Enti locali / Lavori pubblici

La variante al Piano Regolatore Portuale approvata ieri dal Consiglio comunale di Sant’Antioco, non piace al Comitato Porto Solky.

La Variante al Piano Regolatore Portuale approvata ieri dal Consiglio comunale di Sant’Antioco, non piace al Comitato Porto Solky che ha cercato di contrastarla fino all’ultimo, organizzando anche un sit-in davanti al Municipio poco prima dello svolgimento della riunione consiliare.

«La variante adottata, che già da sola allontana il porto dalla aree Sardamag – rendendole così inutilizzabili per la realizzazione delle strutture ricettive – è stata studiata appositamente per fare in modo che non sia interferente con la realizzazione del viadotto che contribuirà tra l’altro nel rendere ancora più inservibili le stesse aree Sardamag – si legge in una nota del Comitato Porto Solky -. Il Consiglio comunale però per l’ennesima volta ha affermato e deliberato di non volere il viadotto: ma allora se non lo si vuole perché adottare una Variante studiata appositamente per la sua realizzazione e che palesemente sacrifica la riqualificazione delle aree Sardamag cavallo di battaglia di tante campagne elettorali?»

«Ricordiamo – aggiunge il Comitato Porto Solky – che la realizzazione del viadotto impedirà che 57,5 milioni di euro del Piano Sulcis possano essere utilizzati per opere realmente utili al territorio: la messa in sicurezza della viabilità tra bivio Sirai e Nuxis, e la funzionale infrastrutturazione primaria del porto di Sant’Antioco tale da poter attrarre investimenti privati. Fino all’ultimo, anche con l’improvvisato sit-in a cui hanno partecipato tanti cittadini, si è cercato un confronto mai avuto in 28 mesi dall’insediamento della giunta Locci. La nostra proposta a costo zero di una semplice variazione sulla perimetrazione portuale che avrebbe permesso la valorizzazione delle aree Sardamag e che avrebbe impedito realmente la realizzazione del viadotto, non è stata presa in considerazione, anzi per l’ennesima volta siamo stati denigrati da più parti durante l’intera seduta pubblica del consiglio, questa non è partecipazione nelle scelte…»

Il Comitato Porto Solky ha organizzato un incontro pubblico per le ore 17.00 di venerdì 25 ottobre, presso l’aula consiliare del comune di Sant’Antioco.

Comments

comments

Leave a Reply