20 May, 2022
HomeSanitàGiorgio Lenzotti (direttore generale ATS): «Una gara per 49 ambulanze e 3 automediche, nell’attesa una gara ponte».

Giorgio Lenzotti (direttore generale ATS): «Una gara per 49 ambulanze e 3 automediche, nell’attesa una gara ponte».

[bing_translator]

«L’ATS ha provveduto ad attivare una gara su piattaforma Consip, conforme alle normative europee in materia, per la fornitura di 49 ambulanze e 3 automediche, attraverso un leasing operativo quinquennale che comporterà l’acquisizione di mezzi nuovi completi di attrezzature. Nell’attesa, viste le criticità, è stata attivata una gara per noleggiare per un semestre dieci mezzi per il 118 e altrettanti per i Servizi ospedalieri, la cosiddetta ‘gara ponte’, che probabilmente ha ingenerato qualche confusione.»

Lo precisa Giorgio Lenzotti, direttore generale dell’Areus a seguito delle notizie diffuse sull’acquisizione di autoambulanze per i Servizi ospedalieri e per il 118.

«Per evitare inutili fraintendimenti occorre infatti rilevare che in tutte le sedi è carente la situazione del parco ambulanze, sia di quelle assegnate al 118 per la emergenza urgenza sia di quelle in dotazione ai singoli ospedali e utilizzate per i trasferimenti programmati tra ospedali, l’effettuazione di consulenze specialistiche in altre sedi o le dimissioni presso le strutture per anziani», continua il vertice dell’Azienda regionale dell’emergenza e urgenza della Sardegna, spiegando che i mezzi a disposizione sono vecchi e obsoleti e in alcune sedi non più utilizzabili. E aggiunge: «Per garantire la continuità del servizio si sono dovuti trovare accordi con le associazioni del volontariato per l’utilizzo del personale dipendente – medici, infermieri e autisti – sui mezzi di loro proprietà. Una situazione, quindi, eccezionale e ovviamente non percorribile nel lungo periodo».

Delle nuove ambulanze 25 sono destinate ai Servizi ospedalieri mentre le altre 24 e le 3 automediche andranno al 118. Il direttore Giorgio Lenzotti sottolinea: «Le procedure, assai complesse ma dettate da precise regole ovviamente inderogabili, sono state avviate e si prevede la conclusione e la consegna dei mezzi entro il primo quadrimestre del 2019. Nel frattempo, al fine di superare alcune situazioni critiche sia nel servizio 118 che in quelli ospedalieri, tali da non consentire l’attesa della conclusione della gara, l’ATS ha provveduto ad attivarne una seconda per il noleggio urgente per un periodo di sei mesi, di dieci mezzi per il 118 e altri dieci per i Servizi ospedalieri. Una gara che prevede anche l’obbligo per il vincitore di garantire l’assistenza h24 e di sostituire il mezzo in caso di necessità. Trattandosi di un noleggio a breve termine è evidente – conclude Giorgio Lenzotti – che non si può trattare di mezzi nuovi ma di mezzi usati e comunque revisionati e sicuri, conformi ai requisiti individuati dalla Regione in uniformità a quelli richiesti per le convenzioni con il volontariato».

Per quanto riguarda il sistema 118 le ambulanze sono state così assegnate: due alle postazioni della ASSL di Carbonia, due alle postazioni della ASSL di Nuoro, tre alle postazioni della ASSL di Cagliari, due alle postazioni della ASSL di Oristano e una alle postazioni della ASSL di Olbia. È stata data priorità a Carbonia e Nuoro, dove i mezzi sono stati consegnati questa settimana, perché sono le sedi con le maggiori criticità. La prossima settimana saranno consegnate quelle destinate alla ASSL di Cagliari e, a seguire, quelle per Oristano e Olbia.

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Lettera ai parlament
Pazzesco alla Sardeg

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT