13 August, 2022
Home2022Luglio

Sono 705 i nuovi positivi al Covid-19 in Sardegna, su 4.328 tamponi eseguiti, 31 diagnosticati da molecolare, 674 da antigenico

E’ rimasto invariato il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, 15.

I pazienti ricoverati in area medica sono 174 (-1).

Sono 33.972 le persone in isolamento domiciliare (+170).

Il Corpo forestale sta intervenendo con il supporto di un elicottero proveniente dalla base operativa di Pula, per spegnere un incendio sviluppatosi in agro del comune di Nuxis, in località S’Acqua Callenti.

Sul posto, coordina le operazioni di spegnimento il D.O.S. (Direttore delle operazioni di spegnimento) appartenente alla pattuglia del Corpo forestale di Santadi.

Foto di archivio

 

Il centrocampista Gianluigi Illario è ufficialmente un nuovo calciatore dell’Iglesias. La società guidata dal presidente Giorgio Ciccu ha centrato il secondo colpo di mercato in poche ore, dopo quello del centravanti Alessio Figos.

Gianluigi Illario, classe 1996, una già lunga esperienza alle spalle a livello di serie D, è figlio di Riccardo, per anni punto di forza della squadra rossoblù, prima di spiccare il volo verso il calcio professionistico che lo ha visto vestire le maglie di diverse squadre di serie C.

I nuovi arrivi all’Iglesias non sono ancora terminati. A breve, quasi certamente, il presidente Giorgio Ciccu annuncerà un altro tassello della nuova rosa che Alessandro Cuccu guiderà nel campionato di Eccellenza 2022/2023.

La terza conferma del CUS Cagliari in vista del campionato di Serie A2 Femminile 2022/2023 porta il nome di Sara Saias, playmaker classe 2001 giunta alla sua quinta stagione di militanza con il club di Sa Duchessa.

La scheda. Cresciuta nel settore giovanile del Basket Assemini, ad appena 14 anni Sara Saias si è trasferita alla Mercede Alghero, dove ha completato il suo percorso di formazione trovando spazio, nella stagione 2017/18, anche in Serie A2.
Nel novembre del 2018 l’approdo a “Sa Duchessa”, dove si è fatta apprezzare ottenendo dei minutaggi sempre maggiori. Nel finale di stagione 2020/2021 il suo rendimento si è rivelato determinante ai fini della salvezza del CUS, arrivata dopo una tesa serie playout contro la Jolly Acli Livorno (20 punti personali nella decisiva Gara 3). Nell’ultimo torneo ha contribuito alla conquista dei playoff con 3,2 punti, 2,3 rimbalzi e 1,3 assist di media per gara.

«Ho rinnovato il mio impegno con il CUS perché credo nel progetto e nella squadra che si sta costruendospiega la playmakerla società mi ha offerto delle prospettive davvero molto interessanti. Lo scorso anno siamo state unite dall’inizio alla fine mostrando sempre spirito di sacrificio, e alla fine i risultati ci hanno dato ragione. Spero che il prossimo possa essere un campionato altrettanto ricco di soddisfazioni, con l’augurio di riuscire anche a migliorarci approdando oltre i quarti di finale playoff. Dal punto di vista personale lavorerò per crescere tecnicamente e migliorare in termini di costanza. Devo senz’altro credere di più in me stessa.»

