25 July, 2024
HomePosts Tagged "Mario Beretta"

[bing_translator]

Il presidente Tommaso Giulini, il nuovo Ds Giovanni Rossi ed il confermato tecnico Massimo Rastelli hanno presentato, nel corso di una conferenza stampa tenuta al Forte Village, i programmi del nuovo Cagliari per il campionato di serie A 2017/2018.

«Dopo l’ultima partita di campionato – ha detto il presidente Tommaso Giulini – ho visto e sentito per telefono più volte il direttore Giovanni Rossi. Mi ha colpito la sua carica, la sua tranquillità e la conoscenza del calcio. Il DS, grazie anche alle sue competenze manageriali, svilupperà il settore scouting in un progetto che sarà di grande aiuto, oltre che alla prima squadra, anche al responsabile del Settore Giovanile Mario Beretta. Sono contento che Rossi con grande convinzione mi abbia proposto di continuare a lavorare con Rastelli: personalmente non ho mai avuto alcun dubbio nel proseguire il rapporto con il nostro allenatore. Volevo che si conoscessero, si parlassero e condividessero i programmi per iniziare a lavorare assieme in grande armonia”.

«L’obiettivo per la prossima stagione dal punto di vista sportivo è conservare e consolidare la categoria – ha aggiunto Tommaso Giulini -. Sotto il profilo societario invece la priorità è avere lo stadio pronto per i nostri tifosi. Sabato scorso dalla Lega sono arrivate buone notizie, potremmo disputare le prime due partite fuori casa, ma l’obiettivo era e rimane di avere lo stadio pronto per il 27 agosto. La macchina non si fermerà perché una volta completata la Sardegna Arena ci sarà da progettare il nuovo stadio: un progetto complesso che richiede una struttura societaria ampliata.»

«Il Cagliari è un Club importante, storico – ha detto Giovanni Rossi -. Mi ha colpito il progetto: dall’esterno si percepisce la voglia di fare, di costruire e arrivare a traguardi importanti. Dobbiamo fare di Cagliari una piazza ambita, individuare giocatori all’interno del nostro settore giovanile e in altri club. Venire a giocare a Cagliari non è mai stato facile: vogliamo contribuire a sviluppare questa sensazione. Il senso di appartenenza a questa terra è qualcosa di unico. Nel momento in cui sono arrivato ho chiesto di conoscere il mister per capire le sue intenzioni e il suo modo di ragionare. Da lì siamo partiti per buttare le basi che ci permetteranno di avere un Cagliari solido. I numeri dicono che dobbiamo migliorare sotto l’aspetto difensivo, ma conta trovare un equilibrio di squadra dato che si attacca e si difende in undici. Gli stessi numeri del resto dicono che abbiamo anche segnato tanti gol.»

«Cagliari e la Sardegna in questi due anni mi hanno conquistato – ha detto da parte sua Massimo Rastelli -. Provo grandissima soddisfazione ma anche altrettanta responsabilità. Questa stagione sarà ancora più difficile, ma non mi spaventa niente, sono pronto ad una ennesima sfida: lavorerò ancora con la massima passione e dedizione. Voglio conquistare tutti, non solo attraverso i risultati, ma anche attraverso un gioco che possa soddisfare i tifosi. Per far conoscere meglio l’uomo Rastelli ho deciso di sbarcare anche sui social, da oggi avrà un account Twitter.»

«Vediamo di costruire la rosa anche in base alle partenze. Di solito elenco le caratteristiche del giocatore di cui ho bisogno, ad individuarlo pensa il DS. Si vedrà un Cagliari come quello della seconda parte di stagione: camaleontico, che cambierà sistema di gioco anche all’interno dello stessa partita. Lo staff tecnico verrà ampliato – ha concluso Massimo Rastelli -, condizione essenziale per continuare a migliorare e dare supporto maggiore ai calciatori.»

Giovanni Rossi, Tommaso Giulini e Massimo Rastelli. http://www.cagliaricalcio.com/

[bing_translator]

Il Cagliari si è già messo alle spalle il ko di Bergamo e pensa alla grande sfida con la Juventus. Oggi la squadra rossoblu ha ripreso gli allenamenti ad Asseminello. Graditissima la presenza in gruppo di Victor Ibarbo è in gruppo: il colombiano ha lavorato regolarmente con i compagni. Hanno svolto un lavoro differenziato Marco Sau (sovraccarico adduttore gamba sinistra), Marco Borriello (trauma contusivo ginocchio destro), Simone Padoin e Diego Farias per i rispettivi fastidi muscolari.

Per la grande sfida con la capolista Juventus in programma domenica, il Sant’Elia è già tutto esaurito. I 2.500 biglietti rimasti a disposizione dei tifosi sono terminati nella prima giornata aperta alla vendita libera, dopo la settimana dedicata alla prelazione per gli abbonati. Sarà il secondo sold-out stagionale, dopo quello riscontrato il 23 ottobre scorso in occasione della partita contro la Fiorentina, mentre si era sfiorato il tutto esaurito per Cagliari-Roma del 28 agosto e Cagliari-Napoli dell’11 dicembre. Spalti al completo anche per Cagliari-Bologna, giocata due settimane fa, ma senza il tifo della Nord.

Contro i bianconeri dell’ex Massimiliano Allegri, al di là del risultato, sarà sicuramente un grande successo di pubblico.

[bing_translator]

Fabio Aru 1

Scudetto Dinamo 7

Domenica 29 novembre, dalle 9.00 alle 11.30 – nella sala conferenza dell’Hostel Rodia in viale Repubblica, Oristano – l’Ussi Sardegna organizza il corso di formazione professionale “Giovani e sport pulito. Regole, fair play, responsabilità dirigenti e media: vietato imbrogliare”. Ai lavori intervengono il presidente dell’Ordine regionale giornalisti, Francesco Birocchi, il procuratore federale Stefano Palazzi, il pm Paolo De Angelis, l’avvocato Carlo Porceddu (Corte di giustizia federale) e il magistrato Alfonso Sabella. L’evento ha il supporto organizzativo del Comitato regionale Figc.

Al termine del corso si svolge la cerimonia dei Premi Ussi Sardegna 2015. Tra i circa trenta premiati, Marco Storari, portiere del Cagliari; Mario Beretta e Massimiliano Canzi, del settore giovanile Cagliari; Fabio Aru, vincitore della Vuelta 2015 e secondo classificato al Giro d’Italia 2015; Alessia Orro, campionessa mondiale Under 18 di pallavolo; i campioni d’Italia della Dinamo Banco Sardegna; Pagi, squadra di calcio di Seconda categoria composta da richiedenti asilo; Roberto Carta, allenatore dell’Amsicora campione d’Italia di hockey su prato maschile e femminile; Gabriele Angioi, primo sardo ai mondiali Under 12 di baseball; Andrea Pianti, campione italiano allievi di salto in lungo; Chiara Obino, record italiano di apnea; Andrea Lecca, maestro e pluricampione sardo di tennis; Carlo Ciabatti, campione mondiale di windsurf; Fabio Tosi, portiere pulcini dell’Atletico Olbia. Alla cerimonia parteciperà anche Miss Sardegna 2015, Manuela Galistu.

I Premi Ussi – oltre a riconoscere gli exploit sportivi e etici in ambito regionale – sono un’occasione per riflettere e ampliare il confronto. Con forti riverberi mediatici locali e nazionali. I Premi hanno, tra gli altri, il patrocinio di Coni nazionale, Università di Cagliari, corsi di laurea in Scienze della comunicazione e Scienze motorie, presidenza della Giunta regionale. La manifestazione è supportata da Banco di Sardegna, Coldiretti, Coni Sardegna e Banca di Sassari.

[bing_translator]

Domenica 29 novembre l’Ussi Sardegna organizza, dalle 9.00alle 11.30, nel Centro regionale Figc (Sa Rodia – Oristano), il corso di formazione professionale “Giovani e sport pulito. Regole, fair play, responsabilità dirigenti e media: vietato imbrogliare”. Ai lavori intervengono il presidente dell’Ordine regionale dei giornalisti, Francesco Birocchi, il procuratore federale Stefano Palazzi, il pm Paolo De Angelis e l’avvocato Carlo Porceddu (Corte di giustizia federale).

Al termine del corso si svolge la cerimonia dei Premi Ussi Sardegna 2015. Tra i circa trenta premiati, Stefano Sardara e Brian Sacchetti, presidente e ala dei campioni d’Italia Dinamo Banco Sardegna, Marco Storari, portiere Cagliari, Mario Beretta e Massimiliano Canzi, settore giovanile Cagliari, Fabio Aru, vincitore Vuelta 2015, Beppe Bergomi, campione del mondo Spagna 1982 e commentatore tv, Andrea Lucchetta, già campione del mondo di volley, Alessia Orro, campionessa mondiale Under 18 pallavolo, Pagi, squadra calcio Seconda categoria composta da richiedenti asilo, Roberto Carta, allenatore Amsicora campione d’Italia hockey su prato maschile e femminile, Gabriele Angioi, 14 anni, primo sardo ai mondiali di baseball, Chiara Obino, record italiano apnea, Andrea Lecca, maestro e pluricampione sardo di tennis, Carlo Ciabatti, campione mondiale windsurf, Fabio Tosi, portiere Pulcini Atletico Olbia.

I Premi Ussi – oltre a riconoscere gli exploit sportivi e etici in ambito regionale – sono un’occasione per riflettere e ampliare il confronto. Con forti riverberi mediatici locali e nazionali. Tanto che abbiamo contattato i ministeri competenti, la presidenza del Coni nazionale, i vertici delle istituzioni regionali e locali, alle quali abbiamo richiesto, come nella passata edizione, il patrocinio.

A distanza di 48 ore dalle dimissioni di Francesco Marroccu, il Cagliari ha scelto oggi il nuovo direttore sportivo. E’ Stefano Capozucca, reduce da un’esperienza al Genoa.

Ieri la società aveva ufficializzato la scelta di Mario Beretta quale Responsabile del Settore Giovanile per i prossimi tre anni.

Ora, per completare i quadri tecnici, manca solo il nuovo allenatore che, probabilmente, verrà scelto entro 10-15 giorni.

Tribuna Stadio Sant'Elia copia