7 May, 2021
Home2020Ottobre (Page 3)

[bing_translator]

A Iglesias sono stati accertati 27 nuovi casi di positività al Covid-19, il totale sale a 60.
«Una volta ricevute nuove comunicazioni da parte dell’ATSha detto il sindaco Mauro Usaiprovvederò a informare la Città con i dati aggiornati relativamente ai pazienti positivi ed al numero delle persone in quarantena.»
«Tra i nuovi pazienti positiviha aggiunto il sindaco di Iglesias -, sono presenti alcuni bambini che frequentano i plessi scolastici chiusi la settimana scorsa, situazione che ci impone di proseguire con la massima attenzione nell’attività di vigilanza.»
«Rivolgo nuovamente l’invito ad adottare comportamenti responsabili, rispettando le norme relative all’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, ed al distanziamento interpersonaleha concluso Mauro Usai -, fondamentali per affrontare l’emergenza sanitaria in corso.»

[bing_translator]

Sono 282 i nuovi casi di positività al Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in Sardegna, 3.460 i tamponi eseguiti. Salgono a 8.808 i casi di positività dall’inizio dell’emergenza. Dei 282 nuovi casi, 180 sono stati rilevati attraverso attività di screening e 102 da sospetto diagnostico. Si registrano due vittime (207 in tutto): un uomo e una donna, entrambi di 83 anni e residenti nel nord Sardegna.

In totale sono stati eseguiti 260.726 tamponi. Sono 322 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (24 in più rispetto al dato di ieri), 39 (+2) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 5.205. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 2.999 (+62) pazienti guariti, più altri 36 guariti clinicamente.

Sul territorio, dei 8.808 casi positivi complessivamente accertati, 1.745 (+69) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.416 (+85) nel Sud Sardegna, 732 (+33) a Oristano, 1.147 a Nuoro, 3.768 (+95) a Sassari.

[bing_translator]

Tra le conseguenze dell’emergenza Covid-19 c’è il forte calo delle donazioni di sangue.
La ASSL di Carbonia attraverso i Centri Trasfusionali di Carbonia e Iglesias, rassicura i cittadini circa l’assoluta sicurezza sanitaria per chi decide di recarsi a donare il sangue.
«Il percorso della donazione è protetto e sicuro, i Centri hanno un ingresso riservato rispetto alle strutture ospedaliere e vengono prese tutte le precauzioni anti Covid-19dice il dott. Angelo Zuccarelli, direttore del Centroin compenso si salvano tante vite grazie alle scorte necessarie per gli interventi chirurgici e per alcune categorie di pazienti, come ad esempio i talassemici. Oltretutto, vengono eseguiti gratuitamente tanti esami utili per verificare il proprio stato di salute.»
Le donazioni possono essere effettuate presso le strutture trasfusionali di Carbonia (tel. 0781 6683457) e Iglesias (tel. 0781 3922854) tutti i
giorni feriali dalle ore 8.00 alle ore 12,30. Non è richiesta la prenotazione.
Per donare il sangue bisogna essere maggiorenni, pesare almeno 50 kg ed essere in buono stato di salute. Prima della donazione, il donatore verrà
valutato da un medico esperto in Medicina trasfusionale. Tutti i donatori riceveranno adeguato ristoro.

[bing_translator]

Sul sito Internet del comune di Carbonia è attivo l’Albo telematico relativo a lavori, forniture e professionisti tecnici.

Tutti i professionisti tecnici interessati ad essere selezionati nell’ambito di procedure di affidamento di servizi di Ingegneria ed Architettura, possono iscriversi al suddetto Albo, nella sezione dedicata ai professionisti tecnici, o, nel caso fossero già iscritti, ad aggiornare il proprio profilo.

Il link da consultare per poter effettuare o aggiornare l’iscrizione è il seguente:

https://carbonia.albofornitori.net/

[bing_translator]

Si complica la situazione sanitaria in tutta la Sardegna che rischia di arrivare ad un nuovo lockdown per frenare la diffusione del Coronavirus. E’ attesa nelle prossime ore una nuova ordinanza del governatore Christian Solinas.
Tra i centri più in difficoltà c’è Iglesias, dove il sindaco Mauro Usai ha comunicato di essere in attesa dall’Ats dell’aggiornamento sui flussi Covid.
«Nel frattempo informalmente ho appreso della rilevazione di nuovi casi positivi nel plesso scolastico di Grazia Deledda (già chiuso con ordinanza di venerdì scorso) e di un nuovo caso nella scuola elementare di via Romaha annunciato Mauro Usai -. La classe è stata subito messa in isolamento.»
«La difficoltà nell’avere i dati definitivi in tempi più rapidi è imputabile alla carenza di personale ed al processo dei tamponi che ancora avviene nel laboratorio di Cagliariha aggiunto il sindaco di Iglesias -. Il macchinario in dotazione alla nostra Asl, regalato dalla fondazione di Sardegna, infatti, non è ancora pienamente operativo.»
«Spero entro la giornata di oggiha concluso Mauro Usaidi avere l’elenco flussi aggiornato in modo da poter comunicare più chiaramente la situazione.»

[bing_translator]

Il Coronavirus è arrivato anche alla RSA Sant’Elia di Nuxis, lo ha annunciato alcuni minuti fa il sindaco, Pier Andrea Deias.

«Care concittadine e concittadini, a seguito di contatti intercorsi con la RSA Sant’Elia Nuxis e con l’ATS, ho avuto notizia relativa a 11 casi accertati di positività al COVID-19, all’interno della RSA, di cui 5 pazienti e 6 dipendentiha comunicato il primo cittadino -. Dall’Autorità Sanitaria competente mi è stato confermato, in queste ore, che è stato attivato il monitoraggio ed il controllo della situazione che proseguirà anche attraverso l’esecuzione, nei prossimi giorni, di ulteriori tamponi. E’ in corso l’indagine epidemiologica, tesa ad individuare i contatti per i quali sarà predisposta la misura della quarantena. Pur non avendo ancora ricevuto comunicazione ufficiale dall’Autorità sanitaria competente, ho ritenuto opportuno informarvi della situazione, anche al fine di evitare il diffondersi di notizie imprecise e fuorvianti.»

«Mi appello al senso di responsabilità della nostra comunità e vi chiedo di proseguire nel rispetto delle regole comportamentali ben note, senza abbassare la guardia, onde evitare il rischio del diffondersi dei contagiha aggiunto Pier Andrea Deias -. La giusta preoccupazione, unita al buon senso, senza inutili allarmismi o panico incontrollati, devono guidarci per affrontare nel migliore dei modi la situazione. Ritengo, infine, doveroso esprimere, anche a nome dell’Amministrazione e della cittadinanza, solidarietà e vicinanza a tutti pazienti, al personale della RSA e, in particolareha concluso il sindaco di Nuxis -, alle persone direttamente interessate alle quali rivolgo un augurio di pronta guarigione.»

Lutto nella politica sarda per la scomparsa, all’età di 82 anni, di Giorgio Carta, ex segretario e presidente onorario del Partito socialdemocratico.
“Con la scomparsa di Giorgio Carta si chiude una pagina importante della storia della Sardegna. L’on. Carta lascia un vuoto nella politica comunale, regionale e nazionale. Lo ricorderemo come un protagonista indiscusso della vita democratica del nostro Paese”.
Il presidente del Consiglio regionale Michele Pais ha espresso alla famiglia dello scomparso il cordoglio dell’intera Assemblea.
“La sua esperienza, la sua attenzione ed il suo rispetto istituzionale saranno per sempre un esempio per tutto il Consiglio regionale”.
Giorgio Carta, medico chirurgo, è stato deputato e sottosegretario delle Finanze e dei Trasporti.

[bing_translator]

In occasione delle commemorazioni dei defunti e di Ognissanti, i cimiteri comunali di Carbonia e di Cortoghiana-Bacu Abis osserveranno orari straordinari di apertura al pubblico.

«Da giovedì 29 ottobre a martedì 2 novembre sarà possibile recarsi nei cimiteri comunali per salutare ed omaggiare i propri cari in orario continuato dalle 7.30 alle 17.00», ha spiegato il sindaco Paola Massidda.

«Inoltre, per consentire una maggiore velocità e facilità negli spostamenti all’interno delle varie zone del cimitero comunale di Carbonia è attivo, in accordo con la Somica, un servizio navetta dalle ore 8.00 alle 12.00 e dalle 13.00 alle 17.00. Un servizio aggiuntivo a disposizione delle persone anziane o disabili», ha specificato l’assessore dei Servizi di Pubblica utilità Gian Luca Lai.

[bing_translator]

L’ATS oggi ha comunicato al comune di Portoscuso altri quattro casi di positività al Coronavirus.

«S’informa la cittadinanzaha annunciato il sindaco, Giorgio Alimondache oggi sono stati accertati altri 4 casi di concittadini positivi al Coronavirus, portando a 8 il numero dei casi fino ad ora accertati. L’ATS informa che sono stati effettuati quasi tutti gli accertamenti diagnostici previsti tra i contatti diretti e di cui si attende l’esito ufficiale. Confermiamo che in tutti casi coinvolti tutte le persone interessate si sono prontamente isolate secondo le disposizioni dell’autorità sanitaria.»
«I focolai coinvolti sono stati per il momento mappati e stiamo riscontrando la collaborazione di tutte le persone coinvolte ed il rispetto delle regole comportamentali previste a tutela della salute pubblicaha aggiunto Giorgio Alimonda -. Anche alle nuove persone colpite ed a quelle coinvolte in quarantena volontaria ed obbligataria, esprimiamo tutta la nostra solidarietà, ringraziamento per la responsabilità dimostrata ed augurio di pronta guarigione.»

[bing_translator]

Sono 362 i nuovi casi positivi al Covid-19 accertati nelle ultime 24 ore in Sardegna, 3.821 i tamponi eseguiti. Salgono a 8.526 i casi di positività dall’inizio dell’emergenza. Dei 362 nuovi casi, 280 sono stati rilevati attraverso attività di screening e 82 da sospetto diagnostico. Si registrano sei vittime (205 in tutto) tre residenti nel nord Sardegna, e tre rispettivamente nelle province di Oristano, Sud Sardegna e Città Metropolitana di Cagliari.
In totale sono stati eseguiti 257.266 tamponi. Sono 298 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (otto in meno rispetto al dato di ieri), mentre è di 37 (+1) il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 5.013. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 2.937 (+54) pazienti guariti, più altri 36 guariti clinicamente.
Sul territorio, dei 8.526 casi positivi complessivamente accertati, 1.676 (+133) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 1.331 (+52) nel Sud Sardegna, 699 (+33) a Oristano, 1.147 (+14) a Nuoro, 3.673 (+130) a Sassari.