6 May, 2021
HomeEdiliziaEdilizia pubblicaE’ stata istituita, a Sant’Antioco, la Commissione comunale per la mobilità alloggi residenza pubblica

E’ stata istituita, a Sant’Antioco, la Commissione comunale per la mobilità alloggi residenza pubblica

[bing_translator]

E’ stata istituita, a Sant’Antioco, la Commissione comunale per la mobilità alloggi E.R.P. (Edilizia Residenziale Pubblica). Si tratta di un passaggio importante ai fini della gestione, in termini di mobilità, degli alloggi a canone agevolato di proprietà comunale e regionale. Adesso seguirà uno specifico bando pubblico che consentirà ai cittadini, già assegnatari di abitazioni comunali o Area, di poter produrre specifica istanza alla commissione, nell’ipotesi si renda necessario cambiare l’alloggio nel quale si risiede, per le ragioni che saranno ben evidenziate nell’avviso.

«Innanzitutto, va sottolineato il fatto che questa Amministrazione comunale è riuscita a istituire una specifica Commissione chiamata a dare risposte certe e in tempi brevi alle esigenze di mobilità che sorgono, peraltro con una certa frequenza, tra i legittimi assegnatari di appartamentospiega Mario Esu, assessore del Patrimonio e delle Politiche della casa del comune di Sant’Antioco – dando pieni poteri a un organismo composto da tutti i soggetti interessati ed evitando così di lasciare l’incombenza ai soli Uffici comunali».

La Commissione comunale per la mobilità alloggi, infatti, ha una composizione variegata e vede al suo vertice, in veste di presidente, il responsabile comunale per le politiche della casa e, in qualità di componenti, i responsabili del servizio Lavori pubblici e del servizio delle Politiche sociali. Inoltre, appartengono alla Commissione anche un responsabile di Area (Agenzia regionale edilizia abitativa), e uno delle organizzazioni sindacali poste a tutela degli inquilini.

«La Commissionespecifica ancora l’assessore Mario Esusorge proprio per amministrare al meglio gli alloggi a canone sociale o agevolato di proprietà pubblica. Capita spesso, infatti, che famiglie numerose vivano in appartamenti di ridotte dimensioni e viceversa famiglie di soli due componenti in case di ampie dimensioni, più adatte a nuclei cospicui. La Commissione si inserisce proprio in questi specifici casi e, a seguito di approfondita istruttoria, valuta eventuali provvedimenti di mobilità.»

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Carbonia dà l'estre
Bartolini-Brt: piano

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT