5 July, 2022
HomeIndustriaMichele Ennas (Lega): «Tutta la Regione Sardegna al lavoro con il presidente Christian Solinas sul costo dell’energia»

Michele Ennas (Lega): «Tutta la Regione Sardegna al lavoro con il presidente Christian Solinas sul costo dell’energia»

«Le nostre imprese energivore si trovano oggi a subire una concorrenza impari rispetto non solo delle aziende nazionali ma anche di quelle internazionali. La differenza dei costi dell’energia penalizza in modo particolarmente pesante la Sardegna, ponendola in una condizione di enorme svantaggio. Ho lavorato per far sì che anche il Consiglio Regionale si esprimesse su questo e durante la discussione della Finanziaria 2022 è stato approvato un ordine del giorno del quale sono primo firmatario che richiama la necessità di garantire alle aziende sarde le stesse condizioni delle aziende della penisola. E’ una questione che riguarda tante aziende del sistema produttivo sardo e di cui la Portovesme s.r.l. in tal senso è la più rappresentativa. Certamente quello che oggi ci preoccupa maggiormente sono le ricadute negative in termini occupazionali. L’interruzione delle attività lascerebbe senza reddito 1.500 lavoratori, rispettive famiglie e decine di imprese sarde.»
Lo scrive, in una nota, Michele Ennas, consigliere regionale e responsabile regionale dipartimento Energia della Lega.
«Posto che la questione della superinterrompibilità, sulla quale la Lega aveva proposto al Senato un emendamento non approvato, debba essere rilanciata alla luce delle nuove posizioni europee sul tema aiuti di Stato, attualmente si è al lavoro facendo fronte comune per raggiungere il risultato dell’approvazione in Parlamento di un emendamento al DL 17/2022 “DL energia” che va nella direzione di calmierare i costi energetici con priorità alle aziende delle isole maggioriaggiunge Michele Ennas -. Il presidente della Regione sta seguendo e continuerà a seguire in prima persona la questione. Teniamo alta l’attenzione con un rinnovato appello anche anche ai rappresentanti sardi nelle istituzioni nazionali. Continuiamo a lavorare per far sentire la nostra voce e i nostri diritti e mantenere in vita il nostro sistema industriale e il lavoro.»
FOLLOW US ON:
Atisale: valorizzazi
Cagliari e Seui in f

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT