme Formia, con 13 punti) e del ruolino di marcia delle due squadre (l’Afragolese in casa ha vinto due partite e ne ha perso quattro, realizzando 12 goal e subendone ben 14; il Carbonia in trasferta ha vinto due partite, ne ha pareggiato tre e perso una soltanto, con la Nocerina, 2 a 1, realizzando 11 goal e subendone solo sette) ma la squadra campana non va assolutamente sottovalutata, anche perché in settimana è stata quasi completamente rivoluzionata con acquisti e cessioni.

Sono 23 i convocati dell’Afragolese di Luigi Squillante. Sono assenti per infortunio Conte, Energe e De Rosa. Fava è in fase di recupero dopo l’operazione di appendicite. Rientrano tra i convocati Puntoriere, Nocerino, Marzullo e Carrotta, che avevano saltato la sfida con la Vis Artena. Non sono stati convocati Pragliola, Salzano, Castagna, Sannia, Tiberio, Caruso, Marigliano e Giordano.

La società guidata dal presidente Raffaele Niutta (tornato vicino alla squadra reduce dal Covid-19) in settimana è stata attivissima sul mercato. Ha tesserato dapprima Stefano Costantino, classe ’87, centrocampista prelevato dal Sorrento, con una lunghissima esperienza tra serie C e serie D, avendo vestito in passato le maglie di Savoia, Bitonto, Castiglione, Sant’Antonio Abate, Vigor Lamezia, Isola Liri, Gladiator, Terracina, Bastia, Herculaneum e Matese.

Salvatore Astarita, difensore centrale, una lunghissima carriera sui vari campi di serie C e serie D, con Giugliano, Giulianova, Paternò, Sapri, Paganese, Ebolitana, Vigor Trani, Casertana, Noto, Turris, Akragas, Torrecuso, Virtus Campania, più un’esperienza in Spagna con il Betis Siviglia.

Marco Castagna, classe ’98, centrocampista cresciuto nel settore giovanile del Parma, con una lunga esperienza tra serie C e serie D, con Entella, Modena e Lucchese, prima del passaggio alla Cavese dove ha giocato l’ultima stagione.

Badr Eddin El Ouazni, conosciuto come “Bruno”, attaccante che fa della strapotenza fisica e della tecnica individuale il suo biglietto da visita. Ha giocato con Forza e Coraggio, Real Volturno, Ctl Campania, Taranto, Arzanese, San Severo, Rieti, Gelbison, Marcianise, Herculaneum, Juve Stabia, Cavese, Foggia e Casarano ultimo club, prima dell’approdo in rossoblù.

I fuoriquota Daniele Marchese e Michele Peluso. Daniele Marchese è un centrocampista classe 2002.; Michele Peluso è un terzino destro classe 2001.

Dopo i due anticipi di ieri, che hanno visto Latte Dolce e Lanusei pareggiare rispettivamente 0 a 0 in casa con il Nola e 1 a 1 sul campo del Savoia, il programma della 14ª giornata del girone d’andata, oltre ad Afragolese-Carbonia prevede anche le seguenti partite:

Arzachena Academy-Insieme Formia, dirige Marco Maria Di Nosse di Nocera Inferiore, assistenti di linea Ilario Montanelli di Lecco ed Antonio Minieri di Treviglio;

Cassino Calcio-Torres, dirige Deborah Bianchi di Prato, assistenti di linea Gabrio Pulcinelli e Gianmarco Macripò di Siena;

Giugliano-Team Nuova Florida, dirige Stefano Grassi di Forlì, assistenti di linea Michele Desiderato di Barletta ed Antonio Alessandrino di Bari;

Muravera-Nocerina, dirige Emanuele Tartarone di Frosinone, assistenti di linea Marco Giudice di Frosinone e Massimiliano Starnini di Viterbo.

La partita Latina-Monterosi, scontro tra seconda e prima in classifica, è stata rinviata a causa di casi di positività al Covid-19. Tre calciatori del Latina, squalificati dopo le espulsioni rimediate domenica scorsa nel corso della partita persa sul campo della Vis Artena, salteranno la prossima partita, in programma mercoledì 3 febbraio al Comunale di Santadi contro il Carbonia: il centrocampista Marco Teraschi, appiedato per tre giornate; il bomber Luca Di Renzo, due giornate; e il difensore Luca Orlando, fermo per una giornata.

Giampaolo Cirronis

E’ finita in parità, 1 a 1, la partita tra Carbonia e Nola, disputata sullo splendido terreno di gioco del Comunale di Giba, valida per la settima giornata di andata del girone G del campionato di serie D. Un pareggio importante, considerato che il Nola era passato in vantaggio al 25’ del primo tempo con una conclusione dalla distanza di Mohamed Gassama e che il pareggio del Carbonia è arrivato a 14’ dal 90’ con un colpo di testa del bomber Roberto Cappai, all’esordio con la maglia biancoblù. Ma anche un pareggio che lascia amaro in bocca, perché un minuto prima del goal campano, era stato il Carbonia a sfiorare il goal con lo stesso Roberto Cappai, ancora con un colpo di testa, con il pallone finito sulla traversa (legno “pareggiato” da quello centrato da Pasqualino Esposito un minuto prima del pareggio del Carbonia) e nel finale ha spinto con grande determinazione alla ricerca del gol del sorpasso. La squadra di Marco Mariotti recrimina anche per due calci di rigore che dalle immagini e dagli scatti fotografici delle azioni “incriminate”, sembrano evidenti, per falli commessi su Roberto Cappai e Moussa Soumare.


