21 May, 2022
Home2016Febbraio (Page 41)

[bing_translator]

Un grande David Logan, autore di 29 punti (5 su 5 da 2 punti, 5 su 9 da 3 punti, 4 su 4 ai tiri liberi, 3 rimbalzi, 8 falli subiti, 37 di valutazione) non è bastato alla Dinamo Banco di Sardegna per evitare una nuova sconfitta a Brindisi (82 a 88). Solo Rok Stipcevic, Jarvis Varnado e Brian Sacchetti hanno assecondato Logan con prestazioni oltre la sufficienza e la squadra ha così subito a lungo il gioco dei pugliesi nel secondo tempo, riuscendo a reagire solo nel finale, quando dal -18 del 35′, è arrivata anche a rimettere in discussione il risultato.

Marco Calvani ha schierato all’inizio Mitchell, Logan, Stipcevic, Eyenga e Varnado, Piero Bucchi ha risposto con Scott, Reynold, Banks, Anosike e Zerini. È stato David Logan a guidare la Dinamo nelle battute iniziali, portandola a chiudere il primo quarto avanti di un punto: 22-23. Brindisi è scattata avanti in avvio di secondo quarto con un break di 7 a 0, arrivando fino al +11. Jarvis Varnado ha sbloccato la Dinamo con 4 punti, Haynes ha siglato la bomba del 38 a 30. La Dinamo ha accorciato le distanze e il primo tempo si è chiuso sul 46 a 40 per Brindisi.

Al rientro dall’intervallo lungo Brindisi è ripartita con un mini break di 4 punti, David Logan ha preso per mano i compagni e ha riportato la Dinamo sotto nel punteggio fino al -7. Brindisi ha ripreso a marciare spedita ed ha chiuso il terzo quarto avanti di 10 punti: 65 a 55. Brindisi ha dilagato in avvio di ultimo quarto, arrivando al +18 al 35’ sul 77 a 59, ma tre triple hanno riportato la Dinamo a -9. Logan ha guidato la clamorosa rimonta sassarese fino al -2 a 20″ dalla sirena finale ma nel concitato finale, alla fine ha prevalso Brindisi, che con il punteggio di 88 a 82 ha inflitto alla Dinamo la nona sconfitta stagionale (in 18 giornate) che la relega all’8° posto, a 8 punti dalla vetta. Il campionato è ancora lungo e la situazione è rimediabile, ma certamente la Dinamo deve reagire ad un periodo di crisi che ormai si trascina da troppo tempo.

Ieri sera la Dinamo è rientrata in Sardegna dove ha già iniziato a pensare alla prossima sfida di Eurocup, in programma mercoledì al PalaSerradimigni, contro gli ungheresi dello Szolnoki Olaj.

David Logan 47

[bing_translator]

Carbonia ko a Orroli, vincono Monteponi, Carloforte e Atletico Narcao. La quarta giornata di ritorno del campionato di Promozione regionale è complessivamente positiva per le squadre sulcitane, tra le quali resta delusa solo quella biancoblù, piegata con un goal per tempo dalla capolista Orrolese, confermatasi la grande favorita per la promozione diretta in Eccellenza regionale. Il Carbonia, nonostante la sconfitta, non ha demeritato e più volte ha sfiorato il goal, colpendo anche un palo nel finale con Giovanni Congiu. L’Orrolese guida la classifica con quattro punti di vantaggio sul Bosa, ancora vittorioso, contro l’Arbus, con lo stesso punteggio di 2 a 0. La capolista finora ha perso una sola volta, proprio a Carbonia, nella sfida del girone d’andata.

La Monteponi ha travolto la Tharros per 4 a 1 dopo un primo tempo equilibrato, conclusosi sul punteggio di 1 a 1. Di Suella, autore di una doppietta, Ferraro e Marco Foti i quattro goal rossoblù. La Monteponi ha centrato la convincente vittoria proprio nei giorni in cui festeggia i 90 anni della sua gloriosa storia ed ora è terza in classifica, in coabitazione con il Sant’Elena, due punti avanti al Carbonia.

Giornata positiva per il Carloforte che ha superato e scavalcato in classifica la Villacidrese, con un goal di Lapicca in piena “Zona Cesarini”, al 44′ del secondo tempo; per l’Atletico Narcao di Gianni Maricca, niente affatto rassegnato alla retrocessione nonostante la precaria posizione di classifica, impostosi sul Quartu 2000 con un goal di Elias e non più solo all’ultimo posto, avendo agganciato a quota 10 punti il Senorbì; e per il Siliqua di Titti Podda, passato sul campo del Senorbì con il punteggio di 2 a 1, con goal di Cirronis e Frau.

Sugli altri campi, vittorie di misura, per 1 a 0, per il Sant’Elena sul Girasole e per il Guspini Terralba sulla Frassinetti Elmas. La squadra di Virgilio Perra continua a subire pochi goal (9 in 19 giornate) e perde raramente (3 sconfitte) ma segna anche poco (17 goal) e non riesce ad emergere, essendo oggi al settimo posto in classifica con 30 punti.

Nel girone A del campionato di Prima categoria, la capolista Vecchio Borgo Sant’Elia ha vinto per 3 a 0 sul campo del Cus Cagliari e mantiene quattro punti di vantaggio sulla San Marco, vittoriosa per 5 a 0 sul Villasimius. Sale in classifica il Villamassargia che ha espugnato il campo del Sinnai calcio a 11 per 2 a 1 e lo ha scavalcato al terzo posto. Continua a vincere la Fermassenti, 1 a 0 sull’Halley Assemini (è la quarta vittoria consecutiva) e a scalare la classifica (ora è quinta), un punto avanti al Tratalias che ha superato di misura, 1 a 0, il Decimo ’07.

L’Europa 2008 Domusnovas ha vinto il derby con l’Iglesias per 3 a 2 e, infine, il Villasor ha piegato per 2 a 1 l’Uragano Pirri.

Antonio Ferraro