10 December, 2022
HomePosts Tagged "Pasquale Rennba"

[bing_translator]

Sant’Antioco ha confermato la Bandiera Blu ottenuta per la prima volta lo scorso anno. La spiaggia di Maladroxia, tra le località balneari del comune di Sant’Antioco, anche quest’anno isserà il prestigioso vessillo, sinonimo di buone pratiche ambientali, di salubrità delle acque e di accessibilità. Dopo il riconoscimento ottenuto nel 2019 (prima volta in assoluto per Sant’Antioco) l’Amministrazione comunale ha proseguito nella strada intrapresa sin dal primo giorno del suo insediamento, attivando una serie di politiche ambientali alle quali, come nel caso della Bandiera Blu, si legano importanti ricadute turistiche. La bandiera è il certificato che la strada è quella giusta.

«Questa sarà una stagione balneare diversa commenta il sindaco Ignazio Loccisegnata dall’emergenza sanitaria Covid-19 e da una serie di regole e protocolli a cui dovremo rigorosamente attenerci. Questo, tuttavia, non ci impedirà il primo luglio di inaugurare la stagione “Bandiera Blu 2020” e di organizzare le diverse iniziative di educazione ambientale secondo le modalità che verranno autorizzate. È un risultato che rivendichiamo con orgoglio: conferma che il nostro lavoro, in termini di salvaguardia dell’ambiente e di fruibilità delle nostre spiagge, sta andando nella giusta direzione. Tengo a ringraziare gli uffici per il lavoro svolto, in quanto la procedura volta all’assegnazione è particolarmente complessa e laboriosa.»

In merito interviene anche il consigliere comunale con delega all’Ambiente, Pasquale Renna: «I criteri usati per assegnare il riconoscimento riguardano 4 aree tematiche: “educazione ambientale e informazione”, “qualità delle acque”, “gestione ambientale” e “servizi e sicurezza”. Per noi è motivo di grande orgoglio aver conquistato la Bandiera Blu anche quest’anno, soprattutto alla luce del difficile momento che stiamo vivendo. Adesso ci impegneremo a rispettare i protocolli a livello nazionale per la gestione dei litorali. Ringrazio vivamente i cittadini perché sono parte attiva e ci consentono di raggiungere risultati lusinghieri in riferimento alla gestione dei rifiuti. Non siamo secondi a nessuno, evidentemente: per citarne alcune, risultiamo accostati a spiagge come Palinuro, Marina di Camerota, Positano, Vico Equense – conclude Pasquale Renna -. Questo per noi è un grande risultato».