7 December, 2022
Home2022Novembre (Page 16)

E’ stato presentato sabato 5 novembre, presso la sede della Necropoli di Montessu, a Villaperuccio, il progetto “Arte e architettura nella Preistoria della Sardegna. Le domus de janas”, candidato al riconoscimento UNESCO.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Villaperuccio, Marcellino Piras, e dell’assessore dei Beni culturali, Mario Silvio Stera, sono intervenuti, tra gli altri, Patricia Olivo, segreteria regionale del Ministero per la Sardegna; il professor Riccardo Cicilloni dell’Università di Cagliari e Ivana Zucca, presidente del Consorzio Sistema Culturale Sardegna. Il progetto UNESCO è stato presentato da Giuseppa Tanda, presidente del Cesim.

L’incontro è stato moderato dal giornalista Tonino Oppes.

 

Mercoledì 9 novembre, dalle ore 16.30, la Sala Convegni della Biblioteca Comunale “Piero Doneddu” ospiterà la conferenza di Daniela Garau, avvocato e docente di Scienze Giuridiche ed Economiche, sul tema “Il femminicidio è in realtà la punta  di un iceberg molto grande, e tutto ciò che si trova sotto la superficie è parte di una cultura ancora molto radicata che alimenta quella violenza”.

La conferenza, organizzata dall’associazione culturale S’Ischiglia, ha il patrocinio dell’assessorato della Cultura, Sport, Spettacolo, Patrimonio del comune di Carbonia.

Sono in via di conclusione i lavori riguardanti la manutenzione ordinaria e la pulizia dei corsi d’acqua del territorio comunale.

La terza e ultima fase del triennio 2019-2020-2021 ha riguardato alcuni tratti del Rio Cannas e affluenti, Rio Santu Milanu e affluenti, Rio Medau Becciu, S’Acqua Stanziaria e Canale Peddori.

«L’intervento ha avuto l’obiettivo di ripristinare le condizioni dei reticoli idrografici per migliorarne le condizioni di deflusso al fine di limitare i danni che possono provocare le piogge più o meno intense e garantire allo stesso tempo la sicurezza degli abitanti», ha spiegato l’assessore Piero Porcu.

Le operazioni si sono articolate essenzialmente sulla pulizia della vegetazione che spesso ostruisce i flussi d’acqua con la potatura, laddove necessario, di arbusti ed alberi.

Essendo nel pieno rispetto del cronoprogramma, il comune di Carbonia si è aggiudicato quasi 600mila euro dalla Regione per provvedere alla manutenzione ordinaria degli alvei per il triennio 2022-2024.

Nuova impennata dei nuovi positivi da Covid-19 in Sardegna, 971 su 2.710 tamponi eseguiti (35,83%), 71 diagnosticati da molecolare, 900 da antigenico.

Sono rimasti invariati sia il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva, 6, sia quello dei pazienti ricoverati in area medica, 91.

Sono 8.370 le persone in isolamento domiciliare (-172).

Si registra il decesso di una donna di 95 anni, residente nella provincia di Sassari.

L’esame della bozza di atto aziendale e del bilancio di previsione è all’ordine del giorno della conferenza territoriale sanitaria e socio-sanitaria della Asl Sulcis, in programma questo pomeriggio, alle 15.00, presso la sala riunioni della direzione generale di via Dalmazia 83, a Carbonia.

Sono invitati a partecipare i componenti della presidenza della Conferenza territoriale sanitaria e socio-sanitaria; l’amministratore straordinario della provincia del Sud Sardegna Mario Mossa; i sindaci delle città capoluogo Pietro Morittu e Mauro Usai; il presidente del comitato di distretto di Carbonia Gianluigi Loru sindaco di Perdaxius; il presidente del comitato di distretto di Iglesias Marco Corrias sindaco di Fluminimaggiore; il presidente del comitato di stretto Isole Stefano Rombi sindaco di Carloforte; e, infine, i sindaci dei Comuni dell’ambito territoriale Asl Sulcis.

