25 June, 2021
HomeAmbienteL’Associazione Culturale Sardinian Events di Portoscuso aderisce al Progetto Idrico Pro Tanzania

L’Associazione Culturale Sardinian Events di Portoscuso aderisce al Progetto Idrico Pro Tanzania

In virtù dell’Ordinanza Sindacale n. 16 del 3 maggio 2019, emessa a riguardo della minimazzione dei rifiuti in plastica sul territorio comunale (a partire dal 1 giugno 2019) e di conseguenza dell’incremento della raccolta differenziata, l’Associazione Culturale Sardinian Events, sensibile a questo provvedimento, intende dare il suo apporto a questa lodevole azione nel recupero dei tappi di plastica. Il dinamismo di Sardinian Events vedo i soci chiamati a collaborare con il Centro Mondialità Sviluppo Reciproco e la Diocesi di Livorno e la Ditta Galletti Ecoservice nella selezione di rifiuti speciali, nel riciclaggio e stoccaggio di materiali plastici nell’individuazione della raccolta dei tappi.

I tappi accumulati vengono venduti a ditte che riciclano la plastica per creare oggetti di uso comune; con il ricavato di questa vendita il Centro Mondiale Sviluppo Reciproco con sede a Livorno, costruisce pozzi e acquedotti nelle regioni aride della Tanzania. Il Progetto idrico vede coinvolte le popolazioni dei villaggi della Tanzania nell’ambiente tipico della savana con grandi problemi di siccità. I pochi pozzi della popolazione non hanno l’acqua potabile.

Tra gli abitanti viene istituito un comitato che ha lo scopo di garantire la manutenzione e la gestione dell’impianto idrico. A seguito di una indagine idrogeologica, per individuare l’acqua nel sottosuolo, la popolazione locale contribuisce attivamente ai lavori di costruzione durante l’escavazione del pozzo. Il Centro Mondiale Sviluppo Reciproco e le popolazioni dei villaggi sono riusciti a portare l’acqua potabile a oltre 84mila persone in Tanzania.

Questo è stato possibile grazie alla promozione di iniziative ed educazione alla mondialità e alla pace, di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza sui temi della sostenibilità ambientale e della solidarietà tra i popoli in particolar modo nel Sud d’Africa in Tanzania dove oltre a questo progetto di cooperazione nel settore idrico si conducono programmi in vari settore quali sanità di base, il sostegno scolastico e la formazione agricola. L’impulso di Sardinian Events si elabora in un’azione efficace attraverso la comunità di Portoscuso a favore della costruzione di una umanità unita e solidale anche attraverso gesti quotidiani come la raccolta dei tappi di plastica che dà alle popolazioni della Tanzania di beneficiare a fonti di acqua potabile.

Questa operazione consente molteplici effetti: un’azione educativa nell’utilità sociale del riciclaggio dei tappi di plastica; la sensibilizzazione sul problema della solidarietà internazionale e della facilità con la quale un gesto semplice come buttare un tappo nel raccoglitore giusto possa cambiare il destino di un altro coetaneo della Tanzania, la salvaguardia dell’ambiente nel nostro territorio comunale e in particolar modo la tutela del nostro mare e delle nostre spiagge.

L’impegno dei sardi vede la loro partecipazione con risultati sorprendenti tanto da essere la terza regione italiana che nel 2020 ha raccolto 11.201 kg di tappi. Questo è un evidente segno di come la gente di Sardegna continua a dimostrare gesti semplici e ricchi di umanità grazie alla con partecipazione ad iniziative umanitarie e che grazie alla generosità contraddistingue i sardi ad avere quelle attenzioni rivolte alle popolazioni più deboli.

I pannelli descrittivi allestiti nella “Vetrina della Cultura” in via don Minzoni, 32 confermano la realizzazione degli impianti idrici nella Regione del Dodoma in Tanzania.

La raccolta dei tappi nel territorio di Portoscuso è curata dall’associazione culturale Sardinian Events; coloro che fossero interessati a favore del progetto idrico in Tanzania potrà consegnarei tappi il primo lunedì del mese dalle ore 17,00 alle ore 18,00 presso le ex Scuole Medie con ingresso via Iglesias, 2 e per informazioni contattare il vicepresidente Kicco Cherchi al 338 965 7942.

Numerosi i partners di questa lodevole iniziativa: AVIS comunale di Portoscuso, Croce Azzurra, Scuole, Ristoratori e Commercianti e soprattutto la cittadinanza di Portoscuso che sensibile all’iniziativa a favore della Tanzania si è distinta in un grande gesto di solidarietà. L’evento è patrocinato dal comune di Portoscuso.

La Sardegna terza regione italiana 2020 a sostegno del Progetto Idrico per la Tanzania

L’accesso all’acqua potabile dovrebbe essere un diritto di tutte le popolazioni ma moltissimi paesi meno sviluppati ancora oggi non lo hanno, tantissime famiglie e bambini sono costretti ad affrontare numerosi ostacoli per procurarsi questa risorsa. Il COVID-19 è una minaccia di ulteriori sofferenze, e per contrastarlo è necessario rendere l’acqua sicura alla portata di tutti, in particolare nei paesi come la Tanzania dove solo il 30% riesce ad accedervi. Lavarsi le mani è uno dei metodi più efficaci per prevenire la diffusione del virus, soprattutto in questa situazione di pandemia, ma nei paesi dove manca l’acqua non è un gesto scontato. Sardinian Events di Portoscuso, grazie alla raccolta dei tappi di plastica, da anni riesce a contribuire alla realizzazione di pozzi di acqua potabile nei distretti della regione di Dodoma, zona molto siccitosa della Tanzania. Nel 2020 grazie ai tappi di plastica abbiamo costruito un pozzo nel villaggio di NHYINILA, Acquedotto con condotti d’acqua che portano l’acqua ad una fontanella, un serbatoio d’acqua per l’orticultura ed un abbeveratoio per gli animali nel villaggio di KAUNDA.

 

POST TAGS:
FOLLOW US ON:
Covid-19: la sindaca
Sono 290 i nuovi cas

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT