7 July, 2022
HomeTrasportiViabilitàL’on. Mario Tendas (Pd) ha presentato un’interrogazione urgente sul degrado delle strade di competenza della provincia di Oristano.

L’on. Mario Tendas (Pd) ha presentato un’interrogazione urgente sul degrado delle strade di competenza della provincia di Oristano.

[bing_translator]

Il consigliere regionale del Partito democratico, Mario Tendas ha presentato un’interrogazione urgente,  con richiesta di risposta scritta, al presidente della Giunta regionale Francesco Pigliaru all’Assessore alla programmazione bilancio Raffaele Paci e all’assessore alla difesa dell’ambiente Donatella Spano, sulla preoccupante situazione di degrado, con alto rischio incendi, in cui versano le strade di competenza dell’amministrazione provinciale di Oristano.

«Questa interrogazione – spiega Mario Tendas -, nasce dalla necessità di porre la giusta e doverosa attenzione, oltre che le necessarie misure preventive, sulla situazione di incuria e abbandono in cui versano la maggior parte delle strade provinciali a causa del mancato sfalcio delle erbacee.»

«Se non si provvederà quanto prima a ripulire i cigli delle strade provinciale – commenta Mario Tendas – c’è il rischio serio e reale che quest’anno  la situazione incendi possa essere addirittura più grave ed inquietante dello scorso anno quando, per esser chiari, erano stati registrati numerosi incendi alcuni dei quali, primo fra tutti, quello che aveva interessato le campagne di Sedilo e Aidomaggiore (con oltre 5.000 ettari di territorio interessato dalle fiamme) con danni incalcolabili all’economia e all’ambiente.»

L’amministrazione provinciale di Oristano, in forte sofferenza sia per la mancanza di risorse che di personale non può provvedere ad un’adeguata gestione del territorio e delle strade di propria pertinenza, e rischia addirittura pesanti sanzioni pecuniarie previste dalle prescrizioni regionali antincendio.

«Per questo motivo – conclude il consigliere regionale oristanese -, ho chiesto al presidente della Regione, all’assessore della Programmazione e Bilancio e all’assessore regionale della Difesa dell’ambiente -, quali azioni di prevenzione si intendono adottare al fine di  scongiurare che detti rischi possano realmente concretizzarsi,  mettendo a serio rischio la salvaguardia di numerosi siti ambientali di pregio sull’intero territorio provinciale.»

Il Direttore general
Dal 30 maggio al 15

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT