18 August, 2022
HomeDifesaGuardia CostieraA Sant’Antioco la Guardia costiera ha sequestrato 1.230 kg di tonno rosso privo di tracciabilità

A Sant’Antioco la Guardia costiera ha sequestrato 1.230 kg di tonno rosso privo di tracciabilità

Giovedì 30 giugno il personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Sant’Antioco ha effettuato un’intensa attività di controllo nell’ambito del monitoraggio della filiera ittica e di contrasto alle forme illegali della pesca.
L’operazione è stata eseguita, con particolare riferimento al rispetto della normativa nazionale e comunitaria, nonché la corretta catena commerciale della specie ittica tonno rosso (thunnus thynnus) al fine di garantire la tutela del consumatore finale.
A seguito di controlli eseguiti presso punti di sbarco all’interno del porto di Sant’Antioco e presso gli ingrossi ittici che operano nel Comune, sono stati intercettati e sequestrati 1.230 kg di specie ittica tonno rosso (thunnus thynnus) detenuta illegalmente, ed elevate sanzioni per circa 8.000 euro.
La pesca del tonno rosso è sottoposta a piani pluriennali di cattura da parte della Comunità europea per consentirne la regolare riproduzione ed è regolamentata da quote per ciascuna nazione europea del Mediterraneo la cui cattura e commercializzazione sono controllate dalla stessa Ue, attraverso i militari della Guardia Costiera.
Il Comando della Guardia Costiera di Sant’Antioco continuerà ad intensificare nei prossimi giorni le operazioni di polizia marittima, al fine di garantire il corretto sfruttamento delle risorse ittiche a salvaguardia degli operatori del settore che esercitano l’attività nel rispetto delle vigenti norme.
In mare i controlli saranno invece indirizzati al rispetto delle regole in tema di pesca in aree e periodi vietati, attrezzi consentiti, qualità e quantità del pescato, regolare composizione degli equipaggi, norme sulla sicurezza della navigazione e salvaguardia della vita umana in mare.
La Guardia Costiera, inoltre, invita i consumatori a prestare la massima attenzione nell’acquisto dei prodotti ittici, privilegiando gli operatori del settore che esercitano l’attività nel rispetto delle procedure di garanzia e salubrità alimentare in materia di etichettatura, tracciabilità e norme igienico sanitarie, evitando di acquistare quelli venduti illecitamente da ambulanti non autorizzati.

FOLLOW US ON:
E' stato ritrovato s
Filctem Cgil-Femca C

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT