7 October, 2022
HomePosts Tagged "Marina Girardi"

[bing_translator]

Tutto è pronto, a Guspini, per l’VIII edizione della Festa della letteratura BAB – Bimbi a Bordo, che quest’anno avrà come tema  Visti dall’Alto. Visioni e Intra-Visioni dell’Umano. Si partirà come ogni con il giovedì, 27 agosto, con “Aspettando bimbi a bordo” e la proiezione, in Piazza Sa Mitza di Santa Maria e in collaborazione con il Centro Servizi Culturali UNLA di Oristano, del film di Animazione “Ortone e il mondo dei Chi” dei registi Jimmy Hayward e Steve Martino.

Il giorno successivo, venerdì 28 agosto, si apriranno ufficialmente le danze.  Alle ore 21.30, in Piazza XX settembre,  l’istrionico scrittore, autore e compositore David Conati, supportato dalla  musica della Crazy Band Rambler e dalla narrazione di Marina Girardi, presenterà tutti gli ospiti dell’edizione 2020, nata come sempre da un’idea dell’Associazione Incoro e che si avvale ancora una volta della direzione scientifica di Mara Durante. E così dalle ore 10 del giorno dopo, sabato 29, e sino alle ore 21.30 della domenica 30 agosto, oltre 20 tra scrittori, illustratori, fumettisti e docenti si alterneranno nelle diverse location, tra le vie del centro e il suggestivo borgo delle Case a Corte, scelte per ospitare gli oltre 65 eventi dell’VIII edizione della Festa BaB, che ovviamente si terrà in piena osservanza dei protocolli dettati dalla fase pandemica che si sta attraversando.

Ospiti, tra gli altri, di questa edizione Barbara Schiaffino, direttrice responsabile del mensile di letteratura per l’infanzia ANDERSEN che promuove annualmente il PREMIO ANDERSEN massimo riconoscimento assegnato ai libri per ragazzi e ai loro autori; Gek Tessaro, maestro d’arte, autore e illustratore di libri per bambini; Alicia Baladan, nata in Uruguay e docente alla scuola internazionale di illustrazione Ars in Fabula di Macerata; Lamberto Maffei, professore emerito di neurobiologia della Scuola Normale di Pisa e Presidente emerito dell’Accademia Nazionale dei Lincei; Eraldo Affinati, scrittore e insegnante che ha fondato la “Penny Wirton”, una scuola gratuita di italiano per immigrati; Silvia Vecchini, autrice di libri tattili, storie illustrate per i più piccoli, prime letture, libri che raccontano opere d’arte, romanzi per ragazzi, raccolte di poesie e sceneggiature per fumetti; Sualzo, insegnante di illustrazione e fumetto all’Accademia The Sign di Firenze e al NID (Nuovo Istituto Design) di Perugia e Francesco Tonucci, dell’Istituto di Psicologia del CNR; Insieme a loro saranno presenti: David Conati, che oltre a quella inaugurale condurrà anche la serata finale, Alessandra Lazzarin, Andrea Pau, Anna Lavatelli, Azzurra D’Agostino, Filomena Cinus, Francesca Pusceddu, Francesco Cubeddu e Manuela Dibella, Guido Quarzo, Daniele Mocci, Marina Girardi, Roberta Balestrucci e con la partecipazione della Biblioteca per Ragazzi di Cagliari, del Sistema Bibliotecario Monte Linas e del Sistema Bibliotecario del Sulcis. Anche quest’anno si ripeterà l’esperienza della sezione fumetto, a cura dell’Associazione Chine Vaganti con ospite la fumettista Laura Braga.

Come ogni anno non mancherà la mostra degli illustratori ospiti del Festival, a cui si aggiungeranno, come potrete vedere nel programma, una mostra fotografica e una mostra di oggetti d’arte. Altro evento tanto atteso è l’Infiorata – V raduno internazionale di infioratori organizzato in collaborazione con Associazione Infioratori Santa Maria.

Tra le novità di quest’anno segnaliamo il protocollo d’intesa con il ministero dell’Istruzione per la formazione docenti: infatti, i quattro incontri di formazione saranno certificati per il punteggio formativo e seguiti da attestato per i docenti e le docenti che si iscriveranno tramite la piattaforma SOFIA del MIUR.

[bing_translator]

Si aprirà il 27 agosto, nel consueto scenario del centro storico di Guspini, l‘VIII Festa della letteratura BAB – Bimbi a Bordo. Gli appuntamenti e gli incontri con gli autori si snoderanno tra le vie del centro ed il suggestivo borgo delle Case a Corte. Nato da un’idea dell’Associazione Incoro, con la direzione scientifica di Mara Durante, la festa è cresciuta negli anni diventando un atteso appuntamento di approfondimento e incontro con la migliore editoria per i ragazzi e non solo.

Malgrado il passaggio pandemico, gli organizzatori hanno voluto confermare l’atteso appuntamento in piena osservanza dei protocolli e nella consapevolezza che da sempre la Festa BAB si connota come luogo del ritrovarsi insieme per coltivare utopie e rinnovare la speranza.

L’edizione di quest’anno ha come tema Visti dall’Alto. Visioni e Intra-Visioni dell’Umano; un titolo che può apparire profetico, pensato nei mesi precedenti l’emergenza Covid-19 e che – come facilmente intuibile – richiama l’attenzione proprio sull’umano e in particolare sulla visione che gli adulti hanno della cultura dell’infanzia spesso fraintesa o non riconosciuta, appena intravista appunto. Visioni che riguardano anche il ricordo della propria infanzia, pensata come un lungo nastro che si srotola nel futuro delle nostre età, a ricordare che come adulti siamo la risultante di quei primi anni così fecondi.

Mara Durante, direttrice scientifica: «Prima siamo infanti, da infans, colui che non ha le parole, affidati alla cura dei grandi, visti dall’alto dello sguardo degli Olimpi come li chiama Kenneth Grahame nel romanzo “L’età d’oro.  Riluce l’infanzia sottratta alle intravisioni di chi la relega ad un procedere verso l’adultità, ignorando la complessità raffinata di questo popolo. Visti dall’alto di un luogo, di un tempo, di uno spazio ulteriore che nuove proporzioni assumiamo? Piccoli o grandi come Alice dopo le sue pozioni… troppo in basso o troppo in alto, ma mai abbastanza. […] La letteratura, la buona letteratura, rende ad alta definizione la realtà: fuori e dentro di noi. Richiama strati sottili del nostro io che attendono parole per ricordare, per riaffiorare. L’umano oggi è chiamato ad un compito di apparente semplicità ma di profonda difficoltà: ricordarsi di appartenere all’ umanità perché visti dall’alto, da soli, nella nostra singolarità, appariamo come poco ma quel poco in alleanza fa mondo, fa vita, fa dono».

Le iniziative del FestivalBAB – una festa che si pone al culmine di attività annuali di educazione e di divulgazione della lettura – copriranno, dopo l’apertura serale del giovedì 27 agosto, le giornate dal venerdì alla domenica; ci saranno, come sempre, spazi dedicati ad ogni età. Inoltre, tra le novità principali di quest’anno, vi è il protocollo d’intesa con il ministero dell’Istruzione per la formazione docenti: infatti, i quattro incontri di formazione saranno certificati per il punteggio formativo e seguiti da attestato per i docenti e le docenti che si iscriveranno tramite la piattaforma Sofia del MIUR.

Ospiti, tra gli altri, di questa edizione Barbara Schiaffino, direttrice responsabile del mensile di letteratura per l’infanzia Andersen che promuove annualmente il “Premio Andersen” massimo riconoscimento assegnato ai libri per ragazzi e ai loro autori; Gek Tessaro, maestro d’arte, autore e illustratore di libri per bambini; Alicia Baladan, nata in Uruguay e docente alla scuola internazionale di illustrazione Ars in Fabula di Macerata; Lamberto Maffei, professore emerito di neurobiologia della Scuola Normale di Pisa e presidente emerito dell’Accademia Nazionale dei Lincei; Eraldo Affinati, scrittore e insegnante che ha fondato la “Penny Wirton”, una scuola gratuita di italiano per immigrati; Silvia Vecchini, autrice di libri tattili, storie illustrate per i più piccoli, prime letture, libri che raccontano opere d’arte, romanzi per ragazzi, raccolte di poesie e sceneggiature per fumetti; Sualzo, insegnante di illustrazione e fumetto all’Accademia The Sign di Firenze e al NID (Nuovo Istituto Design) di Perugia e Francesco Tonucci, dell’Istituto di Psicologia del CNR; Insieme a loro saranno presenti: l’istrionico scrittore David Conati, autore e compositore che condurrà  la serata inaugurale e finale del BaB, Alessandra Lazzarin, Andrea Pau, Anna Lavatelli, Azzurra D’Agostino, Filomena Cinus, Francesca Pusceddu, Francesco Cubeddu e Manuela Dibella, Guido Quarzo, Daniele Mocci, Marina Girardi, Roberta Balestrucci e con la partecipazione della Biblioteca per Ragazzi di Cagliari, del Sistema Bibliotecario Monte Linas e del Sistema Bibliotecario del Sulcis. Anche quest’anno si ripeterà l’esperienza della sezione fumetto, a cura dell’Associazione Chine Vaganti con ospite la fumettista Laura Braga.

Come ogni anno non mancherà la mostra degli illustratori ospiti del Festival, a cui si aggiungeranno, come potrete vedere nel programma, una mostra fotografica e una mostra di oggetti d’arte. Altro evento tanto atteso è l’Infiorata – V raduno internazionale di infioratori organizzato in collaborazione con Associazione Infioratori Santa Maria.

[bing_translator]

marina-girardi-ragazza-nidomarina-girardi-2rocco-lombardi-m marina-girardi-e-rocco-lombardi largine-2

Prosegue a Cagliari la settima edizione di Nues il festival dei fumetti e dei cartoni nel Mediterraneo, quest’anno all’insegna dell’immaginario. Domani, venerdì 21 ottobre, con l’appuntamento in programma alle 18.00, all’Hostel Marina (nelle scalette San Sepolcro), si rinnova la collaborazione con Sustainable Happiness, associazione culturale attiva da sei anni nel campo della sostenibilità ambientale: al centro della serata, la presentazione di due libri a fumetti, alla presenza degli autori, moderati da Margherita Zanardi e con la partecipazione di Silvia Doneddu, entrambe di Sustainable Happiness.

Il primo, Capriole (2015), della scrittrice, illustratrice ed educatrice ambientale Marina Girardi è uno dei volumi più recenti della collana Gli anni in tasca, una raccolta di narrazioni autobiografiche sull’esperienza dell’infanzia e dell’adolescenza, della casa editrice milanese Topipittori, specializzata in libri illustrati per bambini e ragazzi. L’autrice, che nel corso degli anni ha fatto del racconto di viaggio la sua bandiera, svela qui il proprio imprinting: un’infanzia all’insegna del movimento, tra gite, traslochi, viaggi brevi e lunghi. Sin da piccolissima, infatti, i suoi genitori l’hanno portata con loro a fare picnic nei boschi, a trovare i nonni in motorino, e poi a viaggiare per l’Italia e l’Europa, prima in roulotte e poi in camper. Questo vissuto peculiare e affascinante si intreccia a esperienze più comuni, ma tutto viene raccontato con la stessa meraviglia. Il senso di casa e di famiglia àncora la piccola Marina, che in tutti questi viaggi non è sballottata e confusa, ma curiosa e partecipe.

Il secondo libro al centro della serata è L’argine (edizioni BeccoGiallo, 2016), con testi e disegni ancora di Marina Girardi e di Rocco Lombardi: ambientato nell’aprile del 1945, racconta la vicenda di Frazchì, un bambino di Cotignola, un paese della bassa ravennate, sull’argine del fiume Senio, dove il fronte della guerra si è bloccato per mesi. Fondendo i rispettivi stili, i due autori ci restituiscono la complessità dello sguardo del piccolo protagonista, testimone della violenza della guerra ma anche della straordinaria resistenza e solidarietà di una comunità che ha saputo rifugiare e salvare centinaia di perseguitati.

Nues ritorna sabato 29 ottobre con un nuovo appuntamento dedicato a uno dei temi portanti di questa settima edizione, ovvero l’immaginario angelico in rapporto alla città di Cagliari: è l’iniziativa dal titoloLe Vie degli Angeli, a cura di Rossana Corti, per la XIII Giornata Nazionale del Trekking Urbano dedicata al Giubileo della Misericordia: un itinerario urbano tra le diverse rappresentazioni della figura archetipica dell’angelo all’interno della città, tra luoghi di culto, opere d’arte, edifici e monumenti. Partenza alle 9.30 dal piazzale della Cittadella dei Musei (in piazza Arsenale) per una visita alla Pinacoteca Nazionale. Tappa finale al Palazzo Civico (in via Roma 145) per un percorso della durata di circa due ore e mezzo.