Le incerte condizioni meteorologiche non hanno fermato, sabato 5 novembre, la seconda tappa autunnale iglesiente di “Open Your Mine – Miniere Aperte”, organizzata dal Parco Geominerario Storico e Ambientale della Sardegna, tra la “Costa delle Miniere” e l’ex sito minerario di San Giovanni, al fine di promuovere e valorizzare un territorio ricco di storia e cultura mineraria, immerso in una cornice paesaggistica e geologica suggestiva.

All’evento, che ha visto la collaborazione del comune di Iglesias, dell’associazione Minatori Nebida onlus, del Consorzio Turistico per l’Iglesiente e di IglesiaServizi srl, hanno partecipato numerosi visitatori entusiasti che, accompagnati da guide, esperti ed ex minatori, hanno potuto apprendere aspetti noti e poco noti del lavoro in miniera, ammirare la rilevanza architettonica, funzionale e paesaggistica di strutture quali le ex laverie La Marmora e Carroccia, scoprire i suggestivi campioni esposti della prestigiosa “Collezione Mineralogica A. Manunta”, carpire i segreti e le bellezze mozzafiato della Grotta di Santa Barbara, presso l’ex Miniera di San Giovanni.

Particolari emozioni hanno suscitato le testimonianze di alcuni ex minatori di Nebida, che hanno raccontato il lavoro quotidiano di un tempo, le attività tipiche, come la predisposizione della “volata” (una fase di scavo della galleria con esplosivo) o l’utilizzo di lampade “a carburo” (impiegate in miniera fino agli anni 70 del secolo scorso), ma anche la valenza del duro lavoro minerario e l’importanza di non disperdere un vasto patrimonio di conoscenze su cui si è basato lo sviluppo socio-economico del sud ovest sardo nell’arco di due secoli.

Appassionati di trekking e mountain-bike, hanno inoltre seguito i percorsi guidati predisposti dall’organizzazione per godere appieno delle bellezze ambientali offerte dalla vasta area che va dall’ex Miniera di San Giovanni all’ex Miniera di Nebida, con pausa pranzo a base di sfiziosi prodotti locali offerti ai partecipanti al termine delle escursioni.

 

Maggiore supporto ai nuclei con figli minori a carico e residenti nel comune di Carbonia che abbiano frequentato i centri estivi 2022, ma inseriti nella graduatoria degli “ammessi non finanziabili”. Con questo obiettivo la Giunta comunale ha infatti deciso di utilizzare alcuni fondi stanziati a livello ministeriale con l’erogazione di voucher – fino ad esaurimento della disponibilità finanziaria – per permettere la liquidazione delle somme anche a favore di chi ne era rimasto precedentemente escluso.

Fino al termine perentorio di venerdì 18 novembre 2022, i beneficiari dei centri estivi 2022 inseriti nella graduatoria degli “ammessi non finanziabili” (che era stata pubblicata sul sito del comune di Carbonia lo scorso 26 luglio 2022), e i soggetti gestori delegati alla riscossione potranno presentare la documentazione necessaria per ottenere il contributo.

La documentazione andrà presentata a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente o tramite PEC, mediante l’inoltro della domanda al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: comcarbonia@pec.comcarbonia.org .

Per i dettagli sulla documentazione da presentare si può consultare il sito del comune di Carbonia.

Il gruppo Eni effettuerà nuove assunzioni che riguarderanno diverse figure, in possesso di diploma o di laurea, che saranno inserite nelle sedi in Italia. Le assunzioni riguarderanno Responsabili di Magazzino, i quali dovranno assicurare la gestione del magazzino dei materiali tecnici, gestire il coordinamento delle attività di ricevimento di materiali tecnici e la consegna degli stessi alle unità richiedenti, curare la gestione dell’inventario periodico delle scorte, di analisi e ottimizzazione delle anagrafiche; Addetti Pianificazione e Controllo all’Ingrosso, che dovranno analizzare i conti economici per linea di business commerciale, delle vendite e della marginalità per tipologia di prodotto e canale di vendita, fornire supporto nelle attività di reporting e nelle attività di alimentazione dei sistemi centralizzati di reporting e curare la manutenzione e l’integrazione della reportistica; Esperti Sistemi di Gestione, che dovranno elaborare la documentazione necessaria, curare il rapporto con gli enti, collaborare con il responsabile nella gestione degli audit interni e gestire le segnalazioni da parte dei clienti coinvolgendo le unità interessate; Esperti di Marketing di Prodotto, che dovranno definire il catalogo offerta dei prezzi e delle promozioni, gestire la relazione con i partner produttori dei beni commercializzati, in collaborazione con l’unità legale, analizzare la concorrenza diretta e indiretta e monitorare le novità del mercato, analizzare e predisporre la reportistica e analizzare la normativa di riferimento, in particolare detrazioni fiscali e cessione del credito. Eni, multinazionale dell’energia, cerca persone intraprendenti con passione e innovazione, competenze e attitudini, capaci di fare la differenza e dare il proprio contributo per rispondere alle sfide globali della transizione energetica, considerando la pluralità e la diversità come fonti di arricchimento.

Per verificare tutte le figure…

L’articolo completo è consultabile nel sito: http://diariolavoro.com/eni_3.html .

La Asl Sulcis riprende oggi 8 novembre 2022 gli screening mammografici destinati alla popolazione femminile nella fascia d’età compresa tra i 50 e i 69 anni. Le donne coinvolte nel progetto vengono contattate telefonicamente dagli operatori del Centro Screening della ASL Sulcis: in quel contesto vengono comunicate loro la data e l’ora dell’appuntamento per eseguire la mammografia bilaterale: a seconda del comune di residenza le donne potranno eseguire l’esame Presso l’Ospedale Sirai di Carbonia o il CTO di Iglesias.
La partecipazione ai programmi di screening dei tumori è completamente gratuita, non è richiesta l’impegnativa del medico curante.
Esami di secondo livello.
Le donne con esito negativo al test di screening riceveranno un referto, con l’indicazione per la ripetizione della mammografia a due anni.
Al contrario, coloro che dovessero risultare positive al test verranno contattate telefonicamente dagli operatori del Centro Screening e invitate a sottoporsi ad ulteriori accertamenti (quali esame clinico, ecografia, risonanza magnetica, esame citologico, biopsia, ecc) con indicazione dell’appuntamento.
Per info è possibile contattare il Centro di screening della ASL Sulcis in via Brigata Sassari 37 a Carbonia ai numeri 0781/6683714 o 0781/66833710.

C’era anche Nuxis con il sito ex minerario di Sa Marchesa e la Grotta di Acquacadda, alla 24ª Borsa mediterranea del turismo archeologico, svoltasi l’ultimo fine settimana di ottobre a Paestum. L’associazione Speleo Club di Nuxis ha organizzato questa partecipazione, con il suo presidente Roberto Curreli, il direttore della campagna di scavi professor Riccardo Cicilloni, l’assessore del Turismo del comune di Nuxis Damiano Cani. Presente a Paestum, anche il Parco Geominerario Storico Ambientale della Sardegna, con il direttore Ciro Pignatelli.

«Siamo molto soddisfatti di questa nuova esperienza – ha commentato Roberto Curreli, presidente dell’associazione Speleo Club Nuxische segue la conclusione della terza annualità della campagna di scavi nella Grotta di Acquacadda ed il convegno internazionale “Le Grotte nella Preistoria – Scavi, Studi e Valorizzazione” -. Il nostro sito ha riscosso grande interesse da parte dei visitatori e anche dei rappresentanti di siti archeologici di altre regioni. Abbiamo avuto modo di confrontarci con loro e. come è avvenuto con i rappresentanti del Molise, che avevano lo stand a fianco al nostro, abbiamo riscontrato diverse affinità.»

Le iniziative di promozione del patrimonio archeologico portate avanti in questi mesi e ormai da alcuni anni dall’associazione Speleo Club di Nuxis, è stata resa possibile dal finanziamento concesso dall’assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio della Regione Autonoma della Sardegna, L.R. 7/1955, annualità 2021.

Giampaolo Cirronis