25 January, 2022
HomePosts Tagged "Giorgio Sorrentino" (Page 9)

Non farsi vincere dalla malattia, ma combattere giorno dopo giorno per sentirsi sempre vivo. E’ questo e molto altro ancora il messaggio del libro di Cesare Corda “Benvenuto Mister Parkinson: reportage di quattro anni di battaglie dal fronte della malattia. Così ho zittito il mostro”, che sarà presentato venerdì 20 febbraio (alle 16.00) nell’Aula Magna della Facoltà di Medicina, nella Cittadella universitaria di Monserrato.

Parteciperanno all’evento, oltre all’autore, Giorgio Sorrentino commissario dell’Azienda Ospedaliero universitaria di Cagliari; Pierpaolo Vargiu, presidente della commissione Affari Sociali della Camera; Francesco Marrosu direttore della Clinica Neurologica dell’azienda mista; Anthony Muroni direttore dell’Unione Sarda; Paolo Contu preside della Facoltà di Medicina; Maria Del Zompo direttore del Dipartimento Scienze Biomediche; Filippo Peretti presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Sardegna; Antonino Cannas responsabile del Centro per la Diagnosi e Cura del Morbo di Parkinson; Paolo Solla, neurologo; Micaela Morelli, neurofarmacologa; il regista Mario Faticoni.

Modererà il dibattito il giornalista Francesco Birocchi.

Cesare Corda copia

THotel 42 copia

Le analisi di laboratorio, le modernissime tecniche di diagnosi e cura: sono queste le principali tematiche che saranno trattate domani, sabato 31 gennaio, nel terzo meeting regionale di Medicina di Laboratorio che si terrà a Cagliari al T Hotel. Si tratta di un evento importantissimo che riunirà per un confronto medici e scienziati sardi.

L’evento è promosso dall’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari ed è stato organizzato dal Ferdinando Coghe, direttore del Dipartimento Servizi Diagnosi e Cura. Parteciperà il commissario straordinario dell’Aou di Cagliari, Giorgio Sorrentino.

Giorgio Sorrentino Vincenzo SerraOliviero Rinaldi

Giorgio Sorrentino, nuovo commissario straordinario dell’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari, ha completato la sua squadra con la nomina di Oliviero Rinaldi a direttore sanitario e di Vincenzo Serra a direttore amministrativo.

Oliviero Rinaldi, 46 anni, è stato sino a pochi giorni fa direttore sanitario dello Ieo di Milano, l’Istituto europeo di oncologia fondato da Umberto Veronesi. Sempre allo Ieo Rinaldi è stato vice direttore sanitario e ancora prima responsabile del Clinical Risk Management. Per la Regione Lombardia ha partecipato al progetto di accreditamento all’eccellenza dei dipartimenti di prevenzione ed è stato anche vice direttore di distretto sanitario per la Asl 5 del Friuli Venezia Giulia. Il nuovo direttore sanitario dell’azienda mista parla tre lingue (italiano, inglese e francese), ha un master di secondo livello in Statistica per il Controllo di Qualità dell’Accreditamento all’Università Bicocca di Milano. Si è formato alla scuola di Direzione in Sanità Eupolis Lombardia (Istituto superiore per la ricerca, la statistica e la formazione di Regione Lombardia) superando brillantemente il corso di formazione manageriale per direttore di azienda sanitaria. Nel suo curriculum anche una specializzazione nel corso di perfezionamento in Igiene, architettura e impiantistica sanitaria all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Vincenzo Serra, 48 anni, attualmente è responsabile della Programmazione e controllo di gestione della Asl di Cagliari. È stato direttore amministrativo della Asl di Cagliari e precedentemente ha ricoperto lo stesso incarico alla Asl di Sanluri. Nel 2008  è stato nominato dalla Regione Sardegna direttore dei lavori per l’area amministrazione e controllo nell’ambito del progetto Sistema sanitario integrato. Ha superato il Corso di formazione manageriale per l’ alta dirigenza del Sistema Sanitario della Regione Sardegna e quello sugli Indicatori di Budget per il Territorio e per l’Ospedale della Bocconi di Milano.

«La squadra dell’azienda mista – dice il commissario dell’Aou di Cagliari, Giorgio Sorrentino – è completa ed è pronta alla grande sfida che ci attende. Una squadra che è formata non solo dai direttori ma da tutto il personale dell’Aou di Cagliari: ciascun dipendente è e sarà protagonista di questa grande avventura. Il nostro principale obiettivo è di mettere al centro di tutta la nostra attività il cittadino, offrendo servizi all’avanguardia.»

