21 May, 2024
HomePosts Tagged "Marco Maria Berio"

[bing_translator]

Ci sono luoghi in cui la magia dell’estate può continuare grazie al clima mite e al mare limpido e cristallino: in Costa Smeralda anche in ottobre si può beneficiare di una vacanza esperienziale e di un break dal quotidiano, all’insegna della natura, del relax o dello sport. Torna infatti, il 12 ed il 13 ottobre, l’attesa Robert Trent Jones Cup, una gara unica nel panorama europeo: due Golf Club, due Isole e due Nazioni (Corsica e Sardegna), per una tre giorni all’insegna del golf.

La competizione, della durata di due giorni, sarà disputata in cornici uniche al mondo su due percorsi di una bellezza straordinaria, disegnati entrambi dalla matita di Robert Trent Jones Senior, tra i più grandi architetti della storia del golf.

Anche per l’edizione 2019 le iscrizioni alla Robert Trent Jones Cup sono andate esaurite.

L’ambito trofeo verrà conteso tra oltre un centinaio di golfisti provenienti da tutta Italia e dalla Corsica tra il 12 e 13 ottobre. Dopo il giro di prova del venerdì al Pevero Golf Club, sabato 12 ottobre, grazie alla partnership con Moby Line, tutti i partecipanti si godranno le meraviglie della traversata in traghetto da Santa Teresa di Gallura a Bonifacio. Il Golf de Sperone, con i suoi stretti fairway e le sue buche spesso poste sulle scogliere, darà il responso sulle classifiche della prima giornata.

La gara, come consuetudine, terminerà domenica 13 ottobre al Pevero Golf Club con la premiazione ed un cocktail di chiusura offerto da Evergreen Life, title sponsor di giornata.

«Il format di questa competizione diverte sempre tutti i partecipanti – commenta Marco Maria Berio, direttore del Pevero Golf Club – ed è un modo piacevole di godersi due magnifiche isole e i loro ultimi sprazzi di estate. Ma la cosa che non smette mai di stupirci è quanto il golf sia sempre più uno sport aggregante e fornisca un contributo importante per l’altra stagione. Ospiteremo in vari alberghi interi gruppi di amici che si organizzano mesi prima e vengono da Milano, dalla Spezia e quello più numeroso, con 18 giocatori, dalle Marche. La ricetta è semplice: un bel viaggio, molto golf ed una goccia di Vermentino di Gallura

In allegato foto dell’edizione 2018 sulla prua del traghetto Moby Lines.

[bing_translator]

E’ una primavera all’insegna del golf per la Costa Smeralda. Dopo la straordinaria partecipazione del territorio ai corsi di golf organizzati da Smeralda Holding  per la comunità – sono stati circa un centinaio i principianti che hanno potuto avere i primi rudimenti di tecnica golfistica – il Pevero Golf Club ha ricevuto una delegazione di studenti del liceo scientifico G.M. Dettori ad indirizzo sportivo di Tempio Pausania e le scuole medie di Badesi ed Aggius. Come affermato dagli stessi professori, è stato un incontro molto interessante per i ragazzi che non solo hanno avuto l’opportunità di conoscere  alcuni aspetti sportivi ma anche quello di riflettere sulle opportunità professionali – gestionali, agronomiche, turistiche – che il golf può offrire per il loro futuro.

Relativamente al golf giocato, a partire da sabato 21 aprile sarà un susseguirsi di impegni importanti  per il club smeraldino. Sarà in scena il campionato regionale a squadre a cui prenderanno parte una centuria di golfisti provenienti da tutta la Sardegna che  tenteranno di strappare il titolo alla squadra di Is Molas, vincitrice lo scorso anno.

Clou del mese di aprile, nei giorni 27 e 28 aprile, sarà la classica Pro-am Costa Smeralda by TCI, una competizione che vedrà giungere sull’isola 144 giocatori agguerriti e divisi in 36 squadre formate da un giocatore professionista e da tre dilettanti ciascuna. Mentre i dilettanti gareggeranno per la classifica a squadre, i professionisti si contenderanno la prima moneta di un montepremi complessivo di 25.000 euro messo a disposizione da TCI, azienda leader nel settore dell’illuminotecnica.

«Queste – dice il direttore del Club, Marco Maria Berio – sono le risorse offerte dal golf: una affascinante ed antica disciplina sportiva, fatta di regole e cavalleria che potrebbe offrire a molti giovani nuovi percorsi professionale e sportivi  ma che già oggi, nella pur limitata offerta attuale dell’isola, consente di portare del turismo di qualità anche nella media stagione favorendo l’attività di alcune strutture ricettive.»

 

[bing_translator]

Quest’estate clienti, turisti e residenti avranno a disposizione due incantevoli percorsi creati da Sardegna Resorts, in collaborazione con il Consorzio Costa Smeralda e il Pevero Golf Club, appositamente per chi ama il fitness, la natura e la Costa Smeralda.

Mario Ferraro, amministratore delegato del Gruppo Smeralda Holding, capofila di Sardegna Resorts e Pevero Golf Club e vice presidente del Consorzio Costa Smeralda presenta la novità della stagione estiva 2017: «La realizzazione del Pevero Health Trail rientra nella nostra visione di valorizzazione del territorio in cui la sostenibilità ambientale è il presupposto imprescindibile dell’ampio piano industriale di cui fa parte – spiega Mario Ferraro -. Gli itinerari che abbiamo ideato sono i percorsi salute della Costa Smeralda, unici per le bellezze naturali che attraversano, per la scelta dei materiali, per la qualità e la selezione delle dotazioni. Chiunque li frequenti ritroverà lo stesso livello qualitativo di tutte le nostre strutture: Pevero Health Trail è un servizio che, oltre ad ampliare l’offerta di intrattenimento, rappresenta un invito a visitare la Costa Smeralda anche fuori stagione, dato che le attività previste nei percorsi sono praticate generalmente in primavera e in autunno».

Pevero Health Trail è formato da due percorsi (con una segnaletica distinta, gialla per quello Energy e rossa per quello Relax) che si snodano tra le aree del Pevero e di Romazzino fino a lambire le baie di Porto Liccia e del Grande Pevero. Gli ingressi sono quattro, tutti in corrispondenza di aree di sosta raggiungibili in auto: Club House del Pevero Golf Club, Spiaggia del Grande Pevero (utilizzando l’accesso e i parcheggi del Piccolo Pevero), Piccolo Romazzino e Romazzino, accedendo tramite il parcheggio posto dopo l’hotel in zona Porto Liccia. «Il progetto rientra nel Piano strategico con il quale il Consorzio Costa Smeralda intende sviluppare un’offerta di maggior valore per i consorziati e i visitatori, un’alternativa al solo turismo balneare, con l’obiettivo di allungare la stagione – conferma Mario Ferraro -. In quest’ottica il Consorzio Costa Smeralda ha organizzato un calendario di eventi che inizia ad aprile e si conclude a metà ottobre». Il taglio del nastro all’ingresso di uno dei percorsi davanti al Pevero Golf Club si è svolto alla presenza del sindaco di Arzachena, Roberto Ragnedda, insieme alla giunta comunale al gran completo e a tutta la maggioranza consiliare. Insieme alle autorità civili e militari, Mario Ferraro, amministratore delegato del Gruppo Smeralda Holding e vicepresidente del Consorzio Costa Smeralda ed il presidente del Consorzio Costa Smeralda, Renzo Persico e Marco Maria Berio, direttore del Pevero Golf Club.

«Il progetto è una perfetta sintesi tra natura, sport e benessere per rispondere alla sempre crescente domanda del target salutista mondiale anche in vacanza – spiega Marco Maria Berio, direttore del Pevero Golf Club -. Creiamo in questo modo anche delle opportunità per far conoscere la macchia mediterranea e le bellezze naturalistiche di questo magnifico territorio.»