17 June, 2021
HomePosts Tagged "Lisa Camillo"

[bing_translator]

E’ tutto pronto alla Basilica di Saccargia (comune di Codrongianos) per l’esordio assoluto del festival di letteratura giornalistica Liquida – tre serate, 27 28 e 29 settembre 2019 – evento organizzato da Lìberos con la consulenza dell’agenzia Altrove di Luca Zoccheddu e realizzato grazie al fondamentale finanziamento concesso ai festival letterari dall’assessorato della Cultura della Regione Sardegna. Obiettivo è indagare il giornalismo in maniera differente e innovativa, partendo dalla produzione letteraria in un mondo fatto ormai di notizie liquide. Nostri ospiti saranno i giornalisti, penne volti e voci di carta stampata e  rete, della radio e della TV. Affonderemo pensieri e discorsi fra le maglie del giornalismo online, ascolteremo da autorevoli voci cosa vuol dire fare giornalismo inchiesta e che rischi comporta realizzare una inchiesta. Da Mafia Capitale a Tutto il Calcio Minuto per Minuto, Politica, Costume, Cultura, Società, Cronaca: mondi che si sfiorano, uomini e donne che vivano fianco a fianco fra le scrivanie delle redazioni giornalistiche, elementi che collimano nella passione per lo scrivere. Nel lavoro dello scrivere. Sul palco di Liquida, fra proiezioni e musica, accompagnati da moderatori scelti ad hoc e chiamati a interloquire con loro, Sergio Rizzo, i rappresentanti dell’Associazione Stampa Sarda, Riccardo Cucchi e Piero Trellini, Floriana Bulfon (in collaborazione con il festival Éntula), Raffaele Manca, Francesco Deplano, Serena Marchi (in collaborazione con il festival Éntula), Flavia Perina, Luca Telese, i Siki(tikis), Lisa Camillo, Pino Corrias e Saverio Tommasi. Opportunità di collaborazione, dato che gli incontri con Floriana Bulfon e Serena Marchi sono realizzati in sinergia con il festival Éntula Opportunità d’indagine in cui l’Amministrazione comunale di Codrongianos, Lìberos e Altrove hanno creduto sin dalla prima riga del progetto. Opportunità di crescita, comune, perché un festival è regalo fatto alla comunità e al suo futuro.

Prosegue a Santa Teresa la sesta edizione del Life After Oil International Film Festival. Venerdì 20 settembre la manifestazione si trasferisce per qualche ora a Palau dove dalle 10.30 all’Istituto Falcone Borsellino si terrà il focus della giornalista d’inchiesta Marilù Mastrogiovanni intitolato “Mafia: la Sacra corona unita”. La partecipazione è riservata agli studenti e agli addetti ai lavori ma l’interessante relazione della giornalista pugliese, esperta del fenomeno criminale nato nel Salento e con ramificazioni in Italia e nel mondo, sarà diffusa in diretta streaming attraverso la pagina facebook del festival. In serata si ritorna a Santa Teresa Gallura, dove alle 21.00, riprendono al Cinema Arena Odeon le proiezioni delle opere in concorso. Fra i film in programma c’è “Balentes – The Brave Ones”, della regista sardo australiana Lisa Camillo: un documentario che svela il doppio volto della Sardegna divisa fra spiagge affollate di turisti e luoghi dei vip e grandi porzioni di territorio destinate a servitù militari dove l’inquinamento causato dalle esercitazioni ha prodotto gravi danni all’ambiente e alle popolazioni residenti. Fuori concorso alle 21.20 si segnala “State o f Mind”, un documentario girato dagli alunni dell’Istituto Comprensivo Statale P.F.M. Magnon di San Pasquale nell’ambito di un laboratorio tenuto dall’Associazione Life After Oil sul tema della felicità. Il giorno seguente, sabato 21, alle 21.15 verrà proiettato il documentario “Emozioni”, girato dagli alunni di Santa Teresa dello stesso istituto, sempre nell’ambito del laboratorio tenuto dall’Associazione Life After Oil. Sabato 21, fra gli altri film in concorso, si segnala il documentario del regista americano Christopher Walker, “Spears From All Sides”, dedicato alle lotte del popolo Waorani per scacciare le compagnie petrolifere che mettono a rischio una zona amazzonica ricca di biodiversità. Intorno alle 24.00 la serata ed il festival si concludono con le premiazioni dei vincitori delle varie sezioni del concorso.