Il Carbonia è tornato in campo a distanza di 28 giorni dall’ultima partita disputata, contro il Gladiator, al Comunale di Villamassargia. Marco Mariotti ha recuperato Roberto Cappai e lo ha schierato al centro dell’attacco, affiancato dal giovane Daniele Cannas. In campo dall’inizio per la prima volta anche Joseph Tetteh.
Il Nola si è presentato con il nuovo allenatore Rosario Campana ed una squadra largamente rinnovata al mercato di riparazione, con l’inserimento di ben 8 nuovi calciatori. Marco Mariotti alla vigilia sapeva bene che il Carbonia avrebbe trovato sulla sua strada un avversario ben diverso da quello visto nelle prime sei giornate.

Il Carbonia ha iniziato con grande determinazione e al 9’ ha sfiorato il goal del vantaggio con Marco Piredda, la cui conclusione dalla media distanza ha trovato pronto alla deviazione il portiere Ciro Bellarosa (classe 2002). Il Nola ha replicato al 18’ con Mohamed Gassama, pronto alla risposta Werther Carboni.
A metà tempo, prima la traversa colpita da Roberto Cappai con un colpo di testa, servito da Marco Piredda con un preciso calcio di punizione; poi il goal di Mohamed Gassama, con una conclusione velenosa dalla media distanza che ha beffato Werther Carboni.
Al 40’ il primo calcio di rigore chiesto dal Carbonia e non concesso, per una vistosa trattenuta della maglia ai danni di Roberto Cappai. Squadre al riposo con il Nola in vantaggio 1 a 0.
In avvio di ripresa, al 50’, Marco Mariotti ha cambiato tre pedine nello scacchiere biancoblù: Ador Gjuci per Daniele Cannas in attacco, Lorenzo Isaia per Joseph Tetteh (ammonito pochi minuti prima) a centrocampo; Valerio Bigotti per Werther Carboni tra i pali, cambio effettuato per l’equilibrio dei fuoriquota.
Il Carbonia è andato vicino al pareggio al 65’, trovando pronto il portiere del Nola, e al 68’ Marco Mariotti ha fatto il quarto cambio, Moussa Soumare per Cristiano Palombi.
Anche il tecnico campano ha effettuato i primi cambi, prima Gianmario Palumbo per Antonio Negro, poi Dario Caliendo per Giuseppe La Monica.
La partita si è accesa nel finale. Al 75’ il Nola è andato vicinissimo al raddoppio con Pasqualino Esposito, il cui colpo di testa ha spedito il pallone sulla traversa; sul capovolgimento di fronte il Carbonia ha trovato il goal del meritato pareggio con un colpo di testa di Roberto Cappai, su calcio d’angolo battuto dal solito Marco Piredda.
La partita si è accesa con il Carbonia determinato alla ricerca del goal della vittoria. All’86’ Marco Mariotti ha effettuato il quinto ed ultimo cambio a sua disposizione, inserendo Yuri Salvaterra per Fabio Mastino, e un minuto dopo Moussa Soumare, da qualche minuto attivissimo sulla fascia sinistra, si è incuneato in area, un difensore si è opposto con veemenza sbarrandogli la strada con la gamba destra, Moussa Soumare è finito a terra reclamando il calcio di rigore ma l’arbitro lo ha ammonito per simulazione. Il Carbonia ci ha provato ancora in pieno recupero con Marco Piredda ma il risultato non è più cambiato.

Carbonia: Carboni (dal 50′ Bigotti), Russu, Mastino (dall’87’ Salvaterra), Fredrich, Cestaro, Bagaglini, Tetteh (dal 50′ Isaia), Piredda, Cannas (dal 50′ Gjuci), Palombi (dal 68′ Soumare), Cappai. All. Marco Mariotti.

Nola: Bellarosa, Di Maio, Russo, Ruggiero, Baratto, Esposito, La Monica (dal 73′ Caliendo), Acampora, Negro (dal 58′ Palumbo), Gassama, Sannia. All. Rosario Campana.

Arbitro: Gerardo Simone Caruso di Viterbo. Assistenti di linea: Carlo Farina di Brescia e Lorenzo Riganò di Chiari.

Reti: al 25′ Gassama (Nola), al 76′ Cappai (Carbonia).

Note: la partita è stata disputa a porte chiuse, prima del fischio di inizio, è stato osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Paolo Rossi.

https://www.facebook.com/giampaolo.cirronis/videos/10224701223705913

La partita Carbonia-Nola, valida per la 7ª giornata di andata del girone G del campionato di serie D, in programma domenica 13 dicembre, si giocherà al Comunale di Giba. Dirigerà Gerardo Simone Caruso di Viterbo, coadiuvato dagli assistenti di linea Carlo Farina di Brescia e Lorenzo Riganò di Chiari. La decisione sulla sede di gara è stata ufficializzata questo pomeriggio dalla società biancoblù, dopo che è stata accertata l’indisponibilità del campo Comunale di Villamassargia, dove il 15 novembre scorso è stata disputata Carbonia-Gladiator (1 a 1), reso impraticabile dalle abbondanti piogge cadute negli ultimi.

Il Comunale di Giba è dotato di un terreno di gioco in erba sintetica, sul quale nel 2013 venne disputato il Torneo delle Regioni. La società mineraria ha ringraziato l’Amministrazione comunale di Giba e la ASD Marco Cullurgioni di Giba per l’ospitalità.

La giornata di domenica, intanto, non vedrà lo svolgimento di tutte le partite in programma per la settima giornata. Ben tre sono state rinviate. Arzachena-Nuova Florida, su richiesta della società gallurese, ancora alle prese con le fasi di recupero dei calciatori che la scorsa settimana risultarono contagiati dal Coronavirus; Nocerina-Latte Dolce e Insieme Formia-Torres, a causa dell’impossibilità di ottenere il via libero sanitario con l’esito dei tamponi, nei tempi previsti dal nuovo protocollo approvato la scorsa settimana.