Il presidente della Regione, Francesco Pigliaru, e l’assessore della Sanità, Luigi Arru, hanno incontrato ieri mattina nel Palazzo di viale Trento, i commissari delle Asl sarde e delle Aziende Ospedaliere Universitarie. Agostino Sussarellu per la Asl 1 di Sassari, Paolo Tecleme Asl 2 di Olbia, Mario Carmine Antonio Palermo Asl 3 di Nuoro, Federico Argiolas Asl 4 di Lanusei, Maria Giovanna Porcu Asl 5 di Oristano, Maria Maddalena Giua Asl 6 Sanluri, Antonio Onnis Asl 7 di Carbonia, Savina Ortu Asl 8 Cagliari, Giorgio Sorrentino Azienda Ospedaliera Universitaria di Cagliari e Giuseppe Pintor per Azienda Ospedaliera Universitaria di Sassari.
L’incontro è stato aperto dal saluto del presidente della Regione Francesco Pigliaru, che ha ringraziato i commissari per aver accettato «di condividere questa sfida così importante: migliorare il servizio e farlo con efficienza, riducendo gli sprechi. Abbiamo basato la scelta dei vostri nomi sulla valutazione di capacità e competenze che ci permettano di raggiungere questi obiettivi – ha detto il presidente Pigliaru -. Sappiamo di avere una enorme responsabilità nei confronti della Sardegna, soprattutto se parliamo di sanità. A noi spetta dare gli indirizzi, monitorare e valutare; a voi lavorare con l’alta qualità tecnica che vi appartiene e con un approccio da portatori di interesse sempre generale e mai particolare, senza cedere a certe vecchie logiche che non ammettiamo. Nella sanità sarda le cose stanno cambiando, le indicazioni sono chiare e vogliamo che siano seguite con coerenza».
Nel suo intervento, l’assessore della Sanità, Luigi Arru, ha sottolineato come «le Asl non dovranno mai più essere undici Repubbliche indipendenti, ma formare un sistema integrato di stretta comunicazione tra Aziende e Regione, dando vita a un lavoro di squadra che metta in campo le migliori competenze per dare risposte al cittadino sardo. Abbiamo diverse sfide per la sanità in Sardegna – ha detto l’assessore Arru, che tra le tante ha evidenziato, in campo veterinario, l’eradicazione della peste suina – e l’unico modo per centrare l’obiettivo è creare un efficace sistema di comunicazione: puntare sulla competenza in ogni scelta è un imperativo etico. La filosofia di questa Giunta è lavorare al meglio con le risorse, di grande qualità, che abbiamo scelto e restituire fiducia al cittadino-paziente sardo. Vigileremo sull’operato di ciascuno di voi in questi mesi in cui traghetterete le Aziende sanitarie locali, e questo porterà anche a decisioni sulle scelte future, in vista di una più ampia riforma della sanità in Sardegna e di una significativa riduzione del numero delle Asl».
In chiusura, l’assessore Arru, ha reso noto ai commissari presenti all’incontro la rinuncia da parte di Giorgio Lenzotti all’incarico per il quale era stato scelto dalla Giunta Pigliaru, ovvero tenere le redini della più grande azienda sanitaria dell’isola, l’ospedale Brotzu.
«La rinuncia del dottor Lenzotti – ha spiegato l’assessore Arru – non era attesa ed è ascrivibile alla sola sfera personale e familiare. La Giunta ne prende atto e, nel più breve tempo possibile, nominerà un altro commissario che abbia le stesse competenze e la stessa professionalità.»

Ospedale Brotzu Cagliari2

Ospedale Civile di Cagliari

Firmata il 24 dicembre l’accettazione dell’incarico, inizia il nuovo corso all’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari: il commissario straordinario Giorgio Sorrentino prenderà possesso della carica lunedì 29 dicembre 2014 negli uffici della direzione generale del San Giovanni di Dio.

«Il mio obiettivo – spiega il nuovo manager – è partire subito con il piano di rilancio dell’Azienda per farne davvero un polo di eccellenza a livello nazionale per l’assistenza sanitaria, la ricerca e la didattica. Un polo che prevede un’unica direzione e che ha nel Policlinico universitario Duilio Casula di Monserrato la sua forza. L’Azienda ospedaliero universitaria, che io conosco molto bene, ha tra le sue file professionisti di grandissimo valore in tutte le strutture.»

Sorrentino ne è convinto: «Questa è la grande squadra del’Aou di Cagliari e questa squadra porterà la Sardegna tra le eccellenze sanitarie nazionali. Il rapporto costante e proficuo tra Azienda ospedaliera, Regione e Università – conclude Sorrentino – consentirà a tutti noi di raggiungere grandi risultati e alla nostra Isola di avere una sanità moderna, tecnologicamente avanzatissima e amica dei cittadini».

Il rettore dell’Università di Cagliari accoglie positivamente il neo commissario dell’Azienza ospedaliero-universitaria Giorgio Sorrentino.

«Abbiamo dato il nostro assenso alla nomina di Giorgio Sorrentino a commissario dell’Azienda universitaria di Cagliari perché è un tecnico esperto e ha garantito di volersi immediatamente impegnare per raggiungere due importanti obiettivi, ovvero, il rilancio – spiega il professor Melis – dell’Azienda sanitaria e la ripresa delle procedure per il completamento dell’ospedale universitario Duilio Casula di Monserrato.»

Per il rettore, «preso atto sia delle indicazioni del presidente della Giunta, Francesco Pigliaru e dall’assessore regionale alla Sanità, Luigi Arru, sia del percorso professionale e dell’accreditamento del dottor Sorrentino, nel corso di un proficuo incontro a cui ha preso parte anche il professor Alessandro Uccheddu (pro rettore delegato attività sanitarie), abbiamo concordato con il commissario l’avvio di un progetto condiviso con al centro i lavori, bloccati da tempo, inerenti l’ospedale universitario e il rapido completamento dell’Azienda ospedaliero-universitaria.»

«Sono convinto che il Policlinico universitario di Monserrato possa essere, con l’accorpamento delle strutture e delle cliniche sparse per la città, un ospedale di eccellenza. Con un ruolo – precisa Giorgio Sorrentino – centrale sul sistema sanitario. Conosco bene l’Azienda ospedaliero-universitaria di Cagliari, vanta professionisti ed esperienze di vaglia. Il Pronto Soccorso? Sarà uno dei nostri primi traguardi. La sanità è gioco di squadra e richiede equilibri tra territorio, ospedali e medicina generale. Sono certo che con l’Università e la Regione, che dovrà sostenerci sul fronte tecnologico e delle risorse in genere, possa decollare un polo di straordinario valore.»

Palazzo della Regione 1 copia

La Giunta regionale presieduta da Francesco Pigliaru, ieri sera, su proposta dell’assessore della Sanità, Luigi Arru, ha nominato i nuovi commissari straordinari delle 11 Asl della Sardegna. Riceveranno l’incarico per quattro mesi, con possibilità di un rinnovo per altri quattro mesi.

Asl n° 1 di Sassari: Agostino Sussarellu, 64 anni, dirigente medico, presidente dell’Ordine regionale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri.

Asl n° 2 di Olbia: Paolo Tecleme, 55 anni, dirigente medico, direttore della Struttura Complessa “Area Programmazione, Controllo, Committenza”.

Asl n° 3  di Nuoro: Mario Carmine Antonio Palermo, 60 anni, responsabile U.O. Interdipartimentale di Endocrinologia dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Sassari.

Asl n° 4 di Lanusei: Federico Argiolas, 45 anni, dirigente medico, responsabile Struttura Semplice “Appropriatezza dei trattamenti, qualità e percorsi clinico-terapeutici”, Direzione Sanitaria, Ospedale “Businco” di Cagliari.

Asl n° 5 di Oristano: Maria Giovanna Porcu, 48 anni, laurea in Giurisprudenza, dal 2011 è direttore amministrativo della ASL 5 di Oristano.

Asl n° 6 di Sanluri: Maria Maddalena Giua, 59 anni, laurea in Giurisprudenza, dirigente amministrativo, responsabile della struttura complessa Area Amministrativa Territoriale della Asl 8.

Asl n° 7 di Carbonia: Antonio Onnis, 62 anni, medico chirurgo, direttore del servizio Igiene e Sanità pubblica e direttore del Dipartimento di Prevenzione alla Asl 7 di Carbonia.

Asl n° 8 di Cagliari: Savina Ortu, 54 anni, laurea in Economia e Commercio, dirigente amministrativo della Asl di Cagliari. È stata direttore generale della Asl 6 di Sanluri e direttore amministrativo della Asl 7 di Carbonia.

Azienda Ospedaliera Brotzu di Cagliari: Giorgio Lenzotti, 61 anni, laurea in Medicina e Chirurgia, direttore sanitario del Presidio Unico Provinciale di Modena, dal 2007 al 2009 è stato direttore generale dell’azienda sanitaria locale di Olbia e dal 2005 al 2006 direttore sanitario della ASL di Sassari.

Azienda Ospedaliera Universitaria di Cagliari: Giorgio Sorrentino, 59 anni, dal 2013 direttore sanitario del Policlinico Universitario Campus Bio-Medico di Roma.

Azienda Ospedaliera di Sassari: Giuseppe Pintor, 51 anni, laurea in Giurisprudenza, capo di Gabinetto dell’assessorato regionale della Sanità. È stato dirigente amministrativo alla Asl 2 di Olbia e, in precedenza, direttore amministrativo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria di Sassari.