18 May, 2024
HomePosts Tagged "Manuela Manca"

[bing_translator]

UniNuoro (Consorzio Universitario Nuorese), il dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari e l’Agenzia Fo.Re.S.T.A.S. con la collaborazione delle Agenzie Laore e Agris, dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della provincia di Nuoro, dello Spin-off Elighes e dell’Associazione Universitaria degli Studenti Forestali di Nuoro (AUSF), organizzano l’incontro di presentazione del programma Open Innovation Challenge del progetto INCREDIBLE (Innovation Networks of Cork, Resins and Edibles in the Mediterranean basin).

Durante l’incontro saranno illustrate le modalità di partecipazione al concorso per la  selezione delle cinque idee innovative capaci di aumentare il valore ambientale, economico o sociale dei Prodotti Forestali Non Legnosi Mediterranei. I vincitori dell’Open Innovation Challenge saranno invitati a partecipare al programma di accelerazione di impresa INCREDIBILE, organizzato da esperti forestali e aziende del settore.

L’incontro ha l’obbiettivo di stimolare la nascita di nuove imprese innovative in campo agro-forestale, sensibilizzare studenti, imprenditori, amministratori e cittadini, al tema dell’innovazione e dello sviluppo sostenibile in ambito agro-forestale, nonché creare reti e sinergie tra Amministrazioni pubbliche e private. L’incontro è aperto a tutti: studenti dei Corsi di laurea in Scienze/Sistemi forestali e ambientali, imprenditori della filiera agro-forestale, Sturt-up e imprese innovative, Enti Pubblici di Ricerca,  Enti Pubblici di Assistenza in campo agro-forestale, neo laureati e giovani professionisti, così come i cittadini interessati alla tematica.

Saranno presenti la dott.ssa Sara Maltoni (Agenzia Fo.Re.S.T.A.S. – referente del Progetto INCREDIBLE), la dott.ssa Manuela Manca (Agenzia Fo.Re.S.T.A.S.), il dott. Pino Ruiu (Agenzia Agris), il dott. Tonino Costa (Agenzia Laore), il prof. Salvatore Madrau (presidente dei Corsi di laurea in Scienze/Sistemi Forestali e Ambientali), la dott.ssa Irene Piredda (Spin-off Elighes) la studentessa Ilaria Incollu (presidente dell’Associazione Universitaria degli Studenti Forestali di Nuoro), il dott. Fabrizio Mureddu (UniNuoro) e la dott.ssa Simona Tidu presidente dell’Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della provincia di Nuoro.

Il progetto INCREDIBLE, finanziato nell’ambito del programma Horizon 2020 della Commissione europea, è una rete tematica mirante a condividere conoscenze, mettere in connessione le persone e promuovere l’innovazione sociale, tecnologica o gestionale dei Prodotti Forestali Non Legnosi del Mediterraneo attraverso approcci trasversali e multidisciplinari. Lo sforzo che si sta compiendo è quello di trasformare questi prodotti in una vera e propria risorsa sociale ed economica per le comunità del Mediterraneo, liberando l’enorme potenziale grazie alle reti di innovazione (iNets) del sughero, delle resine, dei funghi e tartufi selvatici, delle piante medicinali e aromatiche e dei frutti di bosco (bacche selvatiche o con guscio).

L’iniziativa è in piena sintonia con le attività di UniNuoro volte a sensibilizzare i potenziali interessati attorno ai temi dell’Agroforestry, settore di attualità ed interesse crescenti. A tal riguardo UniNuoro, grazie a un finanziamento regionale, attraverso il Piano di Rilancio del Nuorese, ha istituito un Centro Regionale di Competenza che opera nel campo della ricerca con particolare riferimento alla tematica dell’agroforestazione. Inoltre Nuoro, in occasione della celebrazione di inizio dell’Anno Forestale giunta alla 3a edizione, si occuperà del tema dell’Agroforestry, introducendo l’evento internazionale di maggio del 2020, dove la città ed il suo territorio, saranno la sede prescelta per lo svolgimento della V conferenza europea di EURAF (European Agroforestry Federation), evento che attirerà studiosi ed esperti da tutto il mondo.

Partenza 1 SM40 Nocco

Domenica 7 dicembre si è corsa la settima edizione della “Cagliari Respira”, manifestazione di corsa su strada che assegnava i titoli regionali di categoria master della specialità mezza maratona 21,097 chilometri. Circa 2.500 atleti e partecipanti alle prove non competitive si sono ritrovati alle 10.00 per la partenza dal viale Diaz per correre  nei primi 10 chilometri le strade del centro storico della città, nella seconda parte il lungomare Poetto, attraverso le saline il rientro in città e in un finale emozionante un ultimo giro di pista dello Stadio dell’atletica del Coni, con il traguardo tagliato da 1.079 atleti. Il comitato organizzatore che da anni cerca di promuovere la cultura della corsa su strada in città, coadiuvato da numerosissimi volontari, è riuscito nell’intento di organizzare una giornata di sport lungo le strade del capoluogo e svolgere una gara ormai di livello nazionale. I primi posti sono andata a Manuela Manca della S.G. Amsicora che ha chiuso in 1h 20’ 24’’ e a Said Boudalia dell’Atl. Biotekna Marcon con il tempo 1h 08’ 05’’.

Alla gara era presente un numeroso gruppo di atleti della Zitto e Corri Master Team di Carbonia guidati dall’atleta di punta della squadra Massimiliano Nocco. Nocco non ha mancato l’appuntamento classificandosi all’undicesimo  posto assoluto e laureandosi campione sardo dei 21,097 chilometri nella categoria master SM40 con il tempo di 1h 16′ 40”.

Bene anche la prova del resto della squadra: Luca Pirosu, 17esimo negli SM in 1h 27′ 07”; Franco Pomata, decimo negli SM50 in 1h 27′ 26”; Giuseppe Maresca, 43esimo negli SM45 in 1h 30′ 06”; Alessandro Bonetti, 29esimo negli SM35 in 1h 30′ 11”; Stefano Zurru, 47esimo negli SM45 in 1h 30′ 56”; Massimiliano Desogus, 58esimo negli SM45 in 1h 30′ 15”; Giuseppe Dessì, 66esimo negli SM45 in 1h 33′ 48”; Francesco Bernardi, 74esimo negli SM40 in 1h 35′ 50”; Stefano Fois, 81esimo negli SM40 in 1h 36′ 44”.

Franco Pomata