24 June, 2024
HomePosts Tagged "Stefano Cocco Cantini"

Prende il via venerdì 14 luglio, il lungo percorso di “Ai Confini tra Sardegna e Jazz”, che alle 21.00 inaugura le anteprime di “Jazz Around” alla Cantina Santadi con Karima, accompagnata in duo da Piero Frassi al pianoforte.

La sua carriera, fitta nonostante la giovane età, l’ha portata ad aprire i concerti di Whitney Houston e John Legend, a interpretare colonne sonore per la Disney, e a esibirsi in tour su scala internazionale, fino ad arrivare in Cina.

Amata dai musicisti per la sua versatilità, ha collaborato in ambito jazzistico con Dado Moroni, Riccardo Fioravanti e con Stefano Bagnoli. Tra gli ultimi lavori, l’ album ricco di contaminazioni tra pop e il jazz “No Filter” (Jando Music, 2021 ) che la vede al fianco di Gabriele Evangelista al contrabbasso, Bernardo Guerra alla batteria e Piero Frassi al piano e  “Xmas”, uscito lo scorso dicembre per Emme Record Label in cui, sempre con la stessa formazione, arricchita da Stefano Cocco Cantini al sax, interpreta  grandi classici natalizi come Silent Night, O Holy Night, Let it Snow, I’ll be Home for Christmas.

I biglietti per il concerto di Karima hanno il prezzo di 15 euro al botteghino, mentre, se acquistati in prevendita, su circuito Box Office Sardegna, hanno il prezzo di 17,50 euro.

Il prezzo del biglietto include un buffet e una degustazione di vini a cura della Cantina Santadi, che saranno offerti al pubblico durante la serata.

 

[bing_translator]

Due weekend di musica fra tradizione e innovazione, con workshop, mostre e concerti: il 5 e 6 dicembre, e poi sette giorni dopo, sabato 12 e domenica 13, doppio appuntamento a Berchidda, dove l’associazione culturale Time in Jazz, titolare dell’omonimo festival internazionale fondato e diretto da Paolo Fresu, completa il percorso di due progetti che l’hanno vista impegnata nel corso dell’anno: uno è “Sonata di Mare“, un circuito transfrontaliero (cofinanziato con il Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale) che riunisce vari festival ed eventi dell’area marittima e costiera di Corsica, Liguria, Toscana e Sardegna, con l’obiettivo di valorizzare e mettere in relazione reciproca la musica tradizionale e contemporanea dei rispettivi territori e creare nuove produzioni artistiche; l’altro progetto è invece “I Luoghi del Jazz” (realizzato con il contributo del MiBaCT) che ha come obbiettivo la valorizzazione dei luoghi e delle residenze artistiche delle organizzazioni partner coordinate da Time in Jazz (le associazioni Spaziomusica di Ancona, Polyphonia di Lucca, Rest-Art di Novara, Mosuica moderna di Thiene in provincia di Vicenza, Locomotive di Sogliano Cavour in provincia di Lecce e l’Onyx Jazz Club di Matera), e la costituzione di reti tematiche strutturate attorno a “poli di aggregazione” artistica e hub creativi.

A “Sonata di Mare” è dunque dedicato il primo weekend, in calendario sabato 5 e domenica 6 dicembre, che sotto il titolo “Sonos stringe il focus sulla musica del Mediterraneo: protagonisti delle due giornate, tra conferenze, masterclass e concerti, il sassofonista Stefano Cocco Cantini, il pianista e fisarmonicista Antonello Salis, il suonatore di organetto diatonico Carlo Boeddu, il coro Cuncordu e Tenore de Orosei, il cantore corso, l’etruscologa Simona Rafanelli. A far da cornice, una mostra di strumenti delle tradizioni musicali delle regioni coinvolte nel progetto “Sonata di Mare”.

Stefano Cocco Cantini e Antonello Salis (foto di Daniele Franchi)-1 Cuncordu e Tenore de Orosei (m) (foto Gigi Murru)

Alessio Bertallot

Alessio Bertallot