29 September, 2022
HomePosts Tagged "Thibault Sartini"

[bing_translator]

È stato firmato oggi a Cagliari, presso la sede regionale dell’Inail, il contratto di locazione tra Inail ed Orpea Italia, per la conduzione dell’RSA Sole di Gallura di Olbia per 6 anni più ulteriori 6. La Struttura, di proprietà dell’Inail, è stata attiva fino al 2017e ha una capacità di 120 posti letto, con una superficie complessiva di 6.684,28 mq. Si sviluppa su quattro piani oltre a tre piani interrati destinati a parcheggi, per complessivi 153 posti auto, e può contare su un’ampia superficie esterna di circa 12.000 mq, che comprendono giardino e aree di pertinenza.

La cessione della RSA di Olbia ad Orpea SPA è il risultato del grosso e lungo lavoro che, attraverso il sinergico confronto tra Inail, Regione Sardegna – Assessorato della Sanità, e Orpea spa, crea i presupposti perché:

–       l’immobile venga restituito all’attività e destinazione d’uso che ne ha motivato l’acquisto da parte Inail;

–       Vengano assicurati ai cittadini del territorio di Olbia i servizi di cura e assistenza ad anziani anche in aderenza ai piani e programmi sviluppati dalla Sanità Regionale;

–       Si crei impresa e mercato che sfrutti eccellenze locali e non.

Con l’acquisizione del Sole di Gallura Orpea Italia rafforza la propria presenza sul territorio, confermando la volontà e l’interesse nell’investire in Sardegna. Per Orpea Italia si tratta della seconda struttura sull’isola, dopo Clinica Arborea a Villamar, e della diciannovesima in Italia.

Sole di Gallura migliorerà l’offerta del gruppo in Sardegna, dopo l’apertura a Villamar di Clinica Arborea, primo centro di riabilitazione cardiologica residenziale dell’isola, che in questi giorni inizia ad accogliere i primi pazienti. Di nuovissima costruzione, la Clinica Arborea è un centro residenziale di riabilitazione funzionale ad alta intensità, specializzata in cardio-riabilitazione e neuro-riabilitazione.

Orpea ha intercettato una forte esigenza del territorio sardo che ad oggi può ancora contare su pochi posti letto; Sole di Gallura vorrebbe essere presto la risposta a questo bisogno. La struttura necessita di interventi di ristrutturazione imposti sia dal periodo di inattività sia da eventi alluvionali di grossa entità risalenti agli ultimi due anni.

«Dopo questa firma – ha dichiarato Thibault Sartini, CEO di Orpea Italia -. Possiamo finalmente partire con i lavori a Sole di Gallura. Siamo contenti che la Giustizia abbia fatto il suo corso e siamo fiduciosi che la questione possa risolversi completamente al più presto, senza ulteriori conseguenze negative per la popolazione a causa della sospensione di un servizio utile e necessario. Oggi è il primo segnale positivo di come una fattiva collaborazione tra privato e pubblica amministrazione possa dare vita ad attività finalizzate al benessere dei cittadini, in tale ottica abbiamo, infatti, avviato un dialogo costruttivo con l’Inail per la presa in carico dei lavoratori vittime di infortuni sul lavoro e necessitanti di attività riabilitative. L’immobile Sole di Gallura richiederà da parte di Orpea una ristrutturazione molto importante, stimata attorno ai 6 milioni di euro. Come già per tutte le nostre 18 residenze in Italia, punteremo per questa Residenza su qualità ed efficienza per offrire assistenza e cure ai cittadini.»

«Per Inail – ha dichiarato Enza Scarpa, direttore regionale Inail Sardegna – la sottoscrizione del contratto con Orpea Spa esprime la vocazione alla buona gestione anche del patrimonio immobiliare nonché capacità di costruire forme di collaborazione tra pubblico e privato da eleggere a buone prassi a cui fare riferimento per affermare il ruolo e compiti istituzionali dell’Ente. Una buona esperienza che ha visto la cura e interesse del bene comune come motivo ispiratore e dominante dell’azione dei soggetti coinvolti: Inail, Assessorato della Sanità di Regione Sardegna ed Orpea Spa.»

[bing_translator]

Taglio del nastro oggi a Villamar (SU) per Clinica Arborea, il primo centro di riabilitazione cardiologica residenziale in Sardegna. Alla conferenza stampa di presentazione della struttura – realizzata da Orpea Italia, la divisione italiana di Orpea, Gruppo francese leader europeo nel settore dell’accoglienza a lungo termine (Residenze per Anziani, Cliniche di Riabilitazione) – sono intervenute le principali autorità locali, tra le quali il sindaco di Villamar, Fernando Cuccu; il presidente della Fondazione “Centro Servizi alla Persona”, Pier Sandro Scano; il direttore dell’Area Socio Sanitaria di Sanluri, Antonio Onnis; e, infine, l’arcivescovo di Cagliari, mons. Arrigo Miglio.

Collocata in posizione strategica, a breve distanza da Cagliari e Oristano, Clinica Arborea si occuperà di Riabilitazione globale a ciclo continuativo ad alta intensità cardiologica e neuro funzionale. Un centro d’avanguardia, per un investimento di circa 13 milioni di euro, che ospiterà 20 posti letto per la riabilitazione cardiologica e 15 per quella neuro funzionale.

Ad esprimere soddisfazione per l’apertura di Clinica Arborea sono stati, con voce unanime, tutti i rappresentanti delle istituzioni intervenuti che hanno sottolineato quanto la struttura sia il risultato di una comunità di intenti e di una strettissima collaborazione tra Comune di Villamar, Fondazione “Centro Servizi alla Persona” ed Orpea Italia: «Questa struttura, – ha dichiarato Fernando Cuccu, sindaco di Villamar – è un centro di eccellenza per andare incontro a esigenze molto sentite nel nostro territorio e diventerà un punto di riferimento molto importante. E’ anche un segnale di speranza e di ripresa per il rilancio delle imprese e dell’economia».

Con l’odierna apertura di Clinica Arborea, è stato messo un tassello importante nella costruzione di una rete socio-sanitaria completa per i cittadini sardi che va a integrare i servizi offerti dal territorio. Ma è solo il primo passo, in quanto Orpea Italia ha in previsione un piano di investimenti anche al nord con l’incremento dei posti letto in RSA e un progetto di ampio respiro per l’Alzheimer nella zona centrale della Sardegna.

«Non siamo venuti in Sardegna come conquistadores – ha dichiarato Thibault Sartini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Orpea Italia – né abbiamo un modello da importare. Per noi ogni struttura ha la sua anima, il suo progetto e per Clinica Arborea abbiamo cercato di rispettare l’identità del territorio, anche nella scelta del personale che non abbiamo portato da fuori ma selezionato sul posto. So cosa vuol dire crescere, perché nella mia carriera sono partito come addetto alle pulizie prima, OSS dopo, fino a diventare direttore e poi a ricoprire il ruolo di oggi. Auguro pertanto buona vita alla struttura, al progetto e a tutti quelli che ci hanno creduto.»

Oggi il Gruppo Orpea vanta 86.757 posti letto autorizzati e dislocati in 854 strutture nel mondo, principalmente in Francia, ma anche in Spagna, Belgio, Svizzera, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Italia e Portogallo. Dal 2016 Orpea si è sviluppata anche Oltreoceano con la Residenza Xianlin International Care Center di Nanjing in Cina e in Brasile con oltre 2.000 posti letto.

[bing_translator]

Orpea Italia, la divisione italiana di Orpea, Gruppo francese leader europeo nel settore dell’accoglienza a lungo termine (Residenze per Anziani, Cliniche di Riabilitazione), punta sulla Sardegna con l’apertura della Clinica Arborea, primo centro di riabilitazione cardiologica residenziale dell’isola. La presentazione ufficiale della struttura, che si occuperà di Riabilitazione globale a ciclo continuativo ad alta intensità cardiologica e neuro funzionale, si terrà domani, 12 febbraio, alle ore 11.30 nella sede della clinica a Villamar, in via degli Orti 2, al cospetto delle autorità e della stampa locali.

Collocata in posizione strategica, a breve distanza da Cagliari e Oristano, Clinica Arborea – un investimento di circa 13 milioni di euro per il Gruppo Orpea – rappresenterà un centro d’avanguardia in grado di dare risposta ad una domanda di riabilitazione specialistica, in parte ancora inevasa sul territorio sardo. La struttura costituirà anche un’opportunità di creazione di posti di lavoro qualificato: sono circa 70 le assunzioni di figure nell’ambito medico-sanitario–assistenziale, oltre a quelle relative ai servizi accessori.

«Abbiamo voluto realizzare questo progetto in Sardegna, – ha dichiarato Thibault Sartini, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Orpea Italia – territorio in cui le malattie cardiovascolari hanno una buona assistenza nella fase di acuzie mentre il percorso riabilitativo in fase sub-acuta e post-acuta non trova risposte sufficienti. Il Centro di Villamar si propone di far fronte a questa necessità che spesso ha portato i pazienti sardi a rinunciare al proseguimento delle cure o a doversi allontanare molto da casa.»

Clinica Arborea, che ha presentato domanda di autorizzazione ed accreditamento agli organi competenti, ospiterà 20 posti letto dedicati alla riabilitazione cardiologica e 15 a quella neuro funzionale. L’ingresso dei primi pazienti avverrà non appena saranno completate tutte le procedure di autorizzazione con la messa a punto finale della struttura.

«L’apertura di Villamar – aggiunge il CEO Sartini – è stata decisa in un’ottica di sviluppo e di collaborazione fattiva con la Regione Sardegna. Da un’analisi condotta sul territorio, è emersa una distribuzione dell’offerta socio-sanitaria e clinica non omogenea, con concentrazione in alcune zone dell’isola e carenza in altre. L’obiettivo di Orpea Italia è quello di integrare ed omogenizzare la presenza dei servizi assistenziali e clinico-sanitari sul territorio sardo, in una virtuosa sinergia pubblico-privato, e di rispondere in modo più completo alle esigenze della popolazione. Clinica Arborea rappresenta la prima realizzazione dei numerosi progetti valutati in tal senso da Orpea in Sardegna.»

Nelle intenzioni del Gruppo rientra, infatti, anche un piano di investimenti nel nord dell’isola, con l’incremento dei posti letto in RSA, e uno specifico obiettivo riguarda la zona centrale della Sardegna e il Comune di Nuoro, dove Orpea Italia ha intenzione di realizzare un progetto di ampio respiro per l’Alzheimer, patologia da sempre al centro dell’attenzione da parte del Gruppo.

Oggi il Gruppo Orpea vanta 86.757 posti letto autorizzati e dislocati in 854 strutture nel mondo, principalmente in Francia, ma anche in Spagna, Belgio, Svizzera, Germania, Austria, Repubblica Ceca, Polonia, Italia e Portogallo. Dal 2016 Orpea si è sviluppata anche Oltreoceano con la Residenza Xianlin International Care Center di Nanjing in Cina e in Brasile con oltre 2.000 posti letto.