Il Festival Liberevento torna a Calasetta, luogo dove tutto ebbe inizio, per l’11° anno consecutivo. Dal 2 al 7 agosto, nel suggestivo scenario della Torre Sabauda, si alterneranno sul palco autori prestigiosi e scrittori emergenti nel mondo dell’editoria, che presenteranno al pubblico le loro opere. Tutte le presentazioni in programma a Calasetta si svolgeranno a partire dalle ore 22.00.
Si parte il 2 agosto con la serata dedicata alle premiazioni della seconda edizione del concorso letterario “A vuxe e Caddesedda”, in memoria di Bruno Rombi. Presenterà la serata, Giuliano Marongiu.
Nella stessa data, alle 21.30, il festival sarà in contemporanea anche a Macomer, dove sul palco della Piazza Biblioteca, salirà Paolo Roversi per presentare in dialogo col giornalista e critico d’arte Marco Loi, il libro “L’eleganza del Killer”. L’autore terrà altri due appuntamenti: il 3 agosto a Portoscuso ed il 4 agosto a Calasetta, con inizio di entrambe le presentazioni alle ore 22.00.
Mercoledì 3 agosto, sempre a Calasetta spazio alla sezione Scrittori Emergenti, Antonio Boggio presenterà “Omicidio a Carloforte”, in dialogo con l’autrice Rossana Copez ed Elena Pau. Seguirà a partire dalle 22.30 il concerto della Banda Musicale G. Puccini di Calasetta.
Ad Iglesias, alle 21.30, Maria Francesca Chiappe invece, presenterà il suo libro “Non è lei”, intervistata da Claudia Sanna.
Per partecipare agli eventi è necessaria la prenotazione.

Cambio di data per il bellissimo spettacolo Curiosella e le Janas dell’Estate dei Botti: non più lunedì ma domenica 31 luglio, al Giardino di note di Carloforte, alle 20.30.

Un momento magico, uno spettacolo per bambini e ragazzini, ma molto interessante anche per gli adulti, prodotto dalla compagnia Le voci di Astarte, tratto dal libro Janas s’incantu di Sabrina Barlini, che cura la regia e recita con Gloria Ucceddu.

Oggi, 30 luglio, alle 19.15, alla residenza A Cova, prosegue si conclude il trio di concerti al tramonto con lo swing tzigane, il jazz meticciato ed altre sonorità travolgenti dei Blue Odessa.

Tre musicisti di origine francese con esperienze poliedriche: Clément Brussovsky alla voce e alla chitarra, Adèle Salomé al violino e Marcello Oudin al contrabbasso formano i Blue Odessa che coinvolgono il pubblico anche nelle danze.

Il concerto è gratuito, come i vini delle Cantine del Sulcis e gli snack di Dolce & Salato.

I Botti du Shcoggiu torneranno a settembre.

Il Marballu’s Festival tornerà a riempire di gioia l’isola dal 1 al 3 settembre con un ricco programma di teatro, danza, circo, musica, spettacoli per adulti e bambini al Parco del Canale del Generale.

 

«Apprendiamo con particolare stupore la decisione della Regione di fare ricorso contro il Decreto Sardegna. Un atto che ha conseguenze importanti e un valore politico di non poco conto. Bloccare il decreto Sardegna e quindi le misure che riguardano la metanizzazione, significa anche bloccare lo sviluppo di territori che su questi strumenti contavano. Uno su tutti il progetto di rilancio dello stabilimento Eurallumina, iniziativa che vale 300 milioni di euro e che da anni deve fare i conti con lungaggini burocratiche legate alle decisioni regionali.»
Lo scrivono, in una nota, i segretari territoriali Filctem-CGIL Femca-CISL Uiltec-UIL, Emanuele Madeddu, Vincenzo Lai e Pierluigi Loi.
«Eppure appena due anni fa il presidente della Regione e gli assessori avevano stappato lo spumante per festeggiare il provvedimento che spianava la strada proprio all’Eurallumina – aggiungono Emanuele Madeddu, Vincenzo Lai e Pierluigi Loi -. Invece, oggi, con questo ricorso al Tar del Lazio, si rimette in discussione non solo quel progetto, ma un’intera idea di sviluppo che riguarda l’intera Sardegna e l’industria in Italia. Come ben sa il presidente della Regione, l’Eurallumina rappresenta il primo anello della filiera dell’alluminio e per funzionare ha bisogno del vapore che si può generare solamente con il Gnl. C’è poi un altro aspetto su cui è necessario riflettere: devono essere completati altri passaggi, come per esempio l’escavo del porto di Portovesme. Senza questa opera sarà difficile pensare di far andare avanti qualsiasi iniziativa, giacché il porto è, per la maggior parte dello specchio d’acqua, dotato di un fondale troppo basso. In questo caso è evidente la responsabilità della Regione, che avrebbe dovuto commissariare l’intero intervento e procedere con l’avvio delle opere di escavo, ma altrettanto evidente è il silenzio di talune amministrazioni comunali coinvolte che nulla hanno fatto perché questa opera andasse avanti e questi interventi venissero portati a compimento.»
«Ora è necessario che chi ha delle responsabilità se le assuma in pieno. E chi deve dare risposte concrete le dia con atti e azioni sul campo. La Regione, il presidente e i suoi assessori spieghi cosa vuole fare di questo territorio. Come intende affrontare e risolvere il tema dell’energia e dei rincari, ma anche della mancanza di Gnl. Ad oggi, e a leggere le carte emerge un fatto: che senza soluzioni i progetti di rilancio del Sulcis Iglesiente e di Portovesme vanno in malora. Non vorremmo trovarci costretti ad avviare una nuova mobilitazione – concludono Emanuele Madeddu, Vincenzo Lai e Pierluigi Loi -. E non vorremmo essere costretti a dire che il primo nemico dei lavoratori è la Regione. Per questo motivo chiediamo risposte ed atti concreti immediatamente.»

«Si chiudono reparti, si tolgono servizi ai cittadini, si ignorano le richieste di amministratori e sindacati e ora scopriamo che si buttano via soldi pubblici per rimediare alle conseguenze di scelte scellerate.»

La consigliera regionale di Idea Sardegna, Carla Cuccu, si esprime così nei confronti della direzione generale della Asl del Sulcis Iglesiente. «Con delibera dello scorso 8 luglio spiega la consigliera, componente e segretaria della Commissione Salute del Consiglio regionale -, la Direzione generale ha affidato il servizio di trasporto delle salme dall’obitorio del C.T.O., chiuso, a quello del Santa Barbara, con una spesa di 650 euro ad intervento e per un massimo di poco meno di 30mila euro. Non abbiamo nulla da contestare all’operatore, che esegue il suo lavoro, ma lo stesso servizio lo avrebbero potuto svolgere gli addetti del C.T.O. E’ chiaro che questa spesa, che forse un domani qualcuno sarà chiamato a giustificare di fronte alla Corte dei Conti, è conseguenza della pessima organizzazione dei servizi della sanità di Iglesias da parte della manager Giuliana Campus. Ribadisco con forzaaggiunge Carla Cuccuche il tempo delle chiacchiere e dei rinvii è finito. L’assessore della Sanità deve intervenire e non fare lo spettatore dello sfascio della sanità di un intero territorio. Sostengo i sindaci e sarò con loro, con i sindacati e con migliaia di cittadini alla manifestazione della prossima settimana, se nelle prossime ore non arriveranno soluzioni vere, concreteconclude Carla Cuccu -, non l’ennesima dichiarazione di buoni propositi che rimangono sulla carta e di cui l’iglesiente è giustamente stanco.»

Dopo due anni di sospensione determinata dalle restrizioni per la pandemia da Coronavirus, il Comitato Vergine D’Itria di Portoscuso, ripropone la 4ª Sagra de “Sa cena de su piscarori” che si terrà il giorno sabato 6 agosto nel meraviglioso scenario del Lungomare Cristoforo Colombo, a partire dalle ore 20.00. Saranno disponibili tavoli con posti a sedere. 

Il menù propone, con un costo di 10,00: pasta al tonno fresco, frittura mista, anguria, pane e vino o acqua.

 

I vigili del fuoco sono intervenuti nella notte nel quartiere di Flumini, in un’area rurale della via H. Rijn Rembrandt del territorio di Quartu Sant’Elena, per un incendio che ha coinvolto un casolare materiali e arredi vari all’interno e un’autovettura in sosta all’esterno della struttura.
Le segnalazioni sono giunte al numero di emergenza 115 della sala operativa del Comando alle 2.45 circa che ha inviato sul posto una squadra di pronto intervento della sede centrale del Comando di Cagliari supportata da un’autobotte dove gli operatori hanno spento le fiamme e messo in sicurezza l’area.
Nessuna persona risulta coinvolta.
Al termine delle operazioni di spegnimento e di messa in sicurezza, i vigili del fuoco hanno avviato gli accertamenti per stabilire le cause.