18 June, 2024
HomePosts Tagged "Magda Guidi"

[bing_translator]

Prosegue a Sant’Antioco la tredicesima edizione del festival del cortometraggio mediterraneo Passaggi d’Autore: Intrecci Mediterranei. Sabato 9 dicembre, nel matinèe dedicato ai più piccoli, sarà presentato e proiettato nell’Aula consiliare del Comune il cortometraggio realizzato dai bambini della Scuola Primaria via Virgilio di Sant’Antioco, nell’ambito del laboratorio “Maschere” tenuto dall’illustratrice e animatrice Magda Guidi. Il workshop è realizzato in collaborazione con il progetto di educazione all’immagine in movimento “Schermi e Lavagne”, organizzato e promosso dalla Cineteca di Bologna. Un viaggio all’interno delle maschere della tradizione sarda, dei Mamuthones e Issohadores fino agli Urthos e Buttudos.

Nella stessa mattinata sarà proiettata per i bambini anche una selezione di cortometraggi dedicata sempre alle maschere provenienti da diverse parti del mondo: “Pulcinella”, di Emanuele Luzzati e Giulio Gianini, Italia, 1973, 12’; “La donna serpente”, Emanuele Luzzati e Giulio Gianini, Italia, 1979, 9’; “Prof. Baltazar”, Zlatko Grgi, Croazia, 1978, 10’; “Il gigante della montagana di Ra”, Johan Hagelback, Italia-Svezia, 1974, 12’; “Jean Michel le caribou des bois”, Mathieu Auvray, Francia-Belgio-Svizzera, 2014, 10’; “Duo de Volailles, Sauce Chasseur”, Pascale Hecquet, Francia, 2012, 5’.

La sera, a partire dalle 18.00, un altro viaggio affascinante, stavolta in Marocco. Quest’anno infatti il focus di Passaggi d’Autore è dedicato alla cultura di questo paese dell’Africa Settentrionale, divenuto Stato nel 1956 che vanta una lunga tradizione cinematografica nata alla fine degli anni ’60. Questa sezione, curata dalla regista marocchina Mahassine El Hachadi, affronterà alcuni temi caldi della società quali le cronache di ordinaria violenza a Casablanca, donne-madri alle prese con un lavoro umile, la solitudine, la scelta difficile tra il cuore e la patria in tempo di guerra, la vita rurale e le superstizioni locali che regolano la vita della collettività, la decisione di lasciare il villaggio per l’Europa, storie di detenuti e di speranze per ricostruirsi una nuova vita, o le eterne storie di nozze combinate, tra dramma e goffaggine. 

Saranno presenti in sala per incontrare il pubblico i registi: Yassine El Idrissi e Mohamad Hicham Regragui.

[bing_translator]

Domani, venerdì 8 dicembre, a Sant’Antioco, è in programma la serata dedicata alle Web Series, la parte più innovativa di Passaggi d’Autore. Il fenomeno multimediale del momento, dove le sperimentazioni iniziali stanno lasciando spazio a veri e propri film d’autore.La quarta giornata del festival dedicata alla sezione Web Series, arrivata quest’anno alla seconda edizione. La sezione è coordinata da Mirko Lino, fondatore e caporedattore di EmergingSeries Journal Mirko Lino, docente di Critica Letteraria e di Storia del Cinema presso l’Università degli Studi dell’Aquila, che coordina e presenta la serata. Ospiti della serata saranno i registi Riccardo Cannella, Ettore Nicoletti e Mirko Zaru. La mattina sarà dedicata ai bambini con i cortometraggi realizzati e presentati da Magda Guidi, presente in città insieme a Simone Fratini della cineteca di Bologna.

In programma i migliori prodotti italiani, tra cui “Hidden”, webserie pubblicata interamente sul canale YouTube della Cinnamon Production, è stata scritta e sceneggiata a quattro mani da Riccardo Cannella e Cristiano Bolladi, Riccardo Cannella, premiato nel concorso “Libro in…Corto”, liberamente ispirato al libero “i dieci piccoli indiani” (ore 17.00).

“Arthur” (18.30) premiato come migliore serie al mondo. La serie web, prodotta da Alberto Meroni e girata da Nick Rusconi, uscita per la RSI. Arthur si è aggiudicata il primo posto nel campionato mondiale dedicato alle web series. Un riconoscimento prestigioso, arrivato dopo le numerose vittorie in diversi festival in giro per il mondo.

Dalla Sardegna la serie thriller, ideata e realizzata dal regista oristanese Mirko Zaru “The Slide Projector”. La serie si trova su youtube e ha partecipato a diversi concorsi, come il Roma web fest (ore 21.30).

L’ingresso a tutte le attività del festival è gratuito e aperto a tutti.