17 January, 2022
HomeAgricolturaLa Giunta regionale nella seduta di ieri ha approvato alcune delibere sui Consorzi di Bonifica.

La Giunta regionale nella seduta di ieri ha approvato alcune delibere sui Consorzi di Bonifica.

[bing_translator]

Consorzio di bonifica del Basso Sulcis copia

La Giunta regionale nella seduta di ieri ha approvato un importante pacchetto di delibere sui Consorzi di Bonifica attinenti la programmazione delle opere strategiche per il periodo 2014-2020 e contributi finanziari aggiuntivi per l’abbattimento delle spese di funzionamento. Si tratta di interventi volti a rafforzare la riorganizzazione ed il rilancio dell’attività dei Consorzi e l’ammodernamento della rete irrigua che è storicamente un grosso limite alla competitività delle imprese agricole sarde.
In primo luogo, è stato approvato dall’esecutivo il “Piano stralcio per la programmazione 2014-2020 delle infrastrutture irrigue strategiche” nonché l’attivazione del fondo di rotazione per il finanziamento della progettazione delle opere. Il Piano propone un elenco di interventi prioritari di 160 milioni di euro finalizzato a eliminare le perdite delle reti, migliorare l’efficienza degli impianti di sollevamento, misurare e telecontrollare l’erogazione all’utenza. L’obiettivo è quello di promuovere e attuare, attraverso i consorzi di bonifica, una politica di investimenti infrastrutturali indirizzati a una più razionale utilizzazione delle risorse idriche per uso agricolo e per la tutela del suolo agrario dalla salinizzazione. Con l’attuazione di un Piano di questa levatura si intende dare un forte impulso nell’ammodernamento del settore con occhio attento al tema ambientale ed economico del risparmio idrico. La delibera mette anche a disposizione 800 mila euro per la costituzione di un fondo di rotazione per il credito di progettazione delle opere. Il Fondo, gestito da SFIRS, finanzierà la progettazione delle opere strategiche del Piano fino al livello esecutivo e sarà gestito a sportello.
Altre due delibere approvate ieri stanziano 7,4 milioni per l’abbattimento dei costi di funzionamento dell’attività dei Consorzi e 2,6 milioni di contributi per interventi molteplici.
La prima delibera prevede uno stanziamento complessivo di 7,4 milioni (5 provenienti dalla Legge finanziaria 2015 e 2,4 dall’assestamento di bilancio approvato pochi giorni fa) che servirà per coprire l’innalzamento dei costi diretti e indiretti sostenuti dai Consorzi di bonifica per lo svolgimento delle attività istituzionali consortili. Questa quota è stata quantificata a partire da una serie di analisi ed elaborazioni effettuate dagli uffici dell’Assessorato, mirando a mantenere omogenei ed entro soglie di sostenibilità i livelli di contribuzione dei consorziati, in un periodo di grossa difficoltà del comparto agricolo a causa delle restrizioni idriche e dell’aumento delle spese gestionali generate dalla siccità degli ultimi anni.
Altri 2,6 milioni provenienti dal recente assestamento di bilancio vengono assegnati dalla Giunta per interventi vari: 250.000 euro come contributo straordinario ai maggiori oneri sostenuti dai consorzi di bonifica della Sardegna Centrale e della Gallura in quanto gravemente colpiti dalla siccità nell’annualità 2016; 400.000 euro serviranno per la redazione dei piani di classifica dei consorzi di bonifica secondo un modello standard regionale e per lo studio dei costi standardizzati dell’irrigazione; altri 300.000 saranno destinati per il completamento dei piani di riordino fondiario in corso di Uras, Zeddiani, Mogoro, San Vero Milis, Terralba e Marrubiu; infine, i restanti 1.650.000 euro verranno stanziati ad incremento dei contributi ordinari per le manutenzioni dell’annualità 2016.
La Giunta regionale, infine, ha anche prorogati gli incarichi dei Commissari straordinari dei Consorzi della Sardegna Meridionale, Carlo Augusto Melis Costa, e dell’Oristanese, Andrea Abis.

Confartigianato Sard
Il ministro dell'Amb

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT