18 August, 2022
HomePosts Tagged "Giampaolo Codebò"

[bing_translator]

Luciano Pasquini ha fatto registrare il miglior tempo nella crono d’apertura del Giro delle Miniere 2018, valida per l’assegnazione delle maglie tricolori di specialità. Il ciclista del Team Bike Ballero ha completato i 12 km di percorso interamente pianeggiante da Gonnosfanadiga a Pabillonis con il tempo di 13’54’’ (51,8 km/h di media), staccando il compagno di squadra Sergio Sinesi, che ha invece fermato il cronometro sui 14’11’’. Sul gradino più basso del podio Giampaolo Codebò del Bicistore Cycling Team (14’13’’). Primo tra i sardi Eros Piras (TechnoBike), classificatosi in settima posizione e vincitore della maglia tricolore nella categoria M1. Da segnalare l’ottimo tempo fatto registrare da Michele Pittacolo: l’atleta friulano, già campione del mondo paraolimpico nel 2014, ha chiuso con l’11° tempo assoluto (14’46’’) pur non potendo utilizzare una bici da cronometro. Assente, invece, uno degli uomini più attesi, ovvero il vincitore dello scorso anno Matteo Mascia, fermato in extremis da un attacco influenzale.

La maglia bianca nella “Fascia A” è andata all’olandese Mark De Bruine (Team Fryslan), nella “Fascia B”, invece, a Enrico Grimani (Team Bike Ballero). Leader della classifica femminile, infine, Elena Barbagli (Ciclistica Senese).

La prima tappa del Giro delle Miniere, denominata 3ª Coppa Città di Pabillonis, ha registrato un numero record di partenti: sono stati ben 160, infatti, i corridori alla partenza, in piazza Mercato, a Gonnosfanadiga. Numeri che hanno superato le più rosee aspettative, gratificando il grande sforzo organizzativo della Società Ciclistica Monteponi presieduta da Luigi Mascia: «Ogni anno l’emozione è sempre maggiore – affermano gli organizzatori – nonostante le condizioni sfavorevoli dovuti all’insularità abbiamo superato i numeri del campionato italiano a cronometro disputato in Puglia lo scorso anno. Un doveroso ringraziamento va alla Federazione Ciclistica Italiana, che anche quest’anno ha voluto premiare il nostro impegno».

Classifica 1ª tappa “3ª Coppa Città di Pabillonis”

1 – Luciano Pasquini (Team Bike Ballero) 13’54’’

2 – Sergio Sinesi (Team Bike Ballero) 14’11’’

3 – Giampaolo Codebò (Bicistore Cycling Team).

Queste le maglie tricolori assegnate sul podio di Pabillonis:

Categoria Elmt: Alessandro Diomedi (Sc Centro Bici Team Terni)

Categoria M1: Eros Piras (TechnoBike)

Categoria M2: Ovidio Pilia (G.S. Runner)

Categoria M3: Sergio Sinesi (Team Bike Ballero)

Categoria M4: Alessio Freschi (Team Bike Ballero)

Categoria M5: Luciano Pasquini (Team Bike Ballero)

Categoria M6: Mario Giuseppe Fundoni (Sc Logudoro)

Categoria M7: Salvatore Toscano (Breviario Bonate Sopra)

Categoria W2: Elisa Rigon (Roma Ciclismo)

Categoria W1: Elena Barbagli (Ciclistica Senese).

Il Giro delle Miniere prosegue domani, domenica 3 giugno, con la seconda tappa, l’attesissima Gran Fondo delle Miniere – Trofeo Parco Geominerario Memorial Roberto Saurra. Dopo i cronomen, dunque, spazio agli scalatori. La tappa, lunga 142 km, scatterà alle 9.15 dalla Miniera di Monteponi e sarà così articolata: primi 60 km in pianura con lievi saliscendi, a seguire 1ª salita di km 2.5 dentro Arbus. Seguono 20 km con vari saliscendi in cui sono presenti 2-3 strappi di 1.200-1.700 metri con GPM al Passo Bidderdi. All’80° km discesa impegnativa di 8.5 km al 6-8%. All’uscita del centro abitato di Fluminimaggiore ha inizio la 2° salita di km 11 su due pendenze: i primi 6.5 km al 4% per impennare al 6-7% nei 3.5 km finali con il secondo GPM sul Passo Genna Bogai. Discesa verso Iglesias di 4,5 km al 4%. All’uscita del centro abitato di Iglesias, strappo di km 1.7, all’8-10% con punte del 15% sulla circonvallazione di Iglesias, con successivo velocissimo rettilineo in discesa, che mantiene le stesse pendenze dello strappo. Al termine della discesa ultimi 2 strappi di giornata da 800 metri e 500 metri al 6% all’ingresso del centro abitato di Iglesias in località Villamarina. Arrivo in viale Monteponi, con un rettilineo di 300 metri completamente pianeggiante.

[bing_translator]

Giro delle MIniere 2016

E’ andata in archivio con un grande successo di pubblico e partecipanti la cronometro d’apertura del 17° Giro delle Miniere organizzato dalla S.C. Monteponi di Luigi Mascia. 150 gli iscritti che si sono cimentati nella lotta contro il tempo valida per l’assegnazione di ben dieci titoli italiani Master di specialità. Una festa di sport, partita di buon mattino nel centro storico di Villamassargia e conclusa nel primo pomeriggio nella centralissima piazza Sella a Iglesias.

A far registrare il miglior tempo assoluto è stato Alessandro Nannetti della A.S.D. Team Bike Ballero, che ha completato il percorso in 21’10” davanti ad Antonio Marongiu (Techno Bike, 21’25”) e Giampaolo Codebò (Team Errebi, 21’33”). L’atleta toscano, dunque, ha conquistato la prima maglia bianca nella “Fascia B” (riservata ai corridori tra i 40 e i 70 anni), mentre il simbolo del primato per la “Fascia A” (ciclisti di età compresa tra i 17 e i 39 anni) è andata al sardo Eros Piras della Techno Bike, che ha fermato il cronometro sul tempo di 21’55”.

La Maglia Bianca riservata le donne è andata a Elena Barbagli della A.S.D. Ciclistica Senese (25’04”), che battuto la concorrenza di Elisa Rigon (A.S. Roma Ciclismo) e Michela Evaristo (Techno Bike). Nella categoria riservata agli atleti paralimpici, invece, il miglior crono è stato quello del pluricampione Michele Pittacolo (Alè Cipollini Galassia) che, nonostante un trasferimento in Sardegna piuttosto difficoltoso, è riuscito a chiudere il percorso in 23’49”.

Applauditissimo il tandem composto da Patrizia Spadaccini, leggenda del ciclismo italiano e testimonial del Giro delle Miniere, e Ilaria Meloni, atleta ipovedente della S.C. Monteponi che attualmente veste la maglia rosa del Giro d’Italia Handbike.

Questi i titoli italiani assegnati sul podio di Iglesias:

Cat. Elite sport: Antonio Marongiu (Techno Bike) 21’24”

Cat. M1: Cristiano Carcangiu (Mas Bike) 22’50”

Cat. M2: Simone Spiga (Techno Bike) 22’12”

Cat. M3: Alessandro Nannetti (A.S.D. Team Bike Ballero) 21’10”

Cat. M4: Alessandro Freschi (A.S.D. Team Bike Ballero) 22’49”

Cat. M5: Cristophe Masserey (S.C. L’Oleandro Budoni) 22’39”

Cat. M6: Mario Fundoni (S.C. Logudoro) 23’31”

Cat. M7: Salvatore Toscano (Breviario Bonate Sopra) 23’33”

Cat. M8: Mauro Barbieri (A.S.D. Ciclistica Senese) 24’35”

Cat. Master woman 2: Elisa Rigon (A.S. Roma Ciclismo) 25’20”

«Sono molto soddisfatto di questa prima giornata – ha detto l’organizzatore Luigi Mascia – è stato un onore poter assegnare le maglie tricolore di specialità. Nemmeno nelle più rosee previsioni ci saremmo aspettati di ospitare ben 150 partecipanti. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno contribuito a rendere un successo la prima tappa del Giro delle Miniere, dagli atleti ai volontari fino alle istituzioni. Voglio riservare, infine, una menzione speciale agli atleti paralimpici, che per noi rappresentano sempre un grande esempio di passione e sacrificio.»

Il Giro delle Miniere 2016 ripartirà domani, venerdì 3 giugno, con la seconda tappa (6ª Coppa Città di Siliqua – Giro del Cixerri). Un circuito di 32,5 km da ripetere due volte per un totale di 65 km. Start alle 16.00, in via Cixerri, a Siliqua, e arrivo previsto intorno alle 17.50. Questo il percorso: SS 293, Castello Acqua Fredda, Sp 2, Monte Cadelano, Sp 88, Sp 89-Pedemontana Domusnovas, bivio Vallermosa, SS 293, Siliqua (vie: Grazia Deledda, Marconi, Cixerri, Arrivo).