Sociale

A Iglesias la mensa di Sodalitas non chiuderà: il Comune continuerà a finanziare il servizio.

A Iglesias la mensa di Sodalitas non chiuderà: il Comune continuerà a finanziare il servizio nonostante l’azzeramento dei fondi regionali. Lo comunica il sindaco, Emilio Gariazzo.

Fino al 2016 la maggior parte delle risorse utilizzate da Sodalitas per mantenere la Mensa sociale a favore delle fasce deboli della popolazione provenivano dalla Regione Sardegna.

Con l’avvento del Reis o Reddito di Inclusione Sociale, che comporta la confluenza delle linee di povertà in un unico sussidio, la Regione Sardegna ha sospeso a partire dall’anno in corso il finanziamento relativo al progetto “Né di fame né di freddo” (linea 5) con il quale si sovvenzionavano i costi relativi al dormitorio e la mensa sociale, gestita dalla Sodalitas, per un costo totale di circa 120mila annui.

«Nonostante l’azzeramento dei fondi regionali – spiega il sindaco Emilio Gariazzo – in questi mesi abbiamo trovato le risorse per far andare avanti il servizio. E continueremo a farlo. Questa mattina, con l’assessore Clorinda Forte, abbiamo incontrato la Sodalitas per fare il punto della situazione. Alla Sodalitas va il nostro grazie per il grande lavoro svolto da tanti anni a favore dei più deboli. Senza la loro dedizione e il contributo di tanti volontari questo servizio, unico nel territorio, non potrebbe andare avanti.»

«Allo stesso tempo – conclude Emilio Gariazzo – continueremo a chiedere alla Regione di finanziare questo importante servizio che supera i 40.000 pasti erogati all’anno.»

Comments

comments

Tags: ,

Leave a Reply