22 January, 2022
Home2022Gennaio (Page 10)

La Giunta comunale di Iglesias ha approvato il progetto preliminare relativo agli interventi di sicurezza stradale in alcune vie della città e delle frazioni.
Gli interventi riguarderanno via Pertini (frazione di Nebida), via dei Forni (frazione di Bindua e Monte Agruxiau), la frazione di San Benedetto e le vie Moro, Segni, Pintus, Venezia e Crocifisso.
Gli interventi, per un importo complessivo di 510.000,00 euro, riguarderanno nel dettaglio:
– A Nebida, ripristino del manto stradale, posizionamento di pozzetti e caditoie e realizzazione di una struttura di contenimento della scarpata tra la via Pertini e la via Santa Margherita.
– In via dei Forni, lungo la strada che collega Bindua a Monte Agruxiau, eliminazione dei dossi causati dalle radici degli alberi, sistemazione delle piante al bordo della carreggiata e rifacimento del manto stradale, con consolidamento del sottofondo e riposizionamento di pozzetti e caditoie.
– In via Moro, via Segni, via Pintus, via Venezia, via Crocifisso e nella frazione di San Benedetto, rifacimento del manto stradale, eliminazione di buche e irregolarità, e riposizionamento di pozzetti e caditoie.
«Interventi ha spiegato il sindaco Mauro Usaiche riguarderanno diverse zone della città e delle frazioni, e che rappresenteranno un importante contributo alla viabilità ed alla sicurezza stradale, sia per i pedoni che per gli autoveicoli.»
«In questo modo prosegue l’assessore dei Lavori pubblici, Vito Didacipotremo risolvere le criticità riscontrate in alcune importanti vie di passaggio, proseguendo nel piano di adeguamento degli asfalti e nella messa in sicurezza delle strade.»
E’ stata approvata inoltre, la progettazione definitiva/esecutiva degli interventi relativi alla sicurezza pedonale, finanziati per un importo di 95.000,00 euro con la realizzazione di nuovi attraversamenti pedonali rialzati in:
– Via Cappuccini (fronte Cimitero Civico)
– Via Cappuccini (fronte via Carloforte)
– Corso Colombo (fronte superstore commerciali)
– Corso Colombo (fronte Chiesa)
– Via Vivaldi (incrocio per miniera Monteponi)
– Via Vivaldi (fronte armeria)
– Via della Regione (incrocio con viale Fra Ignazio)
– Via XX Settembre (fronte Chiesa)
– Via Garibaldi (fronte ristorante)
– Via Goldoni (traversa via Pisacane)
– Via Fratelli Bandiera.
Nella frazione di Nebida, inoltre, verranno posizionati i segnalatori luminosi in due attraversamenti pedonali (fronte bar e fronte piazzetta).
«I proventi delle sanzioni, sono stati reimpiegati per la sicurezza, con il rifacimento del manto stradale, con la realizzazione degli attraversamenti pedonali rialzati e con la videosorveglianzaspiega l’assessore della Viabilità, Francesco Melis -. La città di Iglesias così sarà sempre più sicura.»

Dopo i riscontri molto positivi avuti dall’annunciata giornata vaccinale di domenica 16 gennaio 2022 al centro di via Puglie a Carbonia, dedicata esclusivamente ai bambini dai 5 agli 11 anni, l’Amministrazione comunale di Carbonia comunica che è possibile accedere solo previa prenotazione.

Sul sito del comune di Carbonia (alla voce campagna vaccinale anti-Covid all’indirizzo https://www.comune.carbonia.su.it/avvisi/avvisi-vari/item/4402-giornata-di-vaccinazione-per-i-bambini-dai-5-agli-11-anni) e su quello della Asl, sono reperibili le informazioni necessarie, oltre che i moduli da compilare. 

Sono più che raddoppiati nelle ultime 24 ore i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna, 1.792, con poco più della metà dei test eseguiti, 10.061 (3.327 molecolari, 6.734 antigenici), il 17,81%.

I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 27 (2 in più di ieri).

I pazienti ricoverati in area medica sono 191 (lo stesso numero di ieri).

Sono 16.466 le persone in isolamento domiciliare (1.501 in più di ieri).

Si registrano 4 decessi: un uomo di 63 anni, residente nella provincia di Oristano; 1 donna di 91 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari; 1 uomo di 92 anni, residente nella provincia del Sud Sardegna e 1 paziente residente nella provincia di Nuoro.

Sono 45 i casi di positività al Covid-19 accertati su 2.081 tamponi antigenici eseguiti, a Iglesias, nell’ambito dello screening effettuato sabato e domenica tra la popolazione scolastica di ogni ordine e grado, presso l’Ospedale Santa Barbara e presso la Sala Lepori in via Isonzo. Lo comunica il sindaco, Mauro Usai.
«Ringrazio tutti gli operatori sanitari, il personale sul campo che ha effettuato i tamponi e tutte le persone che con grande impegno e professionalità hanno reso possibile uno screening di massa organizzato in pochissimo tempo, che ha contribuito in maniera fondamentale a permettere una ripresa in sicurezza dell’attività scolastica», ha messo in evidenza Mauro Usai.
«Grazie alle relazioni istituzionali tra l’Amministrazione comunale e la sanità territoriale, costruite e rese ancora più produttive in questi anni di emergenza sanitaria, abbiamo ottenuto risultati importanti, nonostante il poco tempo a disposizione, riuscendo a valutare la situazione della popolazione scolastica ed effettuando il numero più alto di tamponi tra i diversi Comuni del territorioha aggiunto il primo cittadino -.
«Rinnovo l’invito a proseguire nell’adozione di comportamenti responsabili, utilizzando i dispositivi di protezione, mantenendo il distanziamento e proseguendo nell’adesione alla campagna vaccinale, strumenti in grado di salvaguardare noi stessi e la collettivitàha concluso Mauro Usai -. Considerati i risultati dello screening, allo stato attuale, non sono previsti ulteriori provvedimenti da parte dell’Amministrazione comunale.»

Sono stati 279 i test antigenici rapidi che hanno riguardato tutti i plessi scolastici ricadenti nel territorio comunale di Portoscuso. Tra gli alunni che hanno aderito al test (circa il 79% degli aventi diritto) si sono documentati 5 casi di positività al virus.
Ne ha dato comunicazione il sindaco, Giorgio Alimonda, che ha evidenziato che le persone interessate sono state informate ed invitate ad isolarsi immediatamente in attesa dei provvedimenti del caso da parte di Ats.
“Sulla base di questi risultati, per i quali si ringraziano innanzitutto i ragazzi e le loro famiglie per il loro senso di responsabilità, in accordo con la Dirigenza scolastica si è deciso, al fine di garantire ancora più sicurezza ed a titolo precauzionale, di sospendere per una settimana il servizio mensa presso tutti i plessi scolastici ha aggiunto Giorgio Alimonda -. Mentre le lezioni potranno riprendere a partire da domani 10 gennaio regolarmente ed in sicurezza. L’Amministrazione comunale, grazie alla disponibilità della Farmacia Pusceddu, ha deciso di estendere la possibilità di effettuare il test anche nell’intera giornata di oggi 10 gennaio a tutti gli studenti che non hanno potuto effettuare il tampone nelle giornate già individuate.”
“Nel ringraziare, a nome di tutti gli alunni e le famiglie interessate, il dott. Pusceddu e tutto il suo staff e collaboratori per la disponibilità, l’impegno e la professionalità dimostrata, nonché il corpo docente, i vigili urbani ed i volontori dell Auserha concluso Giorgio Alimondasi augura un buon rientro a scuola e un augurio di pronta negativizzazione agli alunni interessati e alle loro famiglie.”

La Presidenza del Consiglio dei ministri ha indetto un concorso pubblico per il reclutamento di 2.293 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato nei profili di seguito indicati: 1.250 per il profilo di Operatore amministrativo, Assistente amministrativo, Assistente amministrativo gestionale; 464 per il profilo di Assistente di settore scientifico tecnologico, Operatore amministrativo informatico, Assistente informatico; 579 per il profilo di Assistente amministrativo contabile, Operatore amministrativo contabile, Assistente Economico-Finanziario. I requisiti da possedere per poter partecipare al concorso sono: diploma di istruzione secondaria di II grado; cittadinanza italiana; idoneità fisica allo svolgimento delle funzioni cui il concorso si riferisce; godimento dei diritti civili e politici; non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo; non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione; non aver riportato condanne penali; avere posizione regolare nei riguardi degli obblighi di leva, etc. La prova d’esame si svolgerà tramite una prova scritta, che consisterà in un test di 40 quesiti a risposta multipla volti a verificare le conoscenze delle seguenti materie: per il profilo di Operatore amministrativo, Assistente amministrativo e Assistente amministrativo gestionale: elementi di diritto amministrativo, elementi di diritto penale; elementi di contabilità di stato e degli enti pubblici, elementi di diritto dell’Unione europea, norme generali in materia di pubblico impiego; per il profilo di Assistente amministrativo contabile, Operatore amministrativo contabile e Assistente Economico-Finanziario: elementi di ragioneria generale ed applicata, elementi di economia politica e pubblica, elementi di diritto amministrativo, elementi di contabilità di stato e degli enti pubblici, norme generali in materia di pubblico impiego. Inoltre bisogna avere conoscenza dell’inglese e delle apparecchiature informatiche valide per tutti i profili. La domanda di partecipazione deve essere inviata entro il 7 febbraio 2022. Per scaricare il bando completo…

L’articolo completo è consultabile nel sito: http://diariolavoro.com/2293_posti.html .

Sono stati 1.308 i tamponi antigenici eseguiti oggi a Carbonia, nell’ambito dello screening organizzati per accertare eventuali positivi al Covid-19 prima della ripresa delle lezioni post vacanze di Natale e fine anno, posticipata appositamente di tre giorni. Le persone risultate positive sono state 23.
Stamane lo screening era dedicato a studenti e personale scolastico delle scuole primarie e secondarie di primo grado. In 678 hanno effettuato gli screening e 8 hanno dato esito positivo.
Nella serata, dedicata agli studenti e al personale scolastico delle scuole secondarie di secondo grado, si sono sottoposte a tampone antigenico 630 persone, delle quali 15 sono risultate positive.
I 23 soggetti interessati sono già stati contattati dalla Asl del Sulcis.
«Cogliamo l’occasione per ringraziare tutte le persone che si sono rese disponibili, in maniera ordinata e responsabile, a sottoporsi allo screening volontario si legge in una nota dell’Amministrazione comunale di Carbonia -. Un ringraziamento particolare è rivolto a tutto il personale della Asl del Sulcis, i volontari della Protezione civile, le guardie giurate, i dipendenti e i collaboratori della scuola e del Comune e alle Forze dell’Ordine e a quelle della Polizia locale. Ci auguriamo che questa iniziativaconclude la nota possa rivelarsi utile per la ripresa della scuola in presenza e in sicurezza.»

Nonostante il freddo pungente della seconda domenica di gennaio e le limitazioni imposte dalle norme di contrasto e prevenzione della diffusione del Coronavirus, in tanti hanno presenziato questo pomeriggio alla Santa Messa celebrata dal parroco don Giulio Corongiu nella chiesa di Nostra Signora di Bonaria, per l’estremo saluto a Virginio Locci, sindaco di Sant’Antioco dal 21 novembre 1993 al 24 aprile 2001, morto ieri all’età di 93 anni.

Al fianco dei figli Gianni e Giorgio ed al nipote Ignazio, attuale sindaco di Sant’Antioco, c’erano gli altri familiari, tanti amici, tra i quali il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu, l’ex assessore regionale della Sanità Antonello Liori, l’ex senatore Gianfranco Tunis, e tanti cittadini, non solo di Sant’Antioco, che hanno conosciuto ed apprezzato Virginio Locci, l’avvocato, il politico e sindaco, soprattutto l’uomo.

Giampaolo Cirronis

Diminuiscono i nuovi casi positivi al Covid-19, 829, accertati nelle ultime 24 ore in Sardegna, su 19.805 test eseguiti (4.121 molecolari, 15.684 antigenici), il 4,35%.

I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 25 (stesso numero di ieri).

I pazienti ricoverati in area medica sono 191 (3 in più di ieri).

Sono 14.965 le persone in isolamento domiciliare (644 in più di ieri).

Si registrano due decessi: un uomo di 56 anni e una donna 76, entrambi residenti nella Città Metropolitana di Cagliari.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato l’ordinanza che regolamenta l’accesso ai mezzi di trasporto scolastico dedicato ai soggetti che devono spostarsi da e per le isole minori nel rispetto delle adottate misure di contenimento della diffusione del contagio da SARS-CoV- 2, per garantire il regolare accesso alle cure e la frequenza dei corsi di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado, fermo restando l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2.

A decorrere dal 10 gennaio 2022 e fino al 10 febbraio 2022, l’accesso e l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico per gli spostamenti da e per le isole minori e della Laguna di Venezia per documentati motivi di salute e di frequenza, per gli studenti di età pari o superiore ai 12 anni, dei corsi di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado, è consentito anche ai soggetti muniti di una delle Certificazioni verdi Covid-19 di cui all’art. 9, comma 2, lett. c) del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, convertito con modificazioni dalla legge 17 giugno 2021, n. 87, e successive modificazioni. 2. Per il medesimo periodo stabilito al comma 1, agli studenti di scuola primaria, secondaria di primo grado e di secondo grado è consentito l’accesso ai mezzi di trasporto scolastico dedicato e il loro utilizzo, in deroga a quanto previsto dall’art. 9-quater, comma 1, del decreto legge 22 aprile 2021, n. 52 come modificato dall’articolo 1, comma 2, del decreto-legge 30 dicembre 2021, n. 229, fermo restando l’obbligo di indossare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 ed il rispetto delle linee guida per il trasporto scolastico dedicato di cui all’allegato 16 del Decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 2 marzo 2021.