25 September, 2022
HomePosts Tagged "Tekele Cotton"

[bing_translator]

Convincente, larga vittoria per la Dinamo Banco di Sardegna, al PalaSerradimigni, contro l’Auxilium Torino, nella quarta giornata della regular season del campionato di A1: 96 a 82 (primo tempo 49 a 42). Per la squadra di Vincenzo Esposito è la quinta vittoria consecutiva, tra campionato e Fiba Europe Cup, unico neo stagionale, finora, la sconfitta nella gara d’esordio di campionato, a Reggio Emilia.

La Dinamo ha iniziato subito forte, trascinata da Jack Cooley, Rashwan Thomas e Dyshawn Pierre, ed ha chiuso il primo quarto avanti di ben 9 lunghezze: 27 a 18. Reazione piemontese nel secondo quarto, fino al -3 (45 a 42), ma poi la Dinamo è andata all’intervallo ungo sul +7: 49 a 42.

In avvio di secondo tempo l’Auxilium riesce a riportarsi ancora ad un solo possesso di distanza con i canestri di un grande Tekele Cotton ma, a quel punto, è iniziato lo show sassarese, ispirato inizialmente da Achille Polonara e Stefano Gentile. Rapidamente il vantaggio si è dilatato fino al +13 ed al 30′ il tabellone segnava +15: 72 a 57. All’inizio dell’ultimo quarto, due triple di uno scatenato Terran Petteway hanno chiuso definitivamente i conti, portando la Dinamo sul +20.

L’Auxilium s’è affidata ancora a Tekele Cotton per abbozzare una disperata rimonta, ma è riuscita solo a limare qualche punto dell’ampio divario, perché Achille Polonara e Scott Banforth hanno realizzato ancora canestri pesantissimi ed alla sirena finale il punteggio ha segnato +14: 96 a 82.

La Dinamo ha chiuso con ben cinque uomini in doppia cifra: Petteway (25 di valutazione) e Polonara (21 di valutazione) 16 a testa; Cooley (20 di valutazione) 15; Banforth 13, Thomas 12.

Domani la Dinamo tornerà in palestra per preparare la terza sfida casalinga consecutiva: mercoledì 31 l’appuntamento è con gara 3 di Fiba Europe Cup, contro la formazione ungherese dei Falco Vulcano.

Dinamo Banco di Sardegna 96 – Auxilium Torino 82

Parziali: 27 a 18; 22 a 24; 23 a 15; 24 a 25.

Progressivi: 27 a 18; 49 a 42; 72 a 57; 96 a 82.

Dinamo Banco di Sardegna: Spissu, Smith 5, Bamforth 13, Petteway 16, Devecchi, Magro 4, Pierre 7, Gentile 6, Thomas 12, Polonara 16, Diop 2, Cooley 15. All. Vincenzo Esposito.

Auxilium Torino: Wilson 6, Rudd 19, Anumba, Carr 8, Guaiana, Poeta 7, Delfino, Cusin 5, McAdoo 7, Taylor 8, Marrone, Cotton 22. All. Paolo Galbiati.

Jack Cooley.

 

[bing_translator]

E’ un periodo decisamente poco fortunato quello che sta attraversando la Dinamo Banco di Sardegna sia in campionato sia in Champions League. Martedì sera, ancora una volta, la squadra di Federico Pasquini ha perso di un solo punto, con una tripla di Tekele Cotton che, a fil di sirena, ha consegnato il successo al Ludwigsburg (80 a 79, primo tempo 39 a 33 per la Dinamo), al termine di un match combattutissimo.

Due gli attori protagonisti, entrambi a referto con oltre 20 punti: Mvp tra le file sassaresi Dusko Savanovic, a segno con 24 punti, 5 rimbalzi, 1 assist, 1 palla rubata e 8 falli subiti. Serata in grande spolvero anche per Josh Carter, per lui 21 punti, con 3/ 4 da due, 3 rimbalzi e 5 falli subiti. Importante l’apporto italiano in termini di energia e grinta: tanto lavoro sporco è spettato al capitano Jack Devecchi e Brian Sacchetti (8 punti). Ottimo ritorno sul parquet di Lorenzo D’Ercole, bravo a farsi trovare pronto alla chiamata di coach Pasquini: per lui due bombe a segno in un momento topico del match. in una partita non brillante dal punto di vista offensivo, l’apporto alla squadra di Darius Johnson Odom e Trevor Lacey è arrivato sotto altri numeri: 9 assist per il numero uno biancoblu mentre 6 assist e 5 rimbalzi a referto per l’ex Pesaro.

«Dobbiamo andare oltre, è una brutta botta alla nostra fiducia perché secondo me meritavamo di vincere – ha commentato Federico Pasquini -. Dobbiamo tenere duro, essere forti e andare avanti. Guardiamo a Cremona, dobbiamo fare in modo da toglierci la scimmia degli sfigati di dosso, perché quella è la cosa che può fare più male: i giocatori sono compatti, siamo tutti professionisti sappiamo che funziona così e che bisogna guardare con maturità e con il giusto distacco la cosa.»

L’imperativo ora è ritrovare fiducia e concretezza, archiviare le sconfitte e focalizzarsi sulla prossima sfida. Non c’è davvero tempo per buttarsi giù o piangersi addosso, sabato sera è in programma l’appuntamento per la quarta sfida consecutiva al PalaSerradimigni, in campionato, con la Vanoli Cremona. Inizio ore 20.30.

darius-johnson-odom-2