21 May, 2024
HomeSportLa Villacidrese vince 3 a 0 ad Ossi e ipoteca la salvezza

La Villacidrese vince 3 a 0 ad Ossi e ipoteca la salvezza

Tris Villacidrese. La squadra di Graziano Mannu ritorna alla vittoria con un bel 3-0 all’Ossese nella 33° giornata del campionato di Eccellenza. Palermo, Alfarano e Muscas firmano il successo che permette la conquista di altri tre punti che avvicinano la salvezza.

Quiriti è attento a inizio gara sulla punizione di Gueli e sul tentativo di Chelo. La Villacidrese si rende pericolosa con Palermo e, soprattutto, Alfarano, ma il suo tiro deviato termina fuori. Cherchi devia invece in angolo la punizione di Bruno. Al 27′ si sblocca il match: fallo di Patacchiola in area di rigore su Palermo. Lo stesso Palermo si presenta sul dischetto, spiazza il portiere e fa 1-0. Al 38′ la chance per raddoppiare con un altro rigore, ma questa volta Cherchi para la conclusione dagli undici metri di Palermo.

A inizio ripresa Muscas sfiora il 2-0, ma è Alfarano a raddoppiare al 60′, dopo aver ricevuto direttamente da rimessa laterale. Al 63′ chiude i conti Muscas in contropiede. È il definitivo 3-0 che permette alla Villacidrese di espugnare Ossi e tornare alla vittoria in campionato.

Ossese-Villacidrese 0-3 (0-1 p.t.)

Ossese: Cherchi, Delizos, Patacchiola, Silva De Miranda, Campus (51’ Conrero), Zinellu, Demartis, Demurtas, Chelo (51’ A. Virdis), Gueli, Mari (81’ Pais). A disposizione: Murtas, Umbertazzi, Canu, Masia, Sanna, Foddai. Allenatore: Marco Sanna.

Villacidrese: Quiriti, M. Pinna, Lussu, Caballero (74’ Pittau), Llanos, Bruno, Muscas, Cirronis, Carboni (85’ Medda), Alfarano (81’ Echarri), Palermo (65’ Lilliu). A disposizione: Ardau, Aru, G. Virdis. Allenatore: Graziano Mannu.

Arbitro: Mattia Capostosto di Oristano.

Reti: 27’ rig. Palermo, 60’ Alfarano, 63’ Muscas.

Note: ammoniti Zinellu, Patacchiola, Campus, Carboni, Alfarano e Echarri. Al 38′ Cherchi para un calcio di rigore a Palermo.

 

 

RispondiInoltra
L'Arbus è vivo, par
“Carbonia Cardiopr

giampaolo.cirronis@gmail.com